Colori da evitare per un ingresso

Antonella Palumbo
  • Dott. in Scienze Politiche

L’ingresso è il saluto architettonico agli ospiti che visiteranno la nostra casa. La scelta dei colori, quindi, diventa fondamentale per rendere questo ambiente accogliente. Ecco quali sono i colori da non scegliere assolutamente per il nostro ingresso di casa. 

ingresso-3

Quando si entra in una casa, l’ingresso svolge un ruolo fondamentale. In un secondo, infatti, si stabilisce l’atmosfera e il carattere del nostro appartamento, loft, villa. Per quanto, infatti, possiamo riempire la casa di mobili pregiati o decorarla abilmente, è innegabile che la prima impressione sia importante.

Quindi, i colori per l’ingresso sono indispensabili per renderlo un ambiente accogliente e pieno di personalità. Invece, quali sono i colori che bisogna evitare?

ingresso-casa-color-blu-baby

Il colore per eccellenza da non scegliere per l’ingresso: il nero

Sebbene il colore nero rappresenti una tinta elegante e alla moda, spesso anche snellente e che dona eleganza all’arredo, sceglierlo per l’ingresso potrebbe essere una cattiva idea.

Difatti, optando per il nero, si potrebbe dare l’idea di una casa fredda e asettica. Ma non solo. Il nero, infatti, è troppo scuro per salutare i vostri ospiti, ricoprendo anche il resto del corridoio o delle altre stanze di un’atmosfera cupa.

Ovviamente, il bianco, al contrario, potrebbe essere una buona soluzione, poiché esprime purezza e, pur nella sua neutralità, riesce a far sembrare più grandi le stanze, illuminandole di luce propria.

colori-ingresso-sgargianti

Osare troppo con l’azzurro

Per quanto dipingere casa con colori pastello possa sembrarvi un’idea allettante, è giusto anche ponderare bene questa scelta. Il colore azzurro, oltre che non sempre facile da abbinare, potrebbe risultare troppo impattante per l’ingresso della vostra casa.

Tuttavia, se arricchito con delle decorazioni che ne smorzano il carattere, potreste usarlo per altre stanze, come ad esempio il salotto.

colori-ingresso-multicolor

Ad usare una tonalità troppo chiara dell’azzurro potreste correre il rischio opposto, ovvero creare un ambiente opaco e triste che non faccia risaltare la vostra dimora. Un azzurro troppo acceso, infine, potrebbe far sembrare il vostro ingresso il corridoio di un ospedale, risultato ovviamente da evitare.

Un colore che viaggia spesso in coppia con l’azzurro è il rosa che, al contrario, immerge l’ingresso in un ambiente familiare e rassicurante, quindi potrebbe essere una buona scelta. Anche in questo caso, però, attenzione alle tonalità troppo accese e aggressive.

colori-ingresso-pavimento-quadri

Ancora no per l’ingresso con il blu

Spostandoci verso una tonalità più scura, una degradazione dell’azzurro è il colore blu. Come il suo compagno più chiaro, anche il blu è da evitare perché appesantirebbe molto l’ambientazione.

Se, infatti, possiamo impiegarlo per un soffitto o una parete che vogliamo far risaltare nella nostra casa, per l’ingresso il blu è un colore molto poco indicato.

Il colore blu, infatti, non trasmette il senso di accoglienza e simpatia che invece deve dare un ingresso ma anzi incupisce. Meglio optare per colori meno scuri e più caldi, ma con le dovute attenzioni.

ingresso-1

Attenzione ai colori caldi come il marrone

Il marrone è indubbiamente un colore caldo, che trova un facile impiego in casa, per il suo aspetto classico e la sua versatilità. Il marrone è anche il colore del legno, che esprime naturalezza e calma.

Per l’ingresso, però, il marrone risulta senza dubbio inappropriato, poiché pesante e asfissiante, specialmente se il vostro ingresso non è ben illuminato. Potrebbe dare anche l’idea di vecchio o sciatto in alcuni casi.

ingresso-2

Lilla, un colore difficilmente abbinabile per l’ingresso

Il lilla è sicuramente un colore interessante e trova diversi impieghi, oltre ad essere un fiore estremamente bello e profumato. Tuttavia, il colore lilla per l’ingresso non è tra i più adatti.

Difatti, essendo un colore molto particolare è difficilmente abbinabile non solo ad altri colori, ma anche alla mobilia e agli altri elementi che potrebbero comporre il vostro ingresso.

ingresso-6

Arancione e viola: due colori poco consigliati

L’arancione e il viola, colori abbastanza esuberanti anche nell’alta moda, possono essere inadatti. L’arancione, da un lato, potrebbe essere visto come un pugno in un occhio per l’ingresso, troppo acceso e difficile da abbinare.

Il viola, invece, è troppo scuro e, secondo il feng shui le sue vibrazioni sono eccessive e troppo forti per le pareti di una casa. Inoltre, secondo una tradizione del medioevo che identificava nel colore viola la sfortuna, forse è meglio non sceglierlo proprio per l’ingresso di casa!

ingresso-3

Scegliere con particolare attenzione

Per quanto i colori che abbiamo elencato non siano indicati per un ingresso, è altrettanto vero che si può imparare ad abbinarli. Se proprio volete osare comunque e correre questo rischio, provate a creare dei punti di illuminazione che alleggeriscano l’ambiente.

Se invece vi piacciono comunque ma non siete pronti a rischiare, nulla vi impedisce di utilizzare degli oggetti di quel colore e decorarlo come volete

O, ancora, se la vostra casa è ben illuminata dal sole, compreso l’ingresso, potreste decidere di adottare qualche tinta nominata, ma comunque con molta attenzione e parsimonia, per non dare una cattiva impressione della vostra casa già dalla soglia. Teniamo sempre e comunque conto dello stile della nostra casa, così da avere sempre una coerenza di fondo anche nei colori.

ingresso-4

Colori da evitare per un ingresso: immagini e foto

Poiché alcuni colori sono da evitare, ecco qualche altra foto per proporvi qualche alternativa di colore per il vostro ingresso.