Ripostiglio in terrazzo

Autore:
Antonella Palumbo
  • Autore - Laurea in Scienze Politiche

Come posso costruire un ripostiglio in terrazzo? Come realizzare uno spazio che possa contenere tutto quello che serve in casa: secchi della spazzatura, sacchi, palette o altro.

Ripostiglio_terrazzo_2

Le ultime due caratteristiche citate sono preziose, dal momento in cui dovranno accompagnare dei lavori di bricolage, come in questo caso. Eseguendo questi passaggi, potremo organizzare al meglio un ripostiglio in terrazzo. Lo stesso si rivelerà molto utile, specialmente se nel terrazzo si praticano delle attività come il giardinaggio. In tal caso saranno molteplici le attrezzature da stiparvi.

La particolare utilità di un ripostiglio in terrazzo

Ripostiglio_terrazzo_3

La soluzione del ripostiglio farà sì che, a tal proposito, gli oggetti possano venir adeguatamente ordinati e non sparpagliati alla rinfusa. Gli stessi, inoltre, risulteranno protetti dall’eccessiva esposizione solare e dagli altri agenti atmosferici, le precipitazioni in particolare. Può anche darsi che non vi si pratichi giardinaggio, ma che sul terrazzo faccia comodo avere un punto dove depositare sedie, ombrelloni, e suppellettili di tal genere.

Il riferimento può essere operato anche a oggetti di mero abbellimento, i quali magari vengono tirati fuori al momento opportuno, ossia nel momento in cui iniziano le stagioni più miti e calde. In primavera e in estate si vorrà, come al solito, risfoderare tutta l’oggettistica per usufruire di una migliore godibilità del terrazzo, visto che vi si passa diversi momenti della giornata.

Inoltre, non subentrerà la necessità di andare all’interno per prendere, e poi conservare, ogni giorno, i suppellettili in questione. Questo vale anche per l’attrezzatura da giardinaggio, e non soltanto per i suppellettili d’arredo. Altra soluzione sarebbe stata utilizzare un altro ambiente, interno, della casa, così da fargli assolvere il compito di ripostiglio. Ma ciò ne altererebbe la sua destinazione funzionale.

Come spesso accade a chi ha un terrazzo, si rischia di usare questo spazio come ripostiglio. Specialmente qualora lo spazio in casa scarseggia, la tendenza è quella di utilizzare il terrazzo per sistemarvi un po’ di tutto.

Caldaia, bidoni della raccolta differenziata, scope, prodotti per le piante, si tende a riporvi davvero di tutto, e, nonostante, in molti casi, si possa godere del privilegio di un bel panorama, lo stesso privilegio può essere interferito nella fruizione, a causa di questo caos.

La migliore decisione, qualora vi sia capitato, consiste nel mettere tutto in ordine, usufruendo di un ambiente adatto, da creare sul terrazzo. In altri termini, creare un piccolo ripostiglio ordinato che, oltre ad essere utile, fosse veramente molto carino da vedere.

Come montare delle mensole nel ripostiglio per terrazzo

Ripostiglio_terrazzo_4

Per prima cosa bisogna creare delle mensole, e quindi andare in un negozio di bricolage. Con le misure a portata di mano, si possono commissionare delle mensole su misura. Che si tratti del vostro falegname di fiducia o Leroy Merlin poco conta, l’unica accortezza è quella di valutare bene il tipo di legno e le dimensioni delle mensole da acquistare.

Per quanto riguarda il colore invece, si possono lasciare al naturale, se è ciò che si intona bene con lo stile del terrazzo. Comunque, a seconda dei propri gusti e delle proprie esigenze, il legno è molto semplice da tinteggiare, usando ovviamente vernici per esterni.

Se le mensole non vi sembrano la soluzione migliore, valutate l’acquisto di mensole con struttura e cavalletti: eviterete di forare il muro e avrete un soluzione di design molto interessante per arredare il terrazzo.

Nelle mensoline si possono tranquillamente posizionare i prodotti per le piante e gli accessori da giardinaggio, oltre a secchi vari per pulire. Sotto alle mensole, possiamo invece sistemare i bidoni della raccolta differenziata, e, accanto ad essi, le scope e gli stracci per pulire.

Come costruire una porta economica in terrazzo: la tenda a rullo

Ripostiglio_terrazzo_5

Per coprire il tutto serve ora qualcosa che fosse pratico da aprire, oltre che esteticamente piacevole. Tale soluzione ivi descritta, è quella ottimale. Ciò si verifica qualora non si possa disporre di un budget adeguato per l’installazione ordinaria di una porta (i costi sono veramente elevati). La scelta di cui si parla in questa sede, semplice, economica, e funzionale, è la seguente: il montaggio delle tende a rullo.

Se la vostra scelta del ripostiglio riguarda un terrazzo al quale si voglia attribuire una tonalità e uno stile sul tropicale, o sul rustico, il legno si rivela la scelta principe. Le tende a rullo di legno, infatti, donano al terrazzo un richiamo a tema per gli stili menzionati. Inoltre, sempre il legno, perfetto per uso esterno, dona carattere e personalità ad un ambiente in genere freddo e puramente finalizzato all’uso pratico (stendere i panni, sistemazione e organizzazione dell’immondizia, per fare degli esempi).

E per un terrazzo in stille moderno? Bè, sicuramente una soluzione interessante, con le medesime caratteristiche di semplicità, praticità ed economicità, sempre in tema di tende a rullo, consiste nelle tende a rullo in fibre sintetiche. Queste ultime si adattano ed esaltano ogni stile moderno, anche minimal.

Ripostiglio in terrazzo: foto e immagini

Vuoi visualizzare in anteprima delle soluzioni che potrebbero fare al caso tuo? Sfoglia pure la nostra gallery!