Giardino lavori luglio

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Benché luglio sia un mese molto afoso si possono lo stesso fare dei lavori nel giardino. Vediamo quali sono e come programmarli al meglio. 

lavori di giugno 1

Nel mese di luglio è esplosa definitivamente l’estate. Con le sue temperature roventi, non si tratta di un mese particolarmente adatto ai lavori in giardino. Intanto, però, come noi avvertiamo il caldo, parallelamente lo avvertono anche le nostre piante. Per questo motivo, è necessario stare attenti alle loro esigenze. Praticare potature, semine o trattamenti di diverso genere, nelle ore più calde del giorno, con il sole a picco, potrebbe essere dannoso per le piante. Non solo annaffiature ma anche concimazioni e potature che potrebbero essere fondamentali.

Tra i lavori più importanti da fare in giardino spiccano ovviamente, le annaffiature che sono fondamentali affinché le piante possano sopravvivere. Anche soltanto qualche giorno di siccità potrebbe portare molte delle tue piante a seccare, sia che siano arbusti o fiori. Potresti aggirare il problema installando un impianto di irrigazione. Se non si può installare, continua a leggere perché di seguito potrai scoprire come portare a termine tutti i lavori da fare nel giardino nel mese di luglio. Se non trascurerai il tuo giardino a luglio, lo vedrai in salute anche nei prossimi mesi e resisterà meglio all’arrivo dell’autunno.

Leggi anche Mercatini Luglio 2020

lavori di luglio 3

Giardino lavori di luglio: annaffiature

lavori di luglio 4

Per eseguire le annaffiature a luglio bisogna fare molta attenzione a scegliere l’orario giusto. Bisognerebbe scegliere, infatti, le ore più fresche ovvero la mattina presto o la sera. In effetti, sarebbe da preferire la mattina presto perché si scongiura la possibilità che ci siano dei ristagni nei sottovasi o nel terreno, molto pericolosi per le radici che potrebbero marcire. Inoltre, ci possono essere anche pericoli legati a funghi e ad altre patologie pericolose per la salute delle piante.

Scegliendo l’orario giusto evitiamo che l’acqua evapori troppo velocemente. Un’altra ipotesi è che le gocce d’acqua rimaste sulle foglie possano fungere da lente d’ingrandimento e bruciare le piante. Le annaffiature devono essere abbondanti. Procedi in questo modo: attendi che il terriccio asciughi completamente e poi annaffia di nuovo.

Se a luglio si dovesse mancare da casa e non si può ricorrere ad un sistema di irrigazione automatico, si possono utilizzare alcuni trucchi e stratagemmi utili. In primis, se si può, spostare le piante più delicate all’ombra. In questo modo, l’acqua data alla pianta evaporerà meno rapidamente. Successivamente, si può adottare il metodo della bottiglia rovesciata, almeno per alcune piante, oppure un sistema di irrigazione a goccia con ugelli che è molto economico.

Un altro accorgimento riguarda l’uso di pacciamatura. Quest’ultima permette di far penetrare meglio l’acqua e ridurre l’evaporazione. Con la pacciamatura ti assicurerai anche una funzione diserbante nei confronti delle erbe infestanti. Ti basterà depositare uno strato di pacciamatura nella base attorno al tronco, ad esempio, per gli alberi.

Giardino lavori di luglio: fertilizzazioni

lavori di giugno 2

A luglio, su alcune piante, si può procedere anche con le fertilizzazioni. Le piante che possono sopportarle sono quelle che non sono in riposo vegetativo. La pianta che non accetta bene le fertilizzazioni è quella delle rose che, se dovesse vivere in un clima troppo asciutto, può entrare in uno stato di riposo semi vegetativo. I minerali che si accumulano nel terreno e non usati, finirebbero per essere lavati via e finire nelle falde acquifere.

I sali minerali sono fondamentali per le piante. Ecco dunque che si può dare il giusto apporto di sali minerali alle tue piante con un terreno che ne sia ricco. Inoltre, si può agevolare il tutto aggiungendo del concime organico da modulare a seconda della profondità delle radici delle tue piante.

Giardino lavori di luglio: potature

lavori di luglio 5

A luglio si possono accorciare le siepi. Ad esempio, possono essere accorciati i Carpinus betulus e i Cotoneaster franchetii. Invece, non possono essere potate le siepi di Cotoneaster e Pyracantha perché sono nella fase in cui mettono le bacche decorative. Le potature estive dovrebbero servire a tagliare i getti non lignificati. I resti della potatura dovrebbero essere eliminati subito perché potrebbero diventare il rifugio dei parassiti.

Possono essere potate anche le rose sfiorite, i fiori appassiti ed i rampicanti che hanno raggiunto un vigore eccessivo. Con la potatura si potrà mettere ordine nelle piante e nelle siepi. Come nel caso delle annaffiature, anche le potature devono essere fatte nelle ore più fresche della giornata. In questo modo eviterai non solo la sofferenza della pianta (es. scottature sulle foglie) ma anche di uccidere o dare fastidio agli insetti che vivono nelle piante.

Giardino lavori luglio: foto e immagini

Ora che sai alla perfezione quali sono i lavori da portare a termine nel tuo giardino a luglio, non ti resta che rimboccarti le maniche e metterti al lavoro. Vedrai che le tue piante ti ringrazieranno e vedrai presto i risultati. Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con un amico. Buon lavoro e buona estate!