10 idee mozzafiato per arredare il giardino


Arredare il giardino senza commettere errori? Si può fare! Esistono infatti tantissime idee incredibili per decorarlo con stile senza rinunciare al comfort, scopriamo insieme le più importanti e le più originali. 

arredare-bamboo-giardino


Dal mood casual alla comodità passando per il vintage e l’eleganza. Per arredare eccezionalmente il vostro giardino c’è una vasta quantità di scelta perché gli stili possibili sono tanti e diversi. In base al vostro gusto, potete scegliere ciò che maggiormente vi piace. Ecco i 10 trend che vi permetteranno di godere nel modo più giusto dello spazio verde della vostra casa.

divano-da-giardino-consigli-stili-e-modelli-7


1. Lo stile shabby chic

Come da traduzione letterale, lo stile shabby chic indica l’arredamento “trasandato elegante”. La parola chiave in questo caso è “vintage”: oggetti usati o riciclati con pizzi e merletti faranno da protagonisti nel vostro giardino se scegliete questo tipo di tendenza. Per conciliare lo stile shabby chic alla comodità di mantenere puliti i complementi d’arredo, è consigliabile utilizzare tavoli e sedie in ferro battuto e/o un divanetto in vimini.


Leggi anche: Poltrone da esterno Ikea

Per quanto riguarda l’aspetto cromatico invece sono preferibili le tinte chiare (in contrasto con i mobili usati che possono essere scuri) come il rosa o l’azzurro ma anche il color lavanda. La lavanda è un’ottima idea anche in merito alle piante da coltivare insieme a rose oppure ortensie che possono essere interrate in vecchie cassette di legno o barattoli.

giardino shabby chic

2. Giardino verticale

Quando il locale sembra non essere abbastanza ampio è comunque possibile ricreare un piccolo spazio verde con il giardino verticale o sospeso. Rilassarsi con erbe e piante è quindi alla portata di tutti. Le regole per creare una perfetta mini oasi sono poche e semplici. È infatti possibile scegliere tra diverse modalità.

Dai barattoli in latta (da forare lateralmente per appenderli al soffitto), ai tubi di scolo dell’acqua (su cui applicare fiori) passando per le più semplici bottiglie di plastica (un ottimo modo per riciclarle!). Inoltre, potete poggiare e fissare alle pareti tavole o cassette di legno in cui adagiare vasi o coltivare direttamente le vostre piante preferite.

giardino verticale

3. Lo stile scandinavo

Lo stile scandinavo riflette le atmosfere nordiche in cui gli spazi outdoor sono utilizzati al loro massimo per godere appieno della fugace bella stagione. Teak, rattan, legno di betulla e tutti gli altri materiali naturali sono al centro di questo trend che predilige quindi anche oggetti riciclati e fai-da-te. Questa naturalezza donerà una sensazione di quiete e comfort che potrà essere aumentata grazie alla presenza di comodi cuscini e semplici coperte.

Un tavolino in legno per mangiare all’aperto può essere una buona idea soprattutto se si dispone di un barbecue. Anche l’illuminazione è molto importante: lanterne e lampade non possono mancare. Per quanto riguarda i colori, il bianco è una tinta chiave per lo stile scandinavo: può essere abbinato a sfumature opposte per creare del contrasto o a nuance chiare in pieno stile scandinavo.

scandinavo

4. Giardino acquatico

Alla ricerca di un’area dal design naturale? Se avete a disposizione molto spazio è possibile ricreare un laghetto artificiale o un piccolo stagno. I protagonisti di questo giardino saranno sassi, pietre, rocce e piante grasse ma anche pesci o tartarughine.

Si tratta di un tipo di zona verde impegnativa da gestire infatti le piante infestanti e il freddo possono essere dei nemici ingombranti. Le piante acquatiche sono sensibili alle basse temperature e il laghetto artificiale può ghiacciarsi in inverno ma, se curato e pulito nel modo corretto, il giardino acquatico può diventare il posto ideale per il relax all’aria aperta e ne varrà assolutamente la pena.

acquatico

5. Lo stile mediterraneo

Lo stile casual incontra l’eleganza e l’attenzione ai dettagli nel giardino mediterraneo. Il clima caldo che contraddistingue gli spazi di chi decide di optare per questo trend fa sì che le piante grasse siano un’ottima soluzione; anche le erbe aromatiche quali il rosmarino, il timo, la salvia e la lavanda possono essere l’idea vincente.

L’importante è interrare tutte le coltivazioni in vasi di vimini o terracotta e contenitori di colore marrone che sembra essere il predominante insieme alle tinte estive come il bianco, il giallo o il blu acceso.

Oltre alla terracotta, un altro materiale significativo di questo tipo di giardino è il ferro battuto delle sedie e dei tavolini, magari posizionati sotto a un bel gazebo. Un altro must dovrebbe essere la piscina ma chi non ne ha la possibilità può optare per una fontana così da non dimenticare l’elemento acquatico.

mediterraneo

6. Lo stile industriale

Quello industriale è lo stile perfetto per mescolare insieme vecchio e nuovo. Un mix di natura e urban è alla base di questa scelta che non dimentica il design moderno. Sistemare un giardino in questo modo può essere un’idea molto originale.

Allo stesso tempo non risulta difficile; questo perché le caratteristiche principali sono la sobrietà, le linee rette e la semplicità. I colori predominanti sono infatti quelli più neutri mentre i materiali sono naturali come il legno e la pietra ma sono perfetti anche il metallo e la pelle invecchiata per dare un immancabile tocco vintage all’ambiente circostante.

industrial

7. Giardino zen

Ottimi per la meditazione, i giardini zen sono adatti a tutti. Oltre che nella propria zona verde, possono infatti essere creati anche in una piccola ciotola o in un piccolo angolo all’interno dell’abitazione. I diversi tipi di giardini che ricordano l’oriente hanno bisogno di sabbia o ghiaia di granito, piccole pietre (in numero dispari), un rastrellino e una tavoletta con bordi.

È possibile anche aggiungere delle piante, come per esempio i bonsai. Statue e candele possono inoltre essere dei perfetti elementi decorativi aggiuntivi. Il mood minimalista che contraddistingue questo trend sprigiona una sensazione di serenità e armonia.

zen

8. Lo stile cottage

Lo stile cottage è tipico delle zone inglesi ed è caratterizzato da un apparente disordine. Si tratta infatti di un ambiente verde pieno di fiori e piante e quindi è perfetto per chi è davvero appassionato di giardinaggio anche perché richiede tanta cura e manutenzione.

Le erbe aromatiche come basilico e rosmarino non possono mancare; sono perfette però anche le piante sempreverdi posizionate ai lati del tipico percorso in pietra o in mattone per cui sono di grande effetto anche le rose. Data la grande quantità di fiori e piante, i complementi d’arredo dovrebbero essere di colori neutrali mentre per quanto riguarda i materiali sono preferibili legno e vimini per rendere l’atmosfera ancora più naturale e serena.

cottage

9. Giardino roccioso

Ricorrendo al fai-da-te, il giardino roccioso diventa alla portata di tutti. La prima regola da seguire per crearne uno è osservare bene l’ambiente circostante e, in base al vostro spazio verde, scegliere o creare così le pietre giuste. Bisogna innanzitutto scavare delle grandi buche dalla forma irregolare in cui poi saranno posizionate le rocce; i materiali da usare sono principalmente cemento, sabbia e acqua.

Le tempistiche per creare la giusta atmosfera non sono brevi; una volta terminato il lavoro, però, si potranno scegliere le piantine da sistemare in apposite tasche riempite di terreno, realizzate tra pietra e pietra. Si tratta sicuramente di una soluzione alternativa e originale se si ha a disposizione molto spazio e tanta voglia di impegnarsi in un nuovo progetto.

giardino roccioso

10. Lo stile boho-chic

Per arredare il giardino mixando originalità ed eleganza può essere una valida opzione lo stile boho-chic. Il termine indica un tipo di arredamento non convenzionale che può conciliare antico e moderno, trasandato e curato, hippy ed etnico. Il comune denominatore sarà la cura dei dettagli come i colori (messi a contrasto tra loro), le stampe a fantasia o i pattern e i tessuti particolari.

Le bouganville e le dracaene sono piante perfette per questo trend che può essere caratterizzato anche dai cactus (che hanno bisogno di meno cure). Le amache e le lanterne, abbinate a qualche tendina e a mobili vintage potrebbero invece essere la soluzione più giusta per quanto riguarda i complementi d’arredo.

giardino boho-chic

Galleria Idee per arredare il giardino

Gaia Giovannone

Commenti: Vedi tutto