Dove appendere gli accappatoi in bagno: 5 idee di arredo

Dilemma accappatoi: dove appenderli? Meglio nasconderli, oppure sistemarli a vista? Ecco 5 idee di arredo per il tuo bagno. Soluzioni strategiche per nascondere gli accappatoi e idee alternative per appenderli a vista ma senza ingombro.

bagno-in-marmo-idee-progetti-11

Hai appena riordinato il bagno ma la vista di quegli accappatoi appesi sul retro della porta ti infastidisce? In effetti trovare un angolo giusto per appendere gli asciugamani e gli accappatoi in uso non è così semplice.

La scelta dipende dallo spazio che si ha a disposizione e, molto spesso, si è praticamente obbligati ad agganciarli alla porta per evitare di ammucchiarli lì dove capita. Anche perché, gli accappatoi bagnati, necessitano di essere appesi nel modo giusto, per evitare che l’umidità si trasformi in un cattivo odore impossibile da mandare via.

Il retro della porta, dunque, sembrerebbe essere l’opzione più plausibile per risolvere il problema e mantenere il bagno in ordine. Ma per fortuna non si tratta di una soluzione universale!


Leggi anche: Come appendere le tende: 15 idee creative

Se detesti vedere appesi alla porta così tanti accappatoi da non riuscire più ad aprirla completamente, abbiamo diverse soluzioni che potrebbero fare al caso tuo. Ecco 5 idee di arredo per sistemare gli accappatoi come più desideri: nascosti o a vista? A te la scelta!

dove-appendere-accappatoio-idee-arredo-bagno (6)

1. Specchio girevole

dove-appendere-accappatoio-idee-arredo-bagno (3)

Una soluzione di design indicata soprattutto per chi non ama tenere in vista gli accappatoi ed è anche alla ricerca di un’idea di arredo alternativa ed elegante. Lo specchio girevole ti consente di nasconderli sul retro e di usufruire al contempo di una superficie specchiante altamente decorativa.

Puoi optare per uno specchio a figura intera e appoggiato al pavimento su di un disco rotante, oppure sospeso alla parete, in modo da guadagnare qualche centimetro di pavimento in più, eliminando qualsiasi ingombro.

Qualunque sia la tua scelta, quest’idea risulta essere tra le più apprezzate del momento proprio per via della sua utilità: unisce design e funzionalità in un solo gesto e puoi dire addio agli accappatoi sul retro della porta. In più non dovrai temere l’umidità, perché gli accappatoi, seppur nascosti, si asciugheranno prima per via delle aperture laterali.


Potrebbe interessarti: Salotti moderni IKEA: idee, foto e consigli d’arredo

2. Appendini fai da te

come-costruire-attaccapanni-lowcost-03

Dove appendere gli accappatoi, se non a degli appositi ganci o appendini? Molto spesso non prendiamo neanche in considerazione quest’ipotesi, perché in commercio se ne trovano di tipologie standard, banali e poco decorative.

La buona notizia è che puoi creare il tuo attaccapanni personalizzato fai da te, su misura per le tue esigenze e in grado di conferire al tuo bagno un aspetto più creativo e colorato.

Per esempio: avresti mai pensato che da vecchie valvole di arresto si potessero ricavare degli appendini? Con un pizzico di fantasia puoi realizzare il tuo appendino personalizzato, sfruttando tutti quei materiali di recupero che hai accantonato giù in cantina.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Qualche esempio? Vecchie posate ormai inutilizzate, pomelli e maniglie delle porte, ganci a S e anelli di spago, manici di ombrelli o vecchie grucce capovolte.

3. Scala a pioli

dove-appendere-accappatoio-idee-arredo-bagno (7)

La scala a pioli è entrata ufficialmente a far parte dell’home décor, da quando gli interior designer hanno scoperto la versatilità di questo accessorio in tutti gli ambienti di casa. In particolare nel bagno, dove può essere un valido aiuto per riporre le salviette, i teli o anche gli accappatoi.

Se ne possiedi una e non sai come riciclarla, potresti utilizzarla in modi davvero sorprendenti: in verticale, per esempio, per appendere gli accappatoi alle assi laterali della scala, utilizzando i pioli come portasciugamani; in orizzontale, ovvero attaccata alla parete, fissando dei ganci o degli appendini ai pioli.

Ma se nel tuo bagno è presente un soffitto alto e slanciato, potresti anche appenderla in orizzontale, lasciandola sospesa mediante ganci robusti o catenelle di ferro fissate al soffitto; in questo caso potrai sistemare gli accappatoi direttamente alle grucce, utilizzando i pioli della scala come aste per appendere tutto ciò che desideri.

4. Pomelli a tutta parete

dove-appendere-accappatoio-idee-arredo-bagno (2)

Ci piace quest’idea di una parete dedicata interamente alle cose da appendere: non solo gli accappatoi e gli asciugamani in uso, ma anche le spazzole per i capelli, le fasce o le cuffie per la doccia, gli accessori da toeletta, i bijoux e l’asciugacapelli, l’accessorio più utilizzato in casa e che non si sa mai dove riporre esattamente.

Puoi ottenere tutto questo sfruttando tanti ganci uguali a forma di pomello, da fissare lungo tutta la parete. Magari in un colore a contrasto rispetto a quello del muro, per conferire un tocco ancora più creativo e personale.

5. Accappatoi nascosti da un separé

dove-appendere-accappatoio-idee-arredo-bagno (5)

L’accappatoio c’è, ma non si vede: con un separé mobile, infatti, risolvi il problema degli accappatoi a vista. Li appendi sul retro per averli a portata di mano, quando stai per uscire dalla doccia o dalla vasca da bagno; in più, crei un’area di separazione che garantisce maggiore privacy e decidi tu quando e dove aprirlo.

Si tratta di un elemento d’arredo dal grande impatto estetico, che conferisce un tocco originale al tuo bagno qualsiasi sia lo stile d’arredo presente.

Dove appendere gli accappatoi in bagno: immagini e foto

Se la vista degli accappatoi appesi dietro la porta ti infastidisce, dai uno sguardo a questa galleria di immagini: qui troverai tanti esempi e soluzioni di arredo per appendere gli accappatoi come e dove più desideri.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica