Come progettare l’illuminazione per il bagno

Progettare l’illuminazione per il bagno in maniera corretta è assolutamente necessario per godere a pieno di questa stanza. Per ottenere una grande luminosità, è bene anche sfruttare ali punti luce e conoscere come scegliere i materiali perfetti per rendere la stanza luminosa.

come-progettare-illuminazione-bagno-01

L’illuminazione del bagno ha una grande importanza e per questo è necessario prestarci grande attenzione. Illuminare correttamente il bagno è importante dal punto di vista funzionale in quanto consente di sistemarsi nel migliore di modi davanti allo specchio. Una giusta illuminazione di questa stanza permette anche di favorire il relax e mettere in risalto tutti i dettagli dell’ambiente.

Progettare l’illuminazione del bagno è una questione da prendere sul serio. È necessario infatti studiare la disposizione dei punti luci e capire quali sono i materiali migliori per ottenere una splendida illuminazione. Capire quali sono le migliori soluzioni per illuminare la stanza e in particolare la zona dello specchio è quindi essenziale per un risultato perfetto.

come-progettare-illuminazione-bagno-02

Considerare dove è collocato il bagno

come-progettare-illuminazione-bagno-03

Progettare l’illuminazione del bagno è una questione da prendere sul serio. Il primo fattore da prendere in considerazione è la collocazione del bagno all’interno della casa. La posizione del bagno in pianta è difatti importante perché va a determinare le necessità della stanza.

Un bagno con un muro esterno sarà naturalmente illuminato dalla luce che penetra dalla finestra o dalla portafinestra che lo caratterizza. Proprio per questo l’illuminazione artificiale di questa stanza risulterà abbastanza semplice da progettare. Questa situazione è di certo ideale in quanto migliora di molto l’illuminazione del bagno anche se spesso la luce naturale è comunque poca.

Ci sono infatti situazioni in cui il bagno si trova in una stanza schermata da altre costruzioni oppure affaccia su un cortile esterno. In questi casi la luce naturale non è sufficiente nonostante ci siano finestre. In numerose occasioni, dunque, la luce che penetra dalla finestra non è sufficiente per illuminare adeguatamente.

Alcune volte può succedere che il bagno sia privo di aperture verso l’esterno. Nel caso in cui i bagni siano collocati in seminterrato, ad esempio, la luce naturale non raggiungerà affatto la stanza. In tali circostanze sarà dunque ancora più importante progettare attentamente l’illuminazione.

L’importanza dei punti luce

come-progettare-illuminazione-bagno-04

Per progettare l’illuminazione del bagno in modo funzionale, è fondamentale tenere in considerazione i punti luce che possono esserci nella stanza. Come abbiamo detto in precedenza, esistono dei punti luci naturali grazie alle finestre o alle portefinestre. Oltre a questi, è bene considerare anche i punti luce che si possono creare con luci artificiali.

La luce a soffitto regala una perfetta illuminazione ben distribuita nella stanza. Per ottenere questi punti luce si possono sfruttare dei faretti o delle plafoniere.

La luce a parete è utile nei bagni di piccole dimensioni, ma anche nei bagni più grandi è perfetta perché crea un’atmosfera rilassante. Per ottenere questo risultato, vi suggeriamo di scegliere delle applique da pareti.

Ci sono poi dei punti luce legati all’illuminazione diretta che riguarda invece il punto specchio. Lo specchio, infatti, deve essere illuminato correttamente per ottenere un risultato perfetto. Si può optare per dei mobili bagno con ante a specchio e illuminazione incorporata oppure per faretti orientabili da sistemare sopra allo specchio.

I materiali e colori migliori per rendere il bagno luminoso

come-progettare-illuminazione-bagno-05

La scelta dei materiali è essenziale per ottenere un ambiente luminoso. Nel bagno, i sanitari con finitura superficiale lucida aiuto a riflettere i raggi del sole e quindi rendono la stanza luminosa. Per quanto riguarda invece i rivestimenti, questi possono essere realizzati con una grande varietà di materiali. Piastrelle, resine, smalti o lastre in pietra sono infatti perfetti per la zona del bagno e hanno ognuno una funzione diversa.

In generale, suggeriamo di optare per colori chiari. Chi non ama il bianco, dovrebbe comunque scegliere tonalità pastello o grigio perla. Le tinte scure e le finiture opache sono invece meno adatte sia per i mobili che per l’arredamento del bagno.

Per ottenere un ambiente elegante e luminoso, è bene scegliere un design essenziale e semplice. Consigliamo quindi di evitare giochi grafici troppo complessi perché questi andrebbero ad appesantire l’ambiente.

Come progettare l’illuminazione per il bagno: foto e immagini

Progettare correttamente l’illuminazione per il bagno è fondamentale per rendere questa stanza perfettamente vivibile. Solo illuminando al meglio il bagno, infatti, è possibile ottenere il massimo da questa area della casa. Scorri la galleria immagini che abbiamo realizzato per comprendere al meglio l’importanza strategica dell’illuminazione del bagno.