Come scegliere la carriola giusta: guida all’acquisto

Paola Palmieri
  • Dott. in Scienze della Comunicazione

Per piccoli o grandi lavori di edilizia o di giardinaggio e non essere più costretti a fare avanti e indietro con le braccia cariche quel che serve è la carriola. A come scegliere la carriola ideale ti aiutiamo noi: tipologie, materiali, caratteristiche e prezzi. Scopri di più. 

come-scegliere-carriola-cop

Tutti prima o poi cederanno al fascino della carriola. Vuoi mettere un aiuto in più per trasportare quello che si vuole senza fatica? Rocce, terriccio, fogliame, piante, attrezzi da lavoro, acqua e molto altro ancora. Una carriola rappresenta un valido supporto per il fai da te e non solo. Se non sai come districarti tra le varie possibilità in catalogo, ad aiutarti ci pensiamo noi.

Sul mercato ci sono diverse tipologie e ciascuna con caratteristiche diverse per venire incontro alle necessità di ciascuno di noi. Se stai pensando di acquistare una carriola fidati dei nostri consigli, abbiamo buttato giù una breve guida con tutto ciò che occorre a una carriola per essere la migliore per te! Iniziamo pure.

arredare-giardino-spendendo-poco-1

Come scegliere la carriola: le tipologie possibili

come-scegliere-carriola-1

Iniziamo con il dire che di carriola non ce n’è una sola, come quella del nonno tenuta in un angolo in giardino, ma più tipi possibili: quale scegliere? Quella che calza a pennello per te, impariamo insieme a districarci tra:

  • Carriola da giardino: la più tradizionale delle carriole, ergonomica, leggera e maneggevole. Ideale per raccogliere fogliame e trasportare tutto l’occorrente per lavorare il tuo orto.
  • Carriola agricola: come suggerisce il nome è perfetta per gli agricoltori e, non avendo un cassone, aiuterà loro a trasportare grossi volumi facilmente.
  • Carriola professionale: è molto stabile e supporta carichi molto pesanti, ottimo compagno di lavoro.
  • Carriola a motore: la versione più tecnologica in assoluto dimentica la modalità di uso classica e divertiti a guidarla in giro per il giardino con zero fatica.
  • Carriola con cassetta di sicurezza: se lavori con la carriola e  non vuoi rischiare di perdere il tuo prezioso carico di attrezzi questa è la soluzione perfetta.
  • Carriola pieghevole: realizzata in tela e progettata per essere aperta e pronta all’uso, non supporta grandi carichi.

Valuta le tue esigenze e scegli la carriola ideale, prima però vediamo le sue caratteristiche principali.

Le caratteristiche principali che una carriola deve avere

come-scegliere-carriola-3

La carriola è un attrezzo che sovente viene usato in giardino proprio perché facilita il lavoro. Di com’è fatta un’idea ce l’abbiamo un po’ tutti: corpo concavo, ruote e manici, la nostra scelta passa proprio attraverso questi elementi. Analizziamoli da vicino.

  • Le ruote: esistono modelli ad una ruota più facili da manovrare, ma che altrettanto facilmente possono ribaltarsi. Modelli a due ruote più stabili, anche se più difficili da manovrare. Le ruote poi, puoi sceglierle in gomma o piene d’aria come quelle della tua bicicletta. Occhio a quelle troppo economiche potrebbero forarsi in fretta.
  • I manici: sono due, progettati ergonomicamente per aiutarti nelle manovre e non caricare troppo la schiena.
  • Il cassone: ultimo elemento ma fondamentale per la scelta. Valuta le dimensioni per capacità – in chili o in litri – e volumi differenti.

Carriola: quali i materiali migliori

come-scegliere-carriola-7

Ogni materiale ha i suo pro e i suoi contro, vediamo insieme quali quelli più utilizzati per cassone e struttura della carriola.

I manici in legno, plastica o metallo vanno gestiti con cura per farli durare più a lungo.

Per il cassone, invece, prenditi il tempo che ci vuole per scegliere quello giusto non è solo questione di grandezza e di colore ma soprattutto di materiali. C’è la plastica, il pvc, ma il più gettonato resta l’acciaio colorato o zincato: leggero e resistente.

Fasce di prezzo

condizionatore-ad-acqua-come-funziona-prezzi-opinioni-16

In base alla carriola scelta avrai diverse fasce di prezzo disponibili, questo dipenderà dalla tipologia, dal modello o dagli optional che inserirai. Se dai uno sguardo ai cataloghi o fai una ricerca in rete però ti farai un’idea di quello che è il prezzo indicativo per una carriola di buona qualità.

Si parte dai circa € 30,00/ 40,00 per arrivare fino oltre i € 1.000,00 per modelli cingolati e motorizzati. Ma questa è tutta un’altra storia.

Pulizia e manutenzione della tua carriola

come-scegliere-carriola-11

Anche se di consueto lasciamo la nostra carriola da qualche parte in giardino per riprendere il lavoro il giorno dopo proprio laddove l’abbiamo lasciato sarebbe buona consuetudine, dopo un’intensa giornata di lavori di carico e di scarico, darle una bella pulita.

Quale il modo migliore per farlo? Una bacinella con acqua tiepida e sapone neutro saranno i tuoi alleati, asciugala per bene e riponila in un luogo custodito per proteggerla dalle intemperie assicurata con un gancio alla parete ti aiuterà a recuperare un bel po’ di spazio. Una più approfondita manutenzione di tanto in tanto con carta vetrata e una mano di vernice la preserverà nel tempo, mantenendone sia l’estetica che la funzionalità.

E se proprio dovesse essere rovinata irrimediabilmente, non gettarla ma fanne una fioriera alternativa e regalerai sia a te che a lei una seconda splendida vita in giardino allegra e colorata. Provare per credere.

Come scegliere la carriola: foto e immagini

Ora che sai tutto sulle carriole, che ne dici di dare un ultimo sguardo alle immagini che seguono? Abbiamo inserito in galleria alcuni tra i modelli più gettonati per guidarti meglio all’acquisto: sfogliamola insieme.