Pittura con lo straccio

Nicola Spisso
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni

Come si dipinge con lo straccio? Come faccio l’effetto spatolato?
Stracciato

Una delle tecniche più richieste per quanto riguarda la tinteggiatura è sicuramente lo spatolato: tecnica non semplice da eseguire che richiede esperienza e tecnica per ottenere un risultato dignitoso.

Se amate questo stile ma la vostra esperienza non è delle più evolute, allora vi consigliamo una tecnica capace di farvi ottenere un risultato simile ma molto più semplicemente.

Stiamo parlando della pittura con lo straccio, tecnica ugualmente apprezzabile ad un costo decisamente inferiore, vediamo insieme tutto l’occorrente.

pittura straccio

Materiale per pittura con lo straccio

  • Colore di base parete
  • Pennello
  • Rullo
  • Scotch di carta
  • Steccca di Legno
  • Straccio
  • Guanti lunghi
  • Resina acrilica

Come dipingere con lo straccio


Leggi anche: Pittura lavabile per interni: come si usa, vantaggi, prezzo, descrizione

Per prima cosa, dopo aver preparato la parete alla tinteggiatura,: passiamo  una prima mano di colore con il rullo dando alla nostra superficie un colore omogeno.

Quando la prima mano sarà asciutta, indossiamo i guanti e immergiamo uno straccio nel colore: passare lo straccio in senso circolare su tutta la parete ottenendo così un effetto molto piacevole sulla superficie.

tinteggiare con panno

Possiamo realizzare non solo cerchi ma anche forme e motivi totalmente a vostro piacimento, l’unico limite è la fantasia

Se si desideriamo un colore più intenso della nostra parete dovremo concludere con una seconda mano per dare profondità.

Per  rendere il colore più fluido e per evitare che si vedano le giunture suggeriamo di diluire il colore con la resina acrilica.

Foto e idee per tinteggiare con straccio