Le 10 piante giapponesi più belle

Conosci le piante giapponesi? Eccoti una selezione delle dieci più belle da inserire in casa, balcone o giardino o semplicemente da conoscere ed apprezzare. 

Le 10 piante giapponesi più belle 1

Sei un amante dello stile orientale? Perché non portarlo a casa tua o nel tuo giardino grazie a delle bellissime piante giapponesi? La maggior parte di loro, non necessita di grandi spazi purché la composizione trasmetta armonia e serenità, proprio come se ti trovassi in un giardino giapponese.

Del resto, in Giappone uomo e natura sono legati tra di loro in modo sacro. Proprio i fiori hanno un valore molto importante ed è proprio a loro che si legano molte tradizioni e leggende molto affascinanti.

Non a caso, esiste l’Ikebana (o kadō), una pratica assimilabile ad una forma d’arte che adopera i fiori recisi per realizzare creazioni floreali con equilibrio ed armonia. I fiori rappresentano la vita e l’uomo costituisce il ramo intermedio tra la terra ed il suo ramo più corto, ed il cielo ovvero il ramo più lungo.


Leggi anche: Piante da balcone soleggiato: quelle resistenti ad un’estate caldissima

Puoi trovare delle piante giapponesi in vaso e altre da coltivare in piena terra. Possono essere sempreverdi, da fiore ma anche a foglia caduca. Sebbene alcune siano ancora poco note in Italia, molte altre sono amate e diffuse anche nel nostro paese. Oltre al valore estetico, il loro è anche un valore estremamente simbolico. Perciò, andrebbero valorizzate al meglio.

Vediamo insieme dieci diverse ma pur sempre bellissime piante giapponesi da portare a casa propria, con tanto di foto.

Le 10 piante giapponesi più belle 2

1.Piante giapponesi: Ume

Le 10 piante giapponesi più belle 3

Il pruno (in giapponese Umo) è un arbusto da frutta che appartiene alla famiglia delle Rosaceae. Esso incarna il simbolo di purezza, speranza e nobiltà d’animo. Sin da tempi molto remoti, l’Ume è stato coltivato in Giappone, Corea e Vietnam. La sua fioritura avviene tra gennaio e febbraio, quando c’è ancora la neve. I suoi fiori sono simili a quello del ciliegio.

2. Piante giapponesi: Pinus pentaphylla

Le 10 piante giapponesi più belle 4

Stando alla tradizione del Giappone, all’ingresso del giardino è necessario che ci siano delle piante di genere maschile, meglio se possano assumere la forma di un arco. Tra queste, spicca il Pinus pentaphylla. Non bisogna dimenticare anche che, quando si entra in una casa giapponese si fa un inchino simbolo non solo di sottomissione ma anche di protezione.


Potrebbe interessarti: Papavero orientale coltivazione

3. Piante giapponesi: Satsuki

Le 10 piante giapponesi più belle 5

La satsuki è una pianta da vaso che è molto simile alla nostra azalea. La sua forma globosa è molto poco  rassicurante. Anche se richiede molte cure, non sarà facile ottenere ottimi risultati. La sua crescita avviene con una dominanza basale. Ciò significa che i rami in basso crescono più forti sopra.

4. Piante giapponesi: Acero

Le 10 piante giapponesi più belle 6


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

In un giardino giapponese che si rispetti, non manca mai l’acero. La specie più diffusa è quella dell’Acer Palmatum con le foglie che somigliano a delle stelle. Oltre ad essere molto bello, è un arbusto simbolico: quando perde le foglie, infatti, non è raro che i giapponesi si radunino per assistere alla caduta delle sue foglie.

5. Piante giapponesi: Fuji

Le 10 piante giapponesi più belle 7

Il fiore del glicine viene detto Fuji ma, in botanica, viene chiamato Wisteria. Si tratta di un fiore molto bello e che viene erto a simbolo dell’amicizia, un legame che se veritiero può superare ogni ostacolo.

6. Piante giapponesi: Ginko Biloba

Le 10 piante giapponesi più belle 8

Anche se ha origini cinesi, il Ginko Biloba si trova spesso nei giardini tradizionali giapponesi per via del suo aspetto molto decorativo, soprattutto quando in autunno le foglie diventano oro.

7. Piante giapponesi: Tsubaki

Le 10 piante giapponesi più belle 9

La camelia, in Giappone, si chiama Tsubaki e ha origine nelle zone tropicali dell’Asia. Alla sua famiglia, quella delle Theaceaea, appartengono oltre 250 specie. Si tratta, anche in questo caso, di un fiore molto simbolico. Se è bianca, la tsubaki rappresenta gratitudine; se rossa, invece, la passione; rosa la nostalgia.

8. Piante giapponesi: Magnolia

Le 10 piante giapponesi più belle 10

In un giardino ispirato al Giappone non deve mancare una magnolia che può raggiungere anche grandi altezze. I suoi fiori a coppa sono molto caratteristici e profumati. Anche le sue foglie sono molto particolari. Le sue specie sono circa ottanta e possono essere sia decidue che sempreverdi.

9. Piante giapponesi: Hasu

Le 10 piante giapponesi più belle 11

Il classico fiore di loto, Hasu, appunto, incarna la purezza dell’anima. Le sue specie sono due:  Nelumbo Iutea e  Nelumbo nucifera. Per buddisti ed induisti viene considerato come un fiore sacro.

10. Piante giapponesi: Kiku

Le 10 piante giapponesi più belle 12

Il crisantemo in Giappone si chiama Kiku e figura sullo stendardo dell’imperatore: su uno sfondo rosso c’è un Kiku d’oro composto da 16 petali. Incarna la vita e la giovinezza ma. come per le camelie, il suo significato cambia in base alla tonalità. Se è bianco, rappresenta la verità e l’amicizia; se giallo incarna l’amore trascurato; se rosso, invece, l’amore passionale.

Le 10 piante giapponesi più belle: foto e immagini

Quali tra queste piante giapponesi ti è piaciuta di più? Siamo certi che avrai trovato quella perfetta per il tuo balcone o giardino. Prima di metterti alla ricerca, però, dai un’occhiata alle fotografie che abbiamo selezionato per te.

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica