Antiparassitario all’equiseto

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

Rimedi e trattamenti naturali contro i parassiti delle piante: antiparassitario all’equiseto. Come preparare un decotto di equiseto o erba cavallina per proteggere le piante e come utilizzarlo?

equiseto

Con l’arrivo del grande caldo e dell’eccessiva umidità ambientale le colture e quasi tutte le piante ornamentali vengono attaccate da parassiti come afidi, cocciniglie, muffe, fumaggini, mal bianco oidio ecc.

L’estratto di equiseto o di coda cavallina, è un metodo biologico ed innocuo per la lotta ai parassiti delle piante ornamentali, ortive e fruttifere.

equiseto-erboristeria

Decotto di equiseto per piante

Ingredienti

  • 1 kg di pianta fresca
  • 150 grammi essiccata
  • 10 litri di acqua

decotto-di-equiseto

Leggi anche Equiseto coltivazione

Procedimento per l’antiparassitario all’equiseto o erba cavallina

  1. Dopo aver eliminato le radici, sminuzzate la pianta e mettetela a macerare nell’acqua a temperatura ambiente per 24 ore.
  2. Trascorso il tempo di indicato mettete il macerato in un pentolino e fatelo bollire per 20 minuti a fiamma moderata.
  3. Stesso procedimento se usate la pianta essiccata.
  4. Togliete il decotto dal fuoco, copritelo con un coperchio e fatelo raffreddare.
  5. Quando l’antiparassitario all’equiseto si sarà raffreddato, filtratelo, versatelo i uno spruzzino e poi nebulizzatelo sulle piante per almeno tre giorni consecutivi.
  6. Effettuate tale operazione nelle prime ore del mattino o dopo il tramonto del sole.
  7. Ripetete il trattamento ogni 3 settimane.

equiseto-erba-cavallina

Per aumentarne l’efficacia potete mescolare il decotto di equiseto con quello di ortica altrettanto valido per la lotta ai parassiti.