Prima accensione condizionatore: cosa fare

L’estate si avvicina e con esso il caldo debilitante: se hai in casa un condizionatore dovrai effettuare alcune operazioni prima della sua accensione. Ecco delle buone norme da seguire.

prima-accensione-condizionatore-copertina

Con l’estate alle porte e la conseguente afa incombente che ci fa sentire in uno dei gironi infernali danteschi, l’unico conforto nelle case degli italiani sembra sempre essere il condizionatore: ristoro del riposo notturno, sollievo della pennichella pomeridiana, alleato fedele contro le inevitabili sudate. È chiaro a tutti: l’estate inizia quando i telecomandi dei condizionatori vengono azionati dai pollici frementi di chi proprio il caldo non lo sopporta.

Tuttavia, molto spesso, le persone, un po’ per non conoscenza un po’ per pigrizia, non attuano alcune buone norme che, in realtà, sono quasi obbligate prima dell’accensione del condizionatore. Infatti, prima di metterlo in funzione, è importante eseguire alcune pratiche di manutenzione per salvaguardare l’impianto e il suo regolare funzionamento. Ma quali sono le operazioni da fare prima dell’accensione del nostro condizionatore?


Leggi anche: Installare il condizionatore: cosa bisogna sapere

prima-accensione-condizionatore-copertina-2

Accensione condizionatore: perché è importante?

In un’epoca in cui è diventato routinario il discorso sui virus e su come essi possano essere trasmessi tramite i condizionatori d’aria, è bene ricordare che esiste una quantità non quantificabile di virus, ognuno con le proprie specificità, che possono essere veicolati dai climatizzatori. Infatti, virus, batteri e microrganismi trovano luogo adatto per proliferare proprio tra i filtri, le griglie, le bocchette e le superfici dei condizionatori.

Chiaro è che il problema non riguarda l’accensione dell’oggetto quanto più una corretta manutenzione perché, per quanto possa sembrare incoerente con quanto detto finora, accendere il condizionatore può contrastare virus, muffe e batteri quando siano stati trattati adeguatamente.

È necessario mantenere l’aria pulita nelle nostre case, non solo per una questione di temperatura ma per mantenere gli ambienti salubri in quanto i climatizzatori sono validi alleati per un corretto ricircolo dell’aria, per la ventilazione di stanze chiuse, per la pulizia dell’aria oltre che per rinfrescare, durante i mesi estivi, gli ambienti domestici.

prima-accensione-condizionatore-1

Prima accensione condizionatore: cosa fare

Prima dell’accensione di un condizionatore è bene effettuare tre semplici operazioni:

  1. pulire accuratamente l’unità sia interna che esterna
  2. pulire i filtri
  3. verificare eventuali perdite di gas

Pulizia unità interna e esterna del condizionatore

Una delle prime operazioni da effettuare prima di accendere il nostro condizionatore è sicuramente effettuare una approfondita pulizia dell’unità interna e, ovviamente a seconda del tipo di dispositivo, anche di quella esterna. Queste parti, infatti, sono sempre al contatto con la polvere ma anche con sostanze presenti nell’aria che possono in vari modi danneggiare in modo irreparabile alcune componenti del condizionatore inficiandone il funzionamento. Come fare?


Potrebbe interessarti: Manutenzione del condizionatore: come fare e quando

Parti dall’unità interna: per prima cosa assicurati che l’alimentazione elettrica sia staccata, togli il coperchio e aspira lo sporco. Successivamente, con un panno in microfibra imbevuto leggermente con un qualsiasi prodotto con azione antibatterica, rimuovi tutte le impurità. Poi rimuovi il filtro che andrà lavato come ti spiegheremo successivamente. Pulisci le bocchette, asciugale e re-inserisci il filtro dopo averlo accuratamente pulito. Infine, riattacca la presa alla corrente elettrica e accertati che tutto funzioni al meglio.

Per pulire l’unità esterna invece procedi così: a condizionatore spento, smonta il coperchio dell’unita ed elimina manualmente eventuali depositi di sporco. Con un’apirapolvere aspira lo sporco attaccato alla ventola, per le pale utilizza uno straccio. Con molta attenzione, cercando di non danneggiare i cavi, lava la parte interna e la griglia con una miscela di acqua e sapone, poi risciacqua. Infine, rimonta il coperchio dell’unità esterna e verifica il funzionamento.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

prima-accensione-condizionatore-2

Pulizia dei filtri

Come anticipato, una buona manutenzione di un condizionatore non può prescindere da una corretta pulizia dei filtri nei quali si possono maggiormente annidare i batteri che causano, oltre alle allergie, anche cattivi odori e molta rumorosità dell’apparecchio stesso. La pulizia dei filtri deve avvenire con estrema cura, indispensabile per la corretta funzionalità di tutto il condizionatore.

Per una buona pulizia apri lo sportello dello split da cui fuoriesce l’aria condizionata, sgancia la griglia di emissione sotto alla quale troverai il filtro. Con l’aiuto di un pennello rimuovi lo sporco evidente e successivamente, con un panno in microfibra inumidito con una miscela di acqua tiepida e Marsiglia, lava il filtro. Alcuni filtri moderni possono essere addirittura lavati sotto acqua corrente e, dopo averli fatti asciugare bene, essere riposizionati nell’alloggio specifico.

prima-accensione-condizionatore-3

Verifica eventuali perdite di gas

L’ultima voce della nostra “to do list” sulle buone pratiche prima dell’accensione di un condizionatore è verificare se ci sono eventuali perdite di gas, un problema comune che può provare il malfunzionamento dell’apparecchio.

In sostanza, queste perdite causano due gravi problemi: da un lato il condizionatore perde in performance con il conseguente calo dell’aria fredda e dall’altro causa maggiori consumi energetici. Dunque, per una buona manutenzione è necessario eseguire questo controllo in modo regolare, operazione che, a meno che tu non sia un esperto, è necessario faccia un professionista.

È importante valutare anche con che frequenza si presentano queste perdite: un tempo inferiore ai due o tre anni è indice di un guasto dovuto a perdite d’acqua, in questo caso è necessario rivolgersi a un tecnico oppure alla casa produttrice per un controllo migliore.

prima-accensione-condizionatore-4

Prima accensione condizionatore: immagini

Per rivedere le immagini inserite nell’articolo sfoglia la galleria qui sotto.

Marika Manna
  • Laurea in Editoria e Giornalismo
  • Autore specializzato in Lifestyle, Casa, Arredamento, enogastronomia
Suggerisci una modifica