Come coltivare le giuggiole in vaso

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

Le giuggiole si possono coltivare anche in vaso, ma quali sono gli accorgimenti da ricordare per permettere la crescita di questo albero? Vediamo insieme tutti gli aspetti da non dimenticare.

Photo by heesulee81 – Pixabay

Le giuggiole in Italia non sono molto conosciute e fino a qualche anno fa gli alberi non si coltivavano nemmeno in quanto crescevano quasi solo allo stato selvaggio. Nel presente sono però sempre di più le persone che iniziano ad apprezzare i frutti del giuggiolo sia consumati così al naturale che per la realizzazione di tante ricette.

La coltivazione delle giuggiole avviene in genere in piena terra, ma è anche possibile decidere di farlo crescere in vaso seguendo alcune indicazioni.

Il giuggiolo si può coltivare in vaso

Photo by habunman – Pixabay

La coltivazione delle giuggiole in vaso è possibile anche se chiaramente ci sono alcuni aspetti da considerare per ottenere i risulti sperati. Dal momento che si tratta di un albero che cresce in maniera importante, è necessario sistemare la pianta in un vaso di grandi dimensioni dove possa svilupparsi senza alcun problema.

In realtà, piantare già da subito il giuggiolo in un vaso di gradi dimensioni non basta. Risulta infatti essenziale rinvasare la pianta con una certa frequenza sistemandola in contenitori di dimensioni sempre maggiori. Per evitare che l’albero da frutto subisca dei danni durante il processo di rinvaso, è opportuno aggiungere nel vaso nuovo del terreno mescolato con compost e letame maturo. Infine, ricordiamo anche di irrigare con una certa frequenza nel periodo successivo al rinvaso.

Attenzione ai parassiti e alle malattie

Il giuggiolo (conosciuto anche come dattero cinese) è un arbusto piuttosto resistente anche se in realtà può essere attaccato da alcune malattie. In particolare, a causare di frequente problemi è l’oidio che si presenta come una polvere biancastra sopra all’albero. Pericoloso può essere anche la cercosporiosi che si manifesta con delle macchie di colore giallo ben evidenti e riconoscibili sopra alle foglie.

Per quanto concerne i parassiti, è opportuno fare attenzione alle mosche della frutta che possono causare dei danni direttamente alle giuggiole.

Con le giuggiole si possono realizzare svariate ricette molto interessanti che permettono di sfruttare questi deliziosi frutti nel migliore dei modi.

Il clima è di estrema importanza

Le giuggiole per crescere al meglio hanno necessità di un clima adatto che deve essere caldo e temperato con un’umidità mai troppo elevata. Questo albero non ha grandi problemi nei periodi di scarsa pioggia in quanto resiste bene alla siccità così come resiste anche alle giornate più fredde senza subire alcun tipo di danno.

Anche il terreno deve essere scelto con cura: suggeriamo di usare solo un terriccio leggero che si presenti ricco di materia organica e che sia molto drenato. Queste caratteristiche consentono infatti di ottenere la crescita del giuggiolo senza problemi.

Quando si coltiva in vaso, è opportuno anche ricordare di lasciare alle radici il giusto spazio per crescere. Ecco allora che risulta indispensabile piantare l’albero ad una certa profondità.

Come coltivare le giuggiole in vaso: foto e immagini

La coltivazione delle giuggiole in vaso è possibile, ma per ottenere un risultato soddisfacente è necessario ricordare tutti i consigli che abbiamo fornito in questo articolo. Vediamo ora una splendida galleria immagini.