Zenzero candito

Zenzero candito

Sommario

Ricetta per preparare lo zenzero candito, una vera squisitezza di origine orientale, ideale a fine pasto come digestivo e corroborante.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti
Quantità:
6

Ingredienti Ricetta

  • Zenzero 300 gr
  • Zucchero 250 gr
  • Acqua 6 cucchiai

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 550 kcal

Perfetto per una pausa golosa e ricca di gusto lo Zenzero candito si prepara facilmente e in pochi e semplici passaggi. E’ una ricetta facile e veloce e molto economica, si prepara in poche ore ed oltre ad essere uno snack perfetto, fresco e gustoso è una bellissima idea regalo da confezionare come più gradite per le persone care o agli amici più stretti.

Perfetto per tutto l’anno lo zenzero candito si prepara con pochissimi ingredienti che siano freschi e di buona qualità. Basta una radice di zenzero fresco, acqua e poco zucchero, tre ingredienti per realizzare un dolce delizioso, sano e dalle tante proprietà benefiche che si può preparare anche a casa con pochi utensili: un pelapatate, una bilancia per lo zucchero e una casseruola dai bordi alti e resistenti ad alte temperature.

In pochissimo tempo otterrete lo zenzero candito, pronto per essere conservato in barattoli di vetro ermetici per poterne godere per alcuni mesi, senza nessun problema di contaminazione o di umidità. Lo zenzero è una radice dalle spiccate proprietà benefiche e sotto forma di dolce si caratterizza per il suo piacevole gusto piccante ma fresco al tempo stesso.


Leggi anche: Foglie di vite in salamoia ricetta

Lo zenzero candito diventa una vera e propria pausa di gusto, dolce e benefica da sostituire alle caramelle tradizionali e perfetto per concludere un fine pasto estivo, per accompagnare un buon caffè o un digestivo o per decorare e guarnire dolci, gelati dalle note speziate o dessert al cucchiaio, e per una buona crema al cioccolato fondente.

Un perfetto digestivo, lo zenzero custodisce proprietà tonificanti e stimolanti ideale da consumare nei momenti di stress e quando si richiede maggiore concentrazione nel lavoro e nello studio. Vediamo come preparare questo gustoso e delizioso Zenzero candito nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento dello Zenzero candito

  1. Selezionate un buon prodotto, scegliete una radice di zenzero che sia fresca e ben turgida e non presenti difetti in superficie e soprattutto alle estremità. Al tatto la polpa deve essere soda e compatta e non presentare parti molli o più scure rispetto al resto della radice. Lavate con cura la radice e sbucciate lo zenzero con l’aiuto di un pelapatate, sciacquatelo con cura sotto acqua corrente e asciugatelo con un panno pulito o della carta assorbente. Una volta che la radice sarà ben pulite tagliatela a fettine sottili e sistematele in una casseruola dai bordi alti, versate l’acqua fredda fino a coprire tutte le fettine di zenzero e portate ad ebollizione. Zenzero-candito
  2. Lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 40 minuti fin quando lo zenzero non sarà diventato ben morbido, scolatelo con l’aiuto di un colino a maglie fitte e una volta che si sarà raffreddato pesatelo nuovamente. Pesate la stessa quantità di zucchero e uniteli insieme nella casseruola, aggiungete l’acqua sufficiente a ricoprire tutte le fettine e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 60 minuti o fino quando lo zenzero sarà diventato trasparente e si sarà formato lo sciroppo. Quando il composto si sarà asciugato ponete su di un foglio oleato dello zucchero semolato e ripassate le fettine di zenzero fin quando non saranno ben ricoperte dallo zucchero. Lasciate asciugare e una volta che si saranno ben essiccati e lo zucchero non sarà più appiccicoso, sistematelo in un barattolo con chiusura ermetica e conservate per un massimo di due mesi in un luogo fresco e asciutto, al riparo dal sole e da fonti di calore dirette.
    Zenzero-candito

Zenzero candito foto e immagini


Potrebbe interessarti: Mele al forno ricetta

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica