Giardino pensile

Chi vive in città spesso non ha spazi esterni per realizzare un giardino e per questo può optare per un giardino pensile. Questa soluzione è perfetta anche per chi ha un terrazzo e vuole renderlo uno spazio verde ricco di piante e fiori. Realizzare un giardino pensile ha molti vantaggi oltre alla semplice questione estetica e per questo sono sempre di più coloro che decidono di averne uno.

Giardino-pensile-01

Un giardino pensile è una soluzione perfetta per chi vive in città e anche per chi possiede semplicemente un terrazzo. Anche chi non ha spazi esterni abbastanza grandi per un giardino tradizionale, quindi, può optare per questo tipo di soluzione. Chi non vuole rinunciare al verde del prato e alle splendide macchie di colore delle piante in fiore dovrebbe dunque realizzare un giardino pensile. Chiaramente si tratta di un intervento urbano molto importante e prima di prendere decisioni in merito è necessario conoscere tutto sui giardini pensili.

Giardino-pensile-02

Giardino pensile: che cos’è?

Giardino-pensile-03

Quando si parla di giardino pensile si intende solai di copertura o pareti verticali adibiti per ospitare del verde. Tra le varie tipologie esistenti, il più diffuso e apprezzato è il giardino pensile orizzontale. Conosciuto anche come tetto giardino, questo tipo di soluzione è la più semplice da realizzare ed offre un gran numero di vantaggi.

Perché fare un giardino pensile

Giardino-pensile-04

I motivi per realizzare un giardino pensile sono davvero numerosi, infatti essi offrono un gran numero di vantaggi.       Questo intervento urbano è utile per l’inverdimento cittadino in quanto sfrutta una superficie per realizzare uno spazio verde. A beneficiarne è tutta la comunità dal momento che le piante producono ossigeno e riducono lo smog migliorando la qualità dell’aria. Inoltre, il verde è anche essenziale per regolare l’umidità.

Realizzare un giardino pensile, anche se costa molto di più di un tradizionale giardino, presenta i numerosi vantaggi. Oltre a contribuire al benessere fisico e psichico delle persone che lo vivono, migliora anche l’isolamento termico. Questo è vero in quanto, in estate, grazie all’acqua che evapora dal giardino gli ambienti sottostanti diventano più freschi. Si stima che un giardino pensili permetta un risparmio del 25% sui sistemi di riscaldamento e raffrescamento.

Un giardino prensile è poi utile anche per attenuare la rumorosità degli ambienti circostanti. La presenza di arbusti e di manto erboso garantisce difatti una riduzione dell’inquinamento acustico. Questo vantaggio è davvero importante nelle metropoli dove i rumori sono davvero molti anche durante le ore notturne.

Come realizzarlo

Giardino-pensile-05

Per creare un giardino pensile bisogna prima di tutto affidarsi ad un tecnico competente per un attento sopralluogo. Solo in seguito al suo parere favorevole si potrà quindi procedere alla realizzazione. Anche in questo caso è necessario fare affidamento ad esperti del settore in quanto non è possibile riuscirci in maniera autonoma.

In linea di massima ecco le operazioni da seguire:

  • Un telo di poliestere per assicurare la tenuta stagna.
  • Copertura di protezione con guaina in PVC contro l’attacco delle radici delle piante impiantate.
  • Strato drenante costituito da un misto di ghiaia e ciottoli o uno strato di argilla espansa con piccoli blocchi di polistirolo e gomma.
  • Telo di drenaggio per l’acqua.
  • Terriccio leggero specifico per giardini pensiliche va stratificato a seconda delle colture da impiantare.
  • Spessore dello strato di terriccio. È essenziale scegliere un terriccio specifico in quanto più leggero per evitare sovraccarichi della struttura.
  • Aggiungere: 10 cm per le erbacee, 15 cm il tappeto erboso, 30 cm per arbusti e circa 50 cm per piante ad alto fusto.

Ad ogni modo, per la progettazione del giardino pensile è bene rivolgersi a personale esperto in modo da non commettere errori. Gli spazi possono essere poi sistemati da architetti paesaggisti capaci di consigliare in maniera opportuna. Oltre alle piante, nel giardino si possono sistemare arredi da esterno che permettono di godere al meglio dell’ambiente.

Le piante ideali

Giardino-pensile-06

La scelta delle piante per il giardino pensile non è affatto semplice e merita di certo un approfondimento. Prima di tutto è necessario dire che non ci sono piante più o meno adatte ad essere ospitate nei giardini pensili in generale. Quando si scelgono, infatti, è necessario tenere in considerazione numerosi aspetti. Per evitare problemi, vi ricordiamo che per scegliere piante giuste è bene considerare, oltre al gusto personale, anche:

  • Latitudine
  • Clima
  • Praticità di manutenzione

Tra le piante più apprezzate nei giardini pensili ci sono piante grasse, piante aromatiche, sempreverdi e rampicanti. Anche i piccoli arbusti e le piante fiorite sono delle soluzioni davvero apprezzate e decorative. Chi ha il pollice verde e ama prendersi cura del giardino può anche decidere di realizzare un piccolo orto.

La manutenzione

Giardino-pensile-07

La manutenzione del giardino pensile è fondamentale per evitare problemi di ogni sorta. La prima cosa a cui dare importanza è ovviamente una corretta irrigazione. Questa sarà essenziale, in particolare nel primo periodo, per permettere un perfetto attecchimento delle piante.

Altri aspetti a cui dare la giusta importanza sono la concimazione e la potatura delle piante.

Giardino pensile: foto e immagini

Se sei curioso di vedere alcuni esempi di giardino pensile, scorri la galleria immagini che abbiamo realizzato. Qui sono infatti raccolte alcune foto che permettono di comprendere quanto questi giardini siano splendidi.