Vasi per piante con il cocco

Autore:
Stefano Cantoni

Creare vasi di piante con il cocco è una delle ultime tendenze del cosiddetto riciclo creativo: vediamo i passaggi essenziali per ottenere portafiori unici e originalissimi.

plant-pot-1301474_960_720 (1)
Vaso di cocco sospeso con piante grasse

I vasi per piante in cocco rispecchiano una delle tendenze di ultima generazione in fatto di design verde e ornamentale. Anziché usare i soliti materiali, però, il cocco rappresenta la vera svolta green e eco friendly che tanto appassiona e affascina addetti ai lavori e non solo. Un modo cool e ecologico per ottenere vasi unici ed originalissimi, adatti ad ogni stagione dell’anno.

Il cocco inoltre si adatta per essere utilizzato nella creazione di vasi e contenitori sia da appoggiare su davanzali e muretti che da appendere. Una mirabile funzionalità e versatilità unita alla freschezza caraibica di un materiale unico, vero, quasi primordiale. Realizzare questi originali complementi di arredo è facile e divertente: ecco alcuni passaggi essenziali per realizzare vasi per piante con il cocco.

maxresdefault
Vaso in cocco con Erica carnea

1. Vasi per piante con il cocco: preparazione e pulizia del guscio

La prima cosa da fare se vogliamo realizzare dei vasi per piante con il cocco è la preparazione: in primis dobbiamo aprire il guscio della noce di cocco e per farlo possiamo avvalerci di diversi metodi, tra i quali uno dei più efficaci risulta senza dubbio quello che utilizza il calore.

Esso è in grado infatti di far spaccare il guscio facilitando la successiva apertura. Basterà metterlo in forno a 200°C per circa 30 minuti o, in alternativa, posarlo su di un fornello. La cosa importante a cui dovete prestare attenzione è di creare un foro nel guscio in modo tale da poter eliminare l’acqua contenuta nel cocco stesso.

Una volta fatto il buco mettete la noce di cocco in forno e rigiratelo ogni 15 minuti, quindi lasciate raffreddare e apritelo aiutandovi con un martello o con un cacciavite. A questo punto si passa alla pulizia dell’interno del guscio di cocco: con l’aiuto di un cucchiaio eliminate il cocco interno dopo averlo ammorbidito con un eventuale ulteriore passaggio in microonde. Una volta svuotato, siamo pronti per il prossimo passaggio.

xvdf4vwz1swew4z0tnfw
Riscaldamento noce di cocco su fornello

2. Vasi per piante con il cocco: fondo e drenaggio

Una volta pulito il cocco per prima cosa occorrerà coprire il fondo dove c’è il foro con l’ausilio di un tessuto apposito che farà passare l’acqua in eccesso. Un tessuto non tessuto che potete trovare nei garden e nei vivai, il quale permetterà lo sgrondo dell’umidità evitando marciumi radicali.

Una volta posizionato il telo, avendo cura che il foro sia isolato e coperto per non far fuoriuscire anche il terriccio (sporcherebbe!), potete iniziare a ragionare sul materiale per il drenaggio. Il fondo di un vaso è fondamentale per diverse ragioni, non solo di drenaggio e scolo.

Materiali come pomice, leca, argilla espansa e ghiaia saranno in grado infatti di mantenere il giusto grado di umidità, senza che la terra diventi fradicia. Il fondo farà anche da isolante termico in caso di sbalzi di temperatura improvvisi e potenzialmente dannosi per le piante.

xovrcoaibrbn7cwngtce
Posizionamento tessuto non tessuto su fondo vaso di cocco

3. Vasi per piante con il cocco: riempimento e piantumazione

Una volta creato il fondo del vostro vaso per piante in cocco, potete riempire con del terriccio universale misto a torba, la quale alleggerirà la granulometria e la struttura, favorendo ossigenazione e sgrondo dell’acqua in eccesso. Un terreno soffice e leggero è sempre preferibile a uno compatto e argilloso, nel quale gli scambi dei nutrienti sarebbero difficoltosi.

In alternativa alla torba potete anche utilizzare la sabbia di fiume che spesso viene usata anche nei campi sportivi per alleggerire e drenare terreni duri e difficili. Riempito con la terra, il cocco è pronto ora per essere piantumato: la scelta qui è vastissima e può sposare davvero i gusti di tutti, in base a esposizione, esigenze e passioni botaniche.

Se optate per delle succulente come Rose del deserto o Aloe, posizionate il vaso piantumato in un punto soleggiato come una veranda a sud est o su un muretto luminoso. Date poca acqua e solo quando la terra è asciutta del tutto. Se invece scegliete piante ornamentali da mezz’ombra o fiori stagionali come begonie, Guinee o canne di vetro, assicuratevi che abbiano il giusto riparo da gelate e correnti.

tvkpzfqpdfegqhidzblp
Riempimento vaso di cocco con terriccio universale e torba

4. Vasi per piante con il cocco: soluzioni di arredo

I vasi per piante in cocco si prestano a differenti soluzioni di arredo essendo adatti sia per stare a terra, su un davanzale o su un mobile, ma anche essere appesi e sospesi. In quest’ultimo caso, occorre prestare attenzione ad alcune semplici ma necessarie operazioni di preparazione.

Una volta svuotato e pulito il cocco e fatto il foro di sgrondo, con un trapano effettuate altri 3 fori equidistanti lungo la circonferenza della metà prescelta come vaso. Dovrà passarci una corda, pertanto fate buchi che siano proporzionati al diametro della stessa.

Inserire quindi la corda nei 3 fori e arrotolatela su sé stessa per renderla più resistente, quindi unite le tre corde in alto e fate un bel nodo. Fate un buco nel muro o nel soffitto e inserite un fisher a gancio e appendete il vostro vaso cascante unico e originalissimo.

Un consiglio: in questa soluzione aerea optate per piante ricadenti così da creare un effetto di colore e movimento che sorprenderà e darà freschezza a tutto l’ambiente. Buon arredo!

iStock-1315339446
Vaso per piante in cocco sospeso con pianta cascante

Vasi per piante con il cocco: immagini e foto

Ecco una galleria di immagini e foto di vasi per piante con il cocco, per arredi floreali freschi e originalissimi.