Come pulire i vetri senza lasciare i fastidiosi aloni: i metodi migliori

Autore:
Davide Bernasconi
  • Laurea in Economia e Commercio

Pulire i vetri di casa senza lasciare aloni è molto semplice se si conoscono alcuni trucchetti davvero efficaci. Vediamo allora come fare per dire addio ai fastidiosi e antiestetici aloni che si formano su vetri rendendoli tutt’altro che piacevoli da vedere.

Guarda il video

Photo by: Khaligo – Pixabay

Pulire i vetri di casa non è affatto complesso, ma spesso non si riescono ad eliminare completamente gli aloni. Per risolvere questo problema è allora molto importante sfruttare alcuni rimedi naturali che offrono la possibilità di dire addio agli aloni. Solo grazie a questi trucchetti, infatti, chiunque diventerà capace di pulire tutti i tipi di vetro che ci sono in casa alla perfezione.

Alcool e giornale per vetri senza aloni

Photo by: NickyPe – Pixabay

Il rimedio perfetto per eliminare gli aloni dai vetri consiste nell’utilizzare alcool e vecchi giornali. Questa soluzione è molto semplice e quindi tutti possono avvalersene spendendo veramente pochissimo. Il procedimento da seguire è questo:

  1. Prendere delle vecchie pagine di giornale.
  2. Bagnare il vetro con l’alcool.
  3. Strofinare il vetro in maniera energica. È bene essere appunto energici nello strofinamento perché se non si asciuga perfettamente il vetro con il giornale poi compariranno degli aloni.
  4. Ripetere la stessa operazione svariate volte fino a quando i vetri non torneranno a brillare.

Il miglior rimedio naturale per dire addio agli aloni

Gli aloni si possono eliminare dal vetro anche usando una soluzione naturale molto semplice ed efficace: l’aceto. Questo prodotto è infatti perfetto per eliminare non solo lo sporco ma anche per disinfettare alla perfezione le superfici. Il procedimento da seguire è questo:

  1. Bagnare un panno in microfibra nell’aceto.
  2. Pulire il vetro usando il panno imbevuto nell’aceto su tutta la superficie.
  3. Una volta terminata l’operazione su una zona, ripetere anche sul resto del vetro.
  4. Asciugare bene usando un panno pulito. Questo è di estrema importanza perché il vetro, asciugandosi all’aria, creerà degli aloni molto brutti da vedere.

Acqua e bicarbonato di sodio per eliminare aloni

Un’altra soluzione per eliminare gli aloni dai vetri consiste nell’usare acqua e bicarbonato di sodio. Questi due prodotti, combinati, risultano infatti perfetti per pulire in modo ottimale tutti i vetri e anche molte atre superfici di casa. Per donare all’ambiente un odore gradevole, poi, consigliamo di aggiungere anche alcune gocce di olio essenziale di menta piperita o di timo.

Le quantità da utilizzare sono le seguenti:

  • 300 ml di acqua
  • Mezzo cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 2 gocce di olio essenziale che si preferisce

Quando pulire: i trucchi per non sbagliare

Finestre, Vetri
Photo by StockSnap – Pixabay

Dopo avervi indicato i modi migliore per effettuare una di quelle operazioni che, se eseguita male, rimane solo una fatica sprecata, è meglio sapere quando sono i momenti migliori per fare questo lavoro, oltre a fornirvi qualche trucchetto da tenere a mente.

Attrezzi adatti

come-pulire-vetri-infissi-salsedine

Il classico panno di cotone o microfibra è ideale per rimuovere lo sporco più leggero mentre quando si dovranno affrontare pulizie più profonde, allora un raschietto o una spatola per vetri faranno al caso vostro. Un controllo che siano in buone condizioni è importante, in modo da evitare graffi sul vetro.

Mai pulire in giornate di sole

come-pulire-vetri-infissi-salsedine-1

Quando la giornata è bella e soleggiata, il fatto di pulire i vetri sotto il sole diretto può comportare l’asciugatura precoce della soluzione detergente, lasciando fastidiosi aloni e segni. Meglio intervenire quando la giornata è nuvolosa oppure all’inizio della giornata o nel tardo pomeriggio.

Il giornale per un tocco finale brillante

Una volta spruzzata la soluzione detergente e rimosso lo sporco con un panno, l’uso della carta da giornale per asciugare e rendere i vetri scintillanti è ancora oggi il metodo migliore. In virtù della sua natura assorbente, permette di eliminare gli ultimi residui e a evitare aloni, lasciando una superficie limpida e trasparente.

Presta attenzione ai dettagli

Nondimenticarsi di pulire cornici e guarnizioni delle finestre: si tratta dei punti dove l’accumulo di polvere raggiunge il massimo. A tale scopo ricorrete ad un pennello o uno spazzolino per raggiungere gli angoli e rimuovere lo sporco più ostinato.

Pulire i vetri: foto e immagini