Acqua complessata in gel per piante

Prendersi cura di una o più piante può essere soddisfacente ma non sempre facile. Anche un’azione apparentemente semplice come l’irrigazione nasconde delle insidie per la salute e la bellezza del vostro terrazzo. Per ovviare a questo è possibile utilizzare l’acqua complessata in gel. Un prodotto che garantisce sempre la giusta idratazione. Scopriamo di cosa si tratta.

acqua-gel-1

Chi non desidera avere un balcone fiorito e multi colorato? Sicuramente, che sia uno spazio ampio o più ristretto, è sempre piacevole potersi immergersi in un mondo fatto di naturali nuance accese e dai profumi tipici della primavera. Per questo motivo, dunque, proprio quando la bella stagione inizia a fare sentire la sua presenza in modo sempre più deciso, in molti decidono di arricchire i propri giardini con dei bulbi nuovi di zecca o con delle piante già fiorite.

Per mantenerle nel pieno della loro bellezza, però, è necessario prestare alcune accortezze. La prima è sicuramente la giusta scelta del terriccio per permettere la migliore nutrizione. La seconda, ma non certo perché meno importante, è l’irrigazione. La pianta, come un mazzo di fiori, infatti, ha bisogno della giusta quantità d’acqua da dosare a seconda dell’esposizione al sole e, ovviamente, delle necessità specifiche della tipologia acquistata.

Una cura cui è possibile provvedere ogni giorno senza nessun problema, facendo attenzione ad innaffiare durante le prime ora della mattina o quando il sole sta calando. In questo modo, infatti, si evita di bruciare la pianta a causa di eccessivi sbalzi termici. Cosa fare, però, nel caso in cui ci si debba assentare per un fine settimana o per una vacanza più lunga? Nel primo caso è sempre possibile far affidamento su rapporti di buon vicinato.

Nel secondo, invece, è consigliato provvedere autonomamente con delle soluzioni messe a disposizioni per tutti coloro che amano il giardinaggio. Una delle opzioni più utilizzate, soprattutto nel caso in cui si abbia una vasta superficie da coprire, è l’irrigazione automatica.

Grazie ad un sistema idrico e ad un timer, infatti, è possibile organizzare l’irrigazione ogni giorno alla stessa ora senza alcun problema. Oltre a questo, però, esiste anche una seconda soluzione più facile ed agevole. Ed è proprio quella che andremo a prendere in considerazione all’interno di quest’ articolo. Si tratta della così detta acqua complessata in gel. Una definizione composita dietro la quale, però, si nasconde un’opzione semplice e alla portata di tutti. Scopriamo insieme tutti i segreti dell’acqua in gel e, soprattutto, come utilizzarla.

1. Acqua complessata in gel: cos’è

acqua-gel-3

Prima di capire nel dettaglio come utilizzare questo tipo d’irrigazione, è opportuno comprendere esattamente di cosa stiamo parlando quando si fa riferimento all’acqua complessata in gel. In sostanza si tratta proprio di una soluzione in gel a base di acqua resa più complessa grazie all’inserimento della cellulosa al suo interno. Questo vuol dire, dunque, utilizzare una vera e propria bomba idratante e nutriente per le proprie piante.

Grazie all’utilizzo di questo prodotto, dunque, è possibile quasi azzerare la necessità idriche delle proprie piante dando al terriccio la giusta dose di riserva d’acqua che serve alle vostre piante. In effetti, l’acqua complessata è composta per il 97% di acqua e, proprio per questo motivo, garantisce alle proprie piante ben trenta giorni di autonomia senza alcun bisogno d’intervenire manualmente.

Ma come avviene questo processo, una volta che il gel viene inserito all’interno del terriccio? L’assorbimento avviene in modo progressivo attraverso il degrado di questo prodotto da parte dei microorganismi che sono nel terriccio, trasformando il tutto in acqua. La sua formula è sempre la stessa anche se è presente in forme diverse. Tra le più utilizzate ci sono le palline di gel ed anche i dischi di tessuto. Questi ultimi, ad esempio, vengono bagnati e poi appoggiati sulla superficie del vaso per far in modo di rilasciare lentamente l’umidità.

2. Acqua complessata in gel: le perle

acqua-gel-2

Le perle o palline di acqua complessata in gel sono la soluzione più utilizzata sia per la semplice applicazione che per un fatto puramente estetico. Queste, infatti, sono di piccole o medie dimensioni e possono avere anche dei colori diversi. Un particolare, che può essere utilizzato anche a livello decorativo nel caso in cui vengano inserite all’interno di un vaso trasparente per mantenere ben idratato un mazzo di fiori.

Ma come funzionano queste piccole perle di gel? Il primo passo, in qualche modo, è la loro attivazione. Perché le palline in gel siano efficaci per l’idratazione devono essere messe nella condizione di assorbire dell’acqua. Questo vuol dire, in sostanza, porle in una ciotola e versare proprio dell’acqua al suo interno.  A quel punto non rimane che aspettare qualche ora.

Il consiglio e di seguire sempre il tempo indicato sulla confezione anche se, un segno evidente che il liquido sia stato assorbito nel modo giusto è il raddoppio del volume delle palline in gel. A quel punto è possibile agire in due modi diversi: mettere la pianta direttamente nel vaso in cui è stato raddoppiato il volume oppure inserire le sfere in gel nel terriccio. In questo modo viene assicurata tutta l’idratazione di cui si necessita per un periodo che va da uno a due mesi.

Acqua complessata in gel per piante: foto e immagini

Se non volete rinunciare a un giardino rigoglioso e a delle piante da interni sempre ben idratate ma non avete il tempo di irrigare costantemente o state per partire, una soluzione ideale è l’acqua complessata in gel. Scoprite i suoi effetti anche attraverso le foto in galleria.