Lavanda: come usarla per creare splendide decorazioni in casa

Autore:
Erika Vettori
  • Autore

La lavanda può essere molto versatile: oltre ad essere, infatti, profumatissima, può essere utilizzata anche per decorare gli interni della nostra casa. In questo articolo avremo modo di vedere i diversi modi per poter decorare la nostra casa con la lavanda: la cucina, il bagno e molto altro ancora.

Guarda il video

Lavanda
Photo by No-longer-here – Pixabay

Pensiamo ad una piantina di lavanda per decorare e profumare la nostra cucina. Un semplice ed anonimo vasetto di lavanda è tale per chi apprezza l’eleganza e la poesia delle spighe floreali. Con i suoi colori colori dolcemente indaco andrà ad allietare ed addolcire, attraverso il suo profumo, l’atmosfera della vostra dimora.

Lavanda in cucina o in bagno

Le nostre cucine, avvolte dal profumo delle pietanze che ogni giorno prepariamo, possono trovare nella lavanda un alleato per addolcire gli aromi. Pensiamo, ad esempio, al neutralizzare gli odori troppo forti della cucina, come quello della cipolla, dell’aglio o del pesce crudo. Basterà posizionare una piccola piantina di lavanda in un angolo della cucina (magari vicino ai fornelli) il tutto non solo per attenuare gli odori, ma per rendere anche il tutto molto più romantico. E’ possibile decorare a sua volta la piantina, magari usando un recipiente di latta decorato.

Sia la lavanda che il vaso di latta, sono presenti in uno dei tantissimi negozi del settore: Ikea e Leroy Merlin, ad esempio, sono perfetti per trovare ciò che ci servirà. Possiamo, inoltre, pensare a creare dei sali da bagno fatti in casa, proprio aromatizzati alla lavanda. Questi serviranno per profumare gli ambienti, come ad esempio anche dei vecchi cassetti, oppure per fare un bel bagno tonificante e profumato.

La preparazione dei sali alla lavanda è molto semplice. Basta prendere un barattolo di vetro piuttosto capiente, aggiungendo 40 gocce di olio essenziale di lavanda e un 1 kg di sale grosso. Mescoliamo il tutto con un cucchiaio ed il gioco è fatto!

Lavanda
Photo by Hans – Pixabay

Alcune idee di decoro con lavanda

Per abbellire una bella tavola apparecchiata, un rametto di lavanda può essere l’ideale. Possiamo creare dei profumatissimi e molto originali segnaposto, ad esempio, magari legati al tovagliolo da uno spago o da un rametto: il tovagliolo avrà subito un’aria chic. Successivamente, potrete regalarlo a parenti ed amici una volta terminato il pasto, come ricordo della serata.

Ancora, questa pianta si presta ad essere anche un perfetto portacandela. Messo in bicchieri o in piccole ciotoline, possiamo posizionarli sulla tavola apparecchiata, oppure creare un angolo relax. Il profumo della lavanda, infatti, è un ottimo rilassante naturale. Possiamo metterlo in bagno.

Un’alternativa è quella di creare, sempre con la piantina di lavanda, un cuore o una corona di fiori: andiamo ad intrecciare dei rametti e li leghiamo con un nastrino di raso, meglio se dello stesso colore della lavanda. Andiamo, poi, ad appendere alla porta di casa: sarà un benvenuto agli ospiti sicuramente profumato.

E perché no, possiamo ridonare vita ad una cornice un po’ vecchia e poco utilizzata, magari non appropriata per le foto, ma che si sposa bene ad un altro uso. Possiamo, quindi, divertirci nel creare una composizione da appendere alle pareti: il quadro fai da te sarà sicuramente un successo!

Potrebbe interessarti Lavanda lavandula

Coltivare la Lavanda in casa

Lavanda
Photo by RitaE – Pixabay

Quanto alla lavanda, la sua coltivazione non presenta particolari difficoltà: anche se il suo posto ideale in appartamento è costituito dal balcone, all’interno  potrebbe sopravvivere bene prestando attenzione solamente ad alcuni piccoli particolari.

Per poter coltivare la lavanda in casa o in appartamento, occorrerà un luogo soleggiato dove posizionarla, un vaso abbastanza grande, del concime e del terriccio. Conosciuta fin dai tempi antichi, la lavanda o lavandula ha un portamento arbustivo o semi-arbustivo. Ha radici legnose, fusti eretti e, in genere, ramificati; le foglie sono disposte in modo opposto allo stelo. Molto diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo, la si trova anche in Africa del Nord e nell’Asia, dalla Penisola Arabica fino all’India. Il suo habitat è, quindi, tipico da temperato a subtropicale. Non ama molto il freddo.

Il suo olio essenziale è da tempo immemore usato per il relax. Per uso cosmetico, viene impiegata nella produzione di bagnoschiuma, shampoo e saponi vari. E’ un ottimo equilibrante del sistema nervoso e viene anche usato per curare alcuni tipi di malattie, come il mal di schiena ed il male alle orecchie.

Lavanda
Photo by 12019 – Pixabay

Tra le varie accortezze, quella più importante è quella di stare attenti al drenaggio: le radici della lavanda temono, infatti, i ristagni d’acqua: proprio per questo vi consigliamo di controllare il fondo del vaso della piantina per evitare che l’acqua ristagni e vada a far morire la lavanda. Una volta ottenuta la lavanda, possiamo metterla come decorazione sulle mensole, in barattoli di vetro, oppure potremmo realizzare dei simpatici centrotavola in legno, con lavanda.

Per realizzarli, possiamo prendere piccole cassettine di legno naturale oppure dipinto, avendo cura di inserire qualche rametto di lavanda al loro interno. Non solo: con la lavanda si possono abbellire un sacco di oggetti di uso quotidiano. Messa in appositi sacchettini, ad esempio, è perfetta come profumatore naturale per gli armadi.

Aggiunta a del sale grosso, sotto forma di olio essenziale, può essere un eccellente sale da bagno.

Decorare con lavanda: immagini e foto

In questa gallery troverete immagini e foto riguardanti il decorare con la lavanda.