Pareti color ceruleo: rinnovare casa con eleganza e raffinatezza

Marika Manna
  • Dott. in Editoria e Giornalismo

Come dare vitalità alla casa con le pareti color ceruleo. Eleganza e raffinatezza in una tinta che va dal blu profondo all’azzurro. Perché utilizzarlo per arredare casa?

maxresdefault

Forse ricorderete la celebre scena de “Il diavolo veste Prada” in cui la perfida Miranda Priestly taccia la povera Andy durante un discorso in cui si parla di un maglione color celureo. Ebbene, se la trasandata Andy non sa bene quanto sia impattante quel colore nella moda, noi possiamo dirvi di quanto questa tonalità lo sia dell’arredamento e nel design. Di grande effetto per lampade e suppellettili, questo colore dà il meglio se usato per dipingere le pareti (magari una, lasciando le altre bianche).

Sofa in living room

Color ceruleo: definizione

Il ceruleo è per definizione una tonalità che va dal blu all’azzurro, passando per il verde. Derivata probabilmente dal termine latino caeruleus (blu scuro, blu-verde, che a sua volta deriva dalla parola caelulum, cielo), la parola “ceruleo” fu utilizzata per la prima volta nel 1590 proprio ad indicare questa tonalità cangiante.

Curiosità

Sul color ceruleo ci sono delle curiosità che non tutti conoscono. La sua composizione originaria era costituita da stannato di magnesio e cobalto; solo nel 1805, attraverso la torrefazione di ossido di cobalto e stagno, il tedesco Andreas Höpfner lo perfezionò nella versione attuale. Tuttavia, il blu ceruleo del cielo non fu disponibile come pigmento artistico fino al 1860 quando fu venduto da Rowney and Company sotto il nome di “coeruleum”.

Un’altra curiosità che riguarda questa tonalità vede protagonista Pantone, storica azienda statunitense leader sul mercato per tecnologie di grafica, colori e produzione del sistema di identificazione dei colori. Nel 1999, questa pubblicò un comunicato stampa che dichiarava il ceruleo come il “Colore del millennio” e “la tonalità del futuro”.

81TfwIb6sDL._SL1100_

Color ceruleo in cromoterapia

Essendo una sfumatura di blu, il ceruleo è anch’esso un colore rilassante. È un colore molto freddo, astringente, induce a una forte concentrazione mentale, distende il sistema nervoso e dona calma. Rassicura, tranquillizza e ha un’azione benefica sul nostro inconscio.

In casa o all’esterno

A prescindere dal design della vostra casa, il ceruleo è un colore che si lega benissimo ad ogni stile d’arredo, sia contemporaneo che classico e, rimandando a un senso di pace più di altri colori, è adatto per soluzione applicative sia all’interno che all’esterno. Questa tonalità può essere impiegata nelle sue sfumature perché ben si sposa a ogni genere di tessuto, dal cotone al lino, dalla seta al raso.

Negli spazi esterni, il ceruleo è espressione di eleganza e libertà perché, come ricorda la sua etimologia, ricorda il mare e l’estate (non a caso è colore prediletto delle case vacanze!). Quindi, con pochi ma studiati elementi come ad esempio un cuscino o una calda coperta su di una seduta sospesa a mezz’aria, questo colore può impreziosire un piccolo balcone, una terrazza, ma anche un giardino, un patio o una veranda.

blue-lounge-ideas-09

In camera da letto

Il ceruleo è molto consigliato nella camera da letto, dove nelle gradazioni dell’azzurro cielo concilia sonni ristoratori. Tinteggiare una parete della camera da letto oppure scegliere una testata del letto cerulea a cui magari associare complementi d’arredo o le restanti pareti nelle tonalità di bianco e di grigio è un’opzione davvero cool e super accattivante!

Tuttavia, funziona benissimo, se ben studiata, anche la combinazione complemento d’arredo ceruleo e parete tinteggiata dello stesso colore. Ad esempio, due pouf ai piedi del letto ceruleo ben abbinati a un tappeto geometrico di una tonalità più chiara intramezzato da linee bianche. Il rischio di eccedere è sempre dietro l’angolo, quindi è sempre meglio riuscire ad avere una percezione del risultato finale!

Color-ceruleo-come-rinnovare-casa-partendo-dalle-pareti-space

Nella zona living

Tuttavia, questa tonalità cangiante può essere utilizzata con gran successo anche nella zona living dove fa un’ottima figura se utilizzato  in pieno campo se siete alla ricerca di un angolo rilassante. Potreste invece voler vivacizzare il soggiorno: in questo caso scegliete di abbinarlo ad arredi dai toni più decisi.

Scegliete ad esempio complementi d’arredo nelle tonalità di cemento, antracite e cuoio, lasciando a cuscini, quadri e soprammobili il ruolo di ambasciatori del ceruleo. Aggiungendo alle pareti un blu con molto pigmento nero, otterrete l’effetto di un mare in tempesta. Questo colore è adatto per chi apprezza lo stile abitativo dark, ricco di sensazioni forti.

Complementi d’arredo color ceruleo

Color-ceruleo-come-rinnovare-casa-partendo-dalle-pareti-complemento

Questo colore viene scelto anche per la finitura di mobili o inserito tramite il tessile per cuscini, tendaggi o rivestimenti di poltrone e divani. Optate per una poltrona cerulea per un tocco ironico e gioioso da posizionare in entrata oppure nei corridoi. Inoltre, se non amate particolarmente le pareti colorate e amate invece quelle in bianco, la soluzione è proprio scegliere l’arredamento del salotto nei toni del blu.

Abbinamenti

Quali sono gli abbinamenti migliori da fare con la tonalità cerulea?  Per creare degli ambienti fantasiosi, optate per abbinamenti a: marrone, grigio, rosa, bianco e ovviamente alle sfumature di blu. In questo modo avrete stimoli visivi che ispireranno i vostri momenti di relax. Queste varie tonalità valorizzeranno il naturale tono freddo del ceruleo rendendolo elegante e senza tempo. Che sia una parete, un suppellettile, un complemento d’arredo, in una casa che vuole mostrare eleganza e fascino non può mancare un tocco di ceruleo.

Arredare casa con il color ceruleo immagini