Come coltivare il basilico in vaso sul balcone

Piccole foglie verdi dal profumo inconfondibile, questa è la caratteristica principale di una pianta capace di riportare alla mente le sensazioni benefiche di un pranzo estivo consumato sul terrazzo o vicino al mare. Scopriamo insieme come riuscire ricreare questa magia di profumi sul proprio balcone tutto l’anno.

basilico-1

C’è una pianta che, più di ogni altra, è in grado di far rivivere i profumi e le sensazioni dell’estate anche nei mesi più freddi della stagione invernale. Si tratta, senza ombra di dubbio, del basilico. Un elemento essenziale per la cucina italiana capace di donare un aroma inconfondibile a qualsiasi condimento e a rendere  anche il sugo più semplice un capolavoro.

Per questo motivo, dunque, ormai è ampiamente diffusa l’abitudine di coltivare una pianta di basilico in casa, per avere le sue foglie dal verde brillante sempre a portata di mano. Come fare, però, per riuscire a mantenere questa semplice ma preziosa pianta sempre rigogliosa anche nei periodi meno propizi come quelli invernali? Ovviamente il sole e l’aria più calda sono amici e grandi alleati del basilico.

Questo vuol dire che, durante l’inverno, bisogna porre molta attenzione ai gradi esterni. La pianta, infatti, non gradisce assolutamente temperature al di sotto dei dieci gradi. Oltre a questo, poi, si consiglia di selezionare anche l’esposizione che deve essere sempre in pieno sole.

Fatto questo, sarà possibile godere pienamente dei benefici del basilico che, oltre ad una applicazione culinaria, può anche essere utilizzato per curare raffreddori, nausee e, caratteristica da non sottovalutare, tenere lontane le zanzare durante la calura estiva. A questo punto, dunque, non rimane che scoprire insieme i passi fondamentali per coltivare al meglio il basilico in vaso sul proprio balcone.

1. Coltivare basilico in vaso: primavera ed estate

basilico – 2

Come abbiamo già accennato, il basilico è una pianta che può definirsi primaverile ed estiva, visto la sua propensione per il calore e la luce. Detto questo, però, si tratta soprattutto di un tipo di coltivazione stagionale. Il che vuol dire seccarsi durante la stagione invernale per poi riprendere con il ritorno del calore.

Stabiliti questi elementi essenziali, vediamo nel particolare quali sono i passaggi fondamentali per coltivare il basilico in vaso e, soprattutto, mantenerlo in vita anche nei momenti stagionali meno propizi. Iniziamo dalla semina che deve essere effettuata da l’inizio di marzo e quello di giugno. Gli elementi essenziali per portare a termine con successo l’operazione sono un buon vaso di terracotta e il terriccio universale.

Dopo aver creato un primo strato, si devono distribuire in modo uniforme i semi di basilico, per poi ricoprirli con dell’altra terra. A questo punto è la volta di posizionare il vaso in un luogo soleggiato del proprio balcone, anche se non direttamente sotto i raggi del sole. In questa fase, infatti, la pianta è delicata e le sue foglie appena germogliate potrebbero essere bruciate. Ultimo aspetto essenziale è l’innaffiatura che, soprattutto all’inizio, deve avvenire con una certa frequenza. Per crescere, infatti, la pianta ha bisogno di terra umida.

Ricordate, però, che questa piccola ma importante attenzione per il proprio basilico deve essere programmata sempre di mattina presto o verso sera, quando il sole è calato. In questo modo non si sottopone il proprio basilico a nessun tipo di shock termico, rischiando di veder distrutti gli sforzi fatti fino a questo momento. Se queste poche istruzioni saranno seguite attentamente, il basilico inizierà a dare segni della sua crescita già dopo una settimana. Per la raccolta delle prime foglie, invece, si dovrà attendere un mese.

2. Coltivare basilico in vaso: autunno

basilico – 3

Abbiamo già evidenziato che il basilico, come qualsiasi altra pianta aromatica, necessita di luce e calore. Questo, però, non vuol dire che non sia possibile coltivarle anche durante l’autunno. Cosa fare,però, per riuscire in questa piccola impresa? La parola chiave è sicuramente calore. Questo vuol dire che la pianta non sopporta temperature che siano inferiori ai 19 gradi. Una condizione termica che in alcune regioni d’Italia caratterizza alla perfezione il periodo autunnale ma che in altre è ben diversa.

Per garantire luce e acqua, dunque, il consiglio è di mettere le proprie piante di basilico al riparo dai cambiamenti atmosferici repentini, soprattutto se si ha disposizione un terrazzo piuttosto ampio o profondo. In caso contrario, l’unica soluzione possibile è di prendere i preziosi vasi e di portarli all’interno, possibilmente accanto ad una finestra per prendere la giusta quantità di luce anche quando inizia a calare.

Per quanto riguarda la giusta quantità di acqua, poi, si consiglia di attestare sempre prima la giusta umidità del terriccio. Se toccandola la troviamo ancora umida, allora è il caso di rimandare l’innaffiatura ad un altro giorno.

3. Coltivare basilico in vaso: inverno

basilico – 4

La stagione invernale è, senza alcun dubbio, quella meno propizia alla crescita del basilico, soprattutto in alcune regione italiane dove le temperature sono decisamente più basse. Discorso diverso, invece, si deve fare per altre dal clima più mite come la Sicilia, la Campania e gran parte del sud Italia. In questo caso, infatti, le temperature raggiungono raramente livelli inospitali per le piante aromatiche e la sua coltivazione in vaso sul balcone non richiede nessuna variazione.

Se, però, ci si deve confrontare con un clima rigido, per permettere al basilico di sopravvivere è possibile prendere in considerazione due soluzioni. La prima prevede il semplice trasporto interno della pianta. Il secondo, invece, richiede la realizzazione di una piccola serra esterna all’interno della quale metterla al sicuro.

In alternativa a queste due opzioni, poi, ricordate che è sempre possibile coltivare una tipologia diversa di basilico. Si tratta di quello definito artico o di montagna. Il che vuol dire che riesce a sopravvivere senza alcun problema anche al di sotto dei dieci gradi.

Coltivare basilico in vaso sul balcone

Il basilico è una delle piante aromatiche più presenti sui balconi. L’importante è rispettare alcune semplici regole e proteggerle dal freddo invernale. Per iniziare la vostra personale coltivazione in vaso lasciatevi ispirare dalle foto in galleria.