Come realizzare campo da golf in giardino in poche mosse


Sei un appassionato di golf e stai pensando di ricreare in giardino un piccolo campo per allenarti ogni volta che vuoi? Se vuoi diventare un vero professionista, senza dover fare chilometri e affrontare nuove spese? Allora sei nel posto giusto. Scopri con noi come realizzare un campo da golf in giardino.


campo-golf-giardino-copertina-1

Il golf è uno sport che appassiona sempre di più e i numeri parlano chiaro. Stando alle ultime statistiche stilate dalla Federazione Italiana Golf, raccolte di anno in anno e per ciascuna regione, i tesserati hanno superato quota 90.000, concentrati soprattutto in Lombardia e Piemonte. Uno sport fatto di pazienza e precisione e che si pratica in campo aperto con la giusta attrezzatura.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche e tutti i passaggi da seguire per realizzare il tuo personalissimo green. Pronto per questo viaggio attraverso lo sport? Si parte!

campo-golf-giardino


Leggi anche: Portabici in giardino


Come realizzare campo da golf in giardino: passaggi da seguire

Se hai un ampio giardino e puoi dedicarne una parte al tuo sport preferito, preparati a realizzare il green perfetto in pochi passaggi. Appunta tutto ciò che c’è da sapere!

campo-golf-giardino-agrostis-1

1. Scegli l’area

Per prima cosa seleziona l’area in cui vuoi sviluppare il tuo campo da gioco. Ma come fare? Tieni a mente le caratteristiche che proprio non possono mancare:

  1. Terreno sabbioso
  2. Ben soleggiato
  3. Buon drenaggio

Altra caratteristica da non trascurare, infine, è che il luogo scelto abbia un buon passaggio di aria, questo garantisce che l’erba sia sempre in buone condizioni.

campo-golf-giardino-6

2. Realizza un progetto

Una volta selezionata l’area in cui costruire il tuo green, arriva la parte più creativa e divertente! Dai una sbirciatina a qualche esempio di campo da golf e poi inventane uno tutto tuo. Cosa non può proprio mancare?

  1. Le pendenze per rendere più interessante la sfida e più divertente il gioco.
  2. Un piccolo laghetto artificiale per dare fascino al tuo angolo in giardino.

Che ne dici di un tocco di luce in più? Renderà suggestivo il tuo campo da golf al calar del sole e romantica l’atmosfera. Disegna con luci a led il perimetro del tuo campo o disponi opportuni spazi per inserire le candele. Infine concludi il tuo progetto installando alcune reti di protezione e il giusto arredo a margine del campo dove accomodarsi tra un tiro e l’altro.


Potrebbe interessarti: Giardino zen fai da te

campo-golf-giardino-1

3. Drenaggio

Quando fai il progetto del tuo campo da golf inserisci in esso anche un sistema di drenaggio ai margini del campo. Nelle primissime fasi di realizzazione procedi a creare le scanalature che accolgono i tubi di drenaggio. Considera che devono avere la giusta pendenza per favorire lo scorrimento dell’acqua.

Scegli tubi di buona qualità e opportunamente rivestiti per non dover procedere dopo poco alla loro sostituzione il che corrisponde ad una perdita di tempo e di denaro.

campo-golf-giardino-drenaggio

4. Lavori di scavo

Una volta buttato giù il progetto, cominciamo a preparare il nostro green: iniziamo a sporcarci le mani e procediamo allo scavo vero e proprio.

Assicurati di rimuovere perfettamente ogni zolla dal terreno per contrastare la nascita di erba cattiva e scava almeno fino a 50 cm di profondità sotto il livello del tuo giardino. Poi provvedi a uniformare il terreno con un compattatore per rimuovere eventuali dislivelli non voluti.

campo-golf-giardino-scavi

5. Copertura

Copriamo l’area con uno strato di ghiaia onde evitare che l’acqua ristagni anche a seguito di un semplice temporale estivo. Compatta e aggiungi sabbia per almeno 5 cm.

Compatta nuovamente e ricopri infine con del terriccio o pietrisco calcareo a seconda dell’erba che avrai scelto. Sintetica o naturale? Vediamo insieme.

campo-golf-giardino-ghiaietta

6. Erba sintetica o naturale?

A questa domanda sicuramente i veri esperti risponderebbero senza ombra di dubbio: naturale! Ma stiamo parlando di un green realizzato in giardino per cui la risposta non è così ovvia. Scopriamone insieme le differenze:

  • erba sintetica: alcuni tipi si avvicinano molto all’erba naturale ma richiedono molta meno manutenzione. Se opti per questa prima opzione sappi che il costo iniziale è maggiore ma verrà ben ripagato dalla maggiore durata. Scegline un tipo di buona qualità per favorirne anche il gioco.
  • erba naturale: nell’immediato il costo è minore anche se maggiore è la manutenzione e cura che si dovrà avere nei suoi riguardi. Quale la migliore? Noi ti consigliamo l’agrostide stolonifera in grado di creare un bel tappeto erboso, soffice e uniforme. Praticamente la pianta più usata per i campi da golf: da provare!

campo-golf-giardino-irrigazione-1

7. Attrezzatura

Per completare il lavoro crea le buche del numero giusto in base allo spazio che hai a disposizione (9, 18, …) e acquista l’attrezzatura. Palla, bastoni, sacca per contenerle, guanti, bandierine, tee e tutto ciò che è necessario o funzionale al gioco del golf.

campo-golf-giardino-accessori

Come realizzare campo da golf in giardino immagini

Realizzare un campo da golf non è proprio semplice lo sappiamo, ma grandi saranno le soddisfazioni una volta terminato.

Ti ripagherà sia dal punto di vista estetico in quanto arricchirai un angolo del tuo giardino, sia dal punto di vista pratico in quanto potrai concederti il giusto relax ogni volta che lo vorrai. Lasciati ispirare da altre foto e tanti progetti presenti in galleria.

Paola Palmieri

Commenti: Vedi tutto