Sauna in casa: come sceglierla, installazione, prezzi

Autore:
Erika Vettori
  • Autore

Possedere una sauna in casa è il sogno di tutti per avere relax e benessere sempre a portata di mano. Un modo per eliminare le tossine, rimuovere le impurità della pelle, migliorare la circolazione sanguigna, la qualità del sonno notturno e per alleviare le tensioni muscolari. E non da ultimo, l’occasione per invitare amici e parenti per una giornata relax.

Sauna
Photo by KSchlott – Pixabay

Dopo estenuanti giornate lavorative o tante ore passate davanti al computer e alla guida dell’automobile, tornare a casa ed avere una sauna a disposizione è senza dubbio straordinario. Ma non è solo un luogo per il relax, ma, in fase di progettazione, può essere concepita come un  elemento di arredo, dal design elegante e funzionale. Il legno con cui vengono realizzate può infatti essere anche molto pregiato.

Come funziona la sauna

Sauna
Photo by TheUjulala – Pixabay

Il funzionamento della sauna è davvero molto semplice. All’interno del locale viene posizionata una stufa su cui sono poggiate pietre laviche, la cui caratteristica è di assorbire in maniera completa il calore sprigionato dalla stufa, con potenza in genere 3 kW.

Una volta che le pietre sono calde, si versa sopra dell’acqua fredda: l’effetto immediato è di rilasciare il calore, alzando così la temperatura interna dell’ambiente. Da qui il motivo della presenza del termometro che consente di verificare che non si superi i 100°.

Tipi di sauna

Sauna
Photo by nkaminetskyy – Pixabay

La sauna più conosciuta è senza dubbio la finlandese, chiamata anche con il termine di sauna secca. La temperatura al suo interno può variare dai 75°C ai 100°C. L’umidità, inoltre, non supera il 10% o il 20%. Perfetta per produrre un’abbondante sudorazione e traspirazione della pelle che, come sappiamo, può comportare molteplici benefici.

Per realizzarla c’è bisogno di un voltaggio da 220 a 380 volt. La potenza va a partire dai 2,3 kw in su, a seconda delle dimensioni della cabina che vogliamo mettere nella nostra casa.

Il legno che viene utilizzato più spesso è l’abete nordico, un legno profumato e con molti nodi, dallo stile rustico. Altro legno utilizzato è l’hemlock, di origine canadese. Questo non ha nodi ed è leggermente rosato. Non emana cattivi odori se riscaldato e non scotta. Più raro, ma comunque esistente è il legno di cedro canadese, dall’aspetto elegante e usato per le saune su misura.

Anche il frassino, termo trattato, è perfetto per l’occasione ed assume una colorazione bruna.

Sauna
Photo by solskin – Pixabay

Diversa è la bio-sauna, che ha un costo un po’ maggiore rispetto alla classica. E’ dotata di una stufa elettrica combinata ad un serbatoio di acqua, con riempimento manuale o automatico. Ha un doppio utilizzo, dato che si può usare anche come sauna finlandese. La sua temperatura, invece, varia ai 50° ai 60°, mentre l’umidità è del 60% o 65%.

Consumi

A seconda della tipologia di sauna che si sceglie, variano anche i consumi. La finlandese, ad esempio, è quella che consuma più di tutti, poiché la cabina deve raggiungere delle temperature che sono molto più elevate. Se vogliamo un consumo un po’ più contenuto, possiamo optare per quella ad infrarossi.

Per tanti l’alternativa è rappresentata dal bagno turco, che però funziona in maniera diversa in quanto utilizza il vapore ed ha un consumo nettamente inferiore: 3 kwh, in tal caso non servirebbe aumentare la potenza della fornitura.

Lavori per poterla realizzare

Sauna
Photo by solskin – Pixabay

Ma quanto può costare avere una sauna in casa e che lavori di adeguamento devono essere compiuti? Per poterla realizzare in casa nostra, in realtà, non servono autorizzazioni particolari. A meno che non si debba fare una manutenzione straordinaria per realizzare la struttura, non vi sono particolari problemi. In questo ultimo caso, invece, potrebbe essere necessario presentare la CILA, acronimo di Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata.

Per ciò che riguarda l’energia, l’impianto idrico e gli scarichi, non cambia molto la situazione. E’ possibile, però, che per ciò che concerne l’impianto elettrico, questo debba essere potenziato da 3 a 6 kW, oppure anche di più, a seconda delle esigenze personali.

Se vi sono problematiche di spazio nella casa, è possibile sfruttare anche gli angoli del locale bagno che sono altrimenti inutilizzati. Se affiancata, ad esempio, ad un box doccia in cristallo con i montanti dello stesso colore della sauna, sarà sicuramente di grandissimo effetto.

Costi

Sauna
Photo by kathrina5 – Pixabay

Parliamo, adesso, dei costi da sostenere per poterla installare in casa. Un articolo di medie dimensioni, ad esempio tra i 4 ed i 6 posti, con materiali di buona fattura, costa all’incirca tra 5.000 e 6.000 euro.

Generalmente, possiamo dire che i costi dipendono totalmente dai materiali usati e dalle dimensioni della sauna che vogliamo avere a casa. Per una soluzione di buona qualità, in ogni caso, è difficile spendere meno di 2.500 euro. Se vogliamo prodotti di ottima qualità, invece, si può arrivare a spendere anche 10.000 euro. In commercio, in ogni caso, specialmente nel mercato online, esistono prezzi molto più accessibili.

Vale la pena fare un check sui siti dei marchi più prestigiosi o delle catene di negozi di fai da te e bricolage per vedere se si trovano soluzioni più convenienti.

Sauna in casa: immagini e foto

In questa gallery troveremo immagini e foto riguardanti la sauna in casa.