5 fiori autunnali, per un giardino colorato anche dopo l’estate

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Chi ha detto che a settembre non ci si possa dedicare al proprio giardino? Anche dopo l’estate, infatti, si possono avere fiori e piante colorate fino all’autunno. Vediamo quali sono i 5 fiori perfetti per questo periodo dell’anno. 

fiori autunnali 2

La fine della bella stagione non necessariamente significa che bisogna dire addio ai colori e ai profumi del giardino. Anche a settembre, e in autunno in generale, si possono avere spazi esterni colorati e ricchi di piante e fiori. In alcuni casi, però, per avere un giardino colorato a settembre bisognerebbe giocare d’anticipo, piantando semi e bulbi con l’arrivo della primavera o non più tardi, i primi giorni d’estate. In altri casi, invece, potrebbe bastare recarsi in vivaio ed acquistare le piante belle e fatte.

Non solo in giardino, anche il balcone può avere vita nuova a settembre con le sfumature tipiche della stagione che sta per arrivare: giallo oro per dare luminosità alle giornate che si accorciano e tocchi di blu che preannunciano poesia. Mentre le piante estive possono essere conservate fino alla primavera successiva, con i dovuti accorgimenti, è il momento di dedicarsi ai fiori autunnali. Non soltanto piante da fiori ma anche ornamentali come cavoli e peperoncini che daranno quel tocco vivace che mancava al tuo giardino o terrazzo. Senza dimenticare anche che, alcune piante aromatiche, se curate con attenzione, possono arrivare sino ai primi freddi dell’inverno. Ne sono un esempio salvia, timo e rosmarino. Dopo questa premessa, non ci resta che entrare nel vivo e scoprire quali sono i fiori perfetti per questo periodo dell’anno.

fiori autunnali 1

1. Crisantemo

fiori autunnali 2 (1)

Noto come fiore per la commemorazione dei morti, il Chrysanthemum appartiene alla famiglia delle Asteraceae o Compositae. Le sue origini possono rintracciarsi sia in Europa che in Asia ed Africa. Si può coltivare sia in giardino, dove è perfetto per le aiuole, che in vaso. Anche con il freddo pungente, il crisantemo potrebbe produrre fioriture abbondanti. Per permetterglielo, sarebbe meglio piantarlo in primavera. In questo modo, potrebbe risultare più stabile.

Tuttavia, la fioritura potrebbe variare in base alle tipologie. La maggior parte, però, fiorisce a partire da settembre per arrivare indenne fino ai primi freddi. Anche le forme, i colori e le dimensioni del fiore possono variare.

2. Girasole

fiori autunnali 2 (2)

L’Helianthus appartiene alla famiglia delle Asteraceae ed è considerato un fiore allegro e colorato. A differenza dei girasoli annuali che possono arrivare a 4 metri di altezza, la pianta perenne di girasole regala i suoi fiori alla fine dell’estate e di dimensioni più ridotte. Si tratta di una pianta semplice da coltivare anche per chi non ha il pollice verde. Tuttavia, la semina dovrebbe essere fatta con la giusta dose di attenzione. I girasoli, infatti, necessitano di acqua e tanto spazio nonché un’esposizione per lo più soleggiata.

3. Anemone Giapponese

fiori autunnali 2 (3)

Appartenente alla famiglia delle Ranuncolaceae, l’anemone x hybrida procede con la sua fioritura alla fine dell’estate regalando, a chi la cura, fiori di colore bianco e rosa. Essendo di facile manutenzione, non richiede cure eccessive una volta che ha trovato la sua stabilità. Per quanto riguarda la sua esposizione, sarebbe meglio posizionarla all’ombra e lontano dal vento. Al Sud Italia, dove la luce del sole potrebbe essere più intensa, meglio metterla a mezz’ombra per evitare che le foglie si scottino e secchino precocemente.

4. Campanula grandiflora

fiori autunnali 2 (4)

Considerata come una pianta ornamentale coltivabile sia in piena terra che in vaso, la Plalatyodon grandiflorus, questo il suo nome scientifico, regala a chi la cura una fioritura estiva e autunnale molto abbondante. I terreni prediletti da questa pianta appartenente alla famiglia delle Campanulaceae, sono umidi e drenanti. Per quanto riguarda l’esposizione, invece, meglio se posti in pieno sole sebbene siano in grado di tollerare temperature anche molto fredde.

I fiori hanno una forma molto caratteristica. Si tratta, infatti, di boccioli dalla forma rotonda che si socchiudono poco prima di fiorire. A quel punto, i fiori sono a stella con 4/5 lobi. I colori spaziano dal blu al bianco, passando per il lilla. A parte una potatura minima  tra primavera ed autunno, la pianta non richiede tanta manutenzione.

5. Verga d’oro

fiori autunnali 2 (5)

Nota anche come il nome di Solidago, la verga d’oro è una pianta appartenente alla famiglia della Asteraceae e di tipo erbaceo. I suoi fiori sono molto caratteristici poiché hanno un bel giallo intenso e sbocciano tra agosto ed ottobre. Si tratta di una pianta dalle proprietà astringenti ed antinfiammatorie e, per questo, molto usate in erboristeria. Di verghe d’oro ne esistono tante, circa 100 specie. Dopo i fiori, nascono i frutti che si realizzano in grappoli e, inevitabilmente attirano diversi uccelli nel giardino. La sua collocazione dovrebbe essere in pieno sole.

10 fiori autunnali, per un giardino colorato anche dopo l’estate – foto e immagini

Prima di indossare i guanti ed inforcare la paletta, dedicaci ancora un minuto guardando la nostra galleria di immagini. Inoltre, se hai trovato utile questo articolo, condividilo con un amico a cui potrebbe fare comodo.