Pony Cavalli, qual è la differenza principale?

Ecco una notizia che potrebbe risultare nuova per molti: Pony e cavalli non sono la stessa cosa! Allora qual è la differenza? Sicuramente l’altezza, ma questa non è l’unica caratteristica che li differenzia. Ecco tutti i chiarimenti e maggiori dettagli a riguardo!

Pony Cavalli, qual è la differenza?

 

Oggi siamo qui per sfatare una credenza ormai molto diffusa, ovvero quella che il pony sia semplicemente un cavallo da piccolo. In realtà, nonostante questa notizia probabilmente provocherà grande stupore in molti, si tratta di due razze ben diverse. La sostanziale differenza sta nell’altezza, ma questo lo si nota subito.

Tuttavia, ci sono anche tanti altri particolari che permettono di distinguere questi due animali. Ad ogni modo, anche se il pony è più piccolo rispetto ad un cavallo, non bisogna considerarlo di una categoria inferiore. Infatti, ha impressionanti caratteristiche fisiche e può trovare impiego in tanti modi diversi.


Leggi anche: Cosa non deve mai mancare in una casa nuova

pony-cavalli-qual-è-la-differenza-7

Pony e cavallo, due specie diverse

Uno degli errori più comuni che viene fatto, è pensare che il pony ed il cavallo siano la stessa razza. Molto spesso, infatti, si crede che il pony sia un cavallo da cucciolo. In realtà, non è così. Quando il cavallo è piccolo, viene definito puledro. In questa fase, ha delle dimensioni molto ridotte che in effetti ricordano quelle del pony. Questo, però, è solo un momento. Infatti, crescerà e diventerà molto più grande.

Al contrario, invece, un pony non arriverà mai ad essere grande quanto un cavallo adulto e le sue dimensioni saranno sempre ridotte. Infatti, non supererà l’altezza di 151 centimetri. Di conseguenza, possiamo affermare che cavallo e pony non sono la stessa cosa, ma si tratta di due specie ben diverse tra loro.

pony-cavalli-qual-è-la-differenza-11

Le principali differenze fisiche tra cavallo e pony

Come è facile notare, la principale differenza tra cavallo e pony sta nella stazza. Il primo, infatti, è molto più grande; il secondo, invece ha delle dimensioni ridotte. Tuttavia, questa è solo una distinzione superficiale. Se si presta attenzioni ad alcuni dettagli, infatti, si possono trovare molti più particolari che rendono queste due razze diverse.

Per prima cosa, un cavallo appare ben proporzionato. Al contrario, invece, se si osserva attentamente un pony, si può notare come sia tozzo. Infatti, gli arti sono più corti rispetto al resto del corpo e la testa è decisamente sproporzionata. Anche gli occhi sono leggermente più grandi.


Potrebbe interessarti: Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Una differenza la troviamo anche nel pelo. Il pony ha i crini più folti e spessi perché ha bisogno di maggiore protezione dalle rigide temperature. Gli zoccoli, invece, sono più piccoli ma più duri rispetto a quelli dei cavalli.

pony-cavalli-qual-è-la-differenza-4

Il diverso temperamento di cavalli e pony

Il cavallo è da sempre stato abituato al duro lavoro come animale da traino o ad essere montato, quindi tendenzialmente ha un carattere abbastanza docile e, nonostante le sue notevoli dimensioni, si sa come tenerlo a bada.

Al contrario, invece, nonostante il pony sia piuttosto piccolo, a volte può mostrarsi molto irrequieto e dispettoso. Questo perché si tratta di un animale molto intelligente ed astuto che molto spesso si ribella e può diventare difficile da gestire.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

pony-cavalli-qual-è-la-differenza

La resistenza

Il cavallo si sa che è per eccellenza tra gli animali più resistenti di tutti ed è anche molto longevo. Il pony, però, riesce a batterlo sotto questo punto di vista in quanto ci sono delle razze capaci di vivere anche più di 40 anni. Inoltre, non bisogna lasciarsi ingannare dalle sue dimensioni ridotte nemmeno per quanto riguarda la sua resistenza. Infatti, anche lui è in grado di sopportare pesanti carichi e difficilmente si stanca.

In aggiunta, bisogna sottolineare che un pony è un animale estremamente frugale e riesce a trarre sostentamento anche in pascoli che non risulterebbero per nulla sufficienti per sfamare un cavallo. Proprio per questo, però, il pony potrebbe ingrassare facilmente. Bisogna, quindi, fare molto attenzione alla sua alimentazione.

pony-cavalli-qual-è-la-differenza-2

Per che cosa può essere utilizzato un pony

Il pony è un animale che può essere utilizzato sia per essere cavalcato che per la soma. Tuttavia, molte persone preferiscono tenerlo come semplice animale da compagnia. In questi casi, però, si tratta sempre di esemplari ben addestrati che riescono anche ad attirare tanta gente, in particolare i bambini.

Probabilmente, questo è dovuto proprio alle loro dimensioni ridotte. I più piccoli, infatti, non si sentono intimoriti come potrebbe capitare di fronte alla grande stazza di un cavallo. E proprio i pony, quindi, spesso vengono usati per avvicinare i bambini all’equitazione fin dalla tenera età.

Inoltre, essendo considerati come una razza a sé a tutti gli effetti, esistono dei veri e propri giochi di equitazione che vedono coinvolte molte razze di pony e sono sempre molto seguiti dagli appassionati. Ad esempio, da noi in Italia questi giochi sono conosciuti con il nome di ‘Pony Games’.

pony-cavalli-qual-è-la-differenza-15

Pony Cavalli: immagini e foto

Nella galleria sottostante potete osservare a confronto immagini di pony e di cavalli. Noterete come ci sono delle differenze fisiche ben visibili tra questi due esemplari.

Federica De Blasio
  • Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.