Plumbago moltiplicazione

Laura Bennet
  • Autore - Laurea in scienze biologiche

plumbago-semi

Periodo e tecniche di moltiplicazione del plumbago, il gelsomino celeste  o gelsomino blu coltivato a scopo ornamentale in vaso e in giardino.

Plumbago moltiplicazione

Moltiplicazione per semi

I semi fatti essiccare direttamente sui rametti della pianta madre vengono raccolti nel periodo agosto-settembre, asportandoli con le mani quando appaiono di colore marroncino.

Dopo averli riposti all’interno di un contenitore vanno esposti ancora un po’ al sole per far evaporare eventuali residui di umidità e conservati poi in un luogo asciutto fino al momento della semina, effettuata a fine inverno in terriccio misto e ben drenato.

fiori-plumbago

Moltiplicazione per talea

Il plumbago o gelsomino celeste o gelsomino blu così chiamato per le tonalità di colore dei suoi fiori a grappolo presenta rametti o sarmenti a portamento cascante o rampicante che si prestano bene alla moltiplicazione per talea semilegnosa.

gelsomino-celeste

Da agosto a fine settembre si prelevano talee di rami apicali dell’anno lunghe circa 10 cm centimetri, lasciando solo 2  foglie, e si piantano in un contenitore o vaso contenente terriccio morbido misto di sabbia e torba  a circa 2 cm di profondità.

Dopo l’impianto le talee vanno poste all’ombra e innaffiate spesso fino a quando non avranno radicato, 20 – 30 giorni, e poi spostate al sole. Durante l’inverno le talee di plumbago vanno collocate al riparo dal gelo con leggera pacciamatura basale.

Moltiplicazione ideale per intensificare la coltivazione del plumbago in vaso e nel giardino.

plumbago

Ecco il video che mostra il rinvaso del gelsomino azzurro o plumbago, tutti i video li trovate sul canale ufficiale YOUTUBE CasaAtuttonet:

Galleria foto del plumbago