Orata ai ferri

Orata ai ferri

Sommario

L'orata ai ferri è un secondo piatto nutriente e ricco in Omega3, ottimo per la crescita dei bambini e perfetto se accompagnato da verdure di stagione o una fresca insalata.

Tempo di preparazione:
10 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Orata 800 gr
  • Erbe aromatiche q.b.
  • Limone q.b.
  • Olio Extravergine di Oliva q.b.
  • Succo di limone q.b.
  • Sale q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 120 kcal

L’Orata ai ferri è un secondo piatto sano e salutare, particolarmente ricco in Omega3 ed importanti proteine altamente fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo. Consumare pesce almeno tre volte a settimana è una sana abitudine e soprattutto il pescato fresco, data la sua carne già saporita e gustosa risulta molto semplice e facile da preparare.

L’orata ben si presta ad essere abbinata a tante profumate erbe aromatiche fresche di raccolto e sarà un successo assicurato da portare a tavola. Soprattutto per la cottura ai ferri è importante prestare un po’ di attenzione alla temperatura e seguire pochi passaggi fondamentali per ottenere un prodotto di alta qualità, dal sapore unico e dalle carni bianche, tenere e sazianti. Vediamo come preparare insieme questa prelibata Orata ai ferri nella nostra ricetta passo passo!

Procedimento dell’Orata ai ferri

  1. Pulite con cura l’orata, eviscerandola meticolosamente, inoltre, visto che la destinazione finale sarà la cottura alla griglia, raccomandiamo di non squamare il pesce. Se non gradite fare quest’operazione a casa potete chiedere al vostro pescivendolo di fiducia di ripulirla per voi.
    20201009_193608
  2. Selezionate delle erbe aromatiche fresche, preferendole ai preparati preconfezionati che tendono ad avere un alto livello di sale, inevitabile per la loro conservazione.20201119_205805
  3. Tagliate a fette un limone bio che donerà un buon profumo alla nostra orata.
    20201119_210029
  4. Lavate con cura le erbe e scelte e rimuovete i piccoli arbusti più duri.
    20201110_123941
  5. Preparate un trito con le erbe aromatiche scelte. Per questa preparazione abbiamo preferito del prezzemolo, maggiorana, timo e rosmarino.20201110_124430
  6. In una ciotola unite un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e il trito di erbe aromatiche e mescolate. Lasciate riposare l’intingolo per almeno 15 minuti coperto con carta alluminio.
    20201119_210358
  7. Nel frattempo, dopo aver eviscerato l’orata e ripulito con cura il ventre, sistematevi all’interno lo spicchio di aglio intero massaggiandolo prima di collocarlo al centro.20201119_210645
  8. Con l’aiuto di un pennello alimentare o un cucchiaio, sistemate l’olio profumato e le erbe aromatiche distribuendo il liquido in maniera uniforme su tutta la carne.20201119_210801
  9. Riscaldate una piastra in ghisa leggermente spennellata con olio Evo e portatela ad una temperatura piuttosto alta, adagiate con cura l’orata e lasciate cuocere a fiamma vivace per almeno 15 minuti.
    20201119_211208
  10. Con l’aiuto di una paletta piatta in acciaio girate con la massima cura l’orata per consentire una cottura uniforme anche dall’altro lato.20201119_211832
  11. Lasciate cuocere per altri 10 minuti e servite il pescato ben dorato avendo cura di distribuire uniformemente su entrambi i lati l’infusione di erbe aromatiche per insaporire la carne e renderla ancora più morbida e succosa. Gustate con un buon contorno di verdure fresche, crude o cotte e accompagnate l’orata con un ottimo calice di vino bianco per un pasto completo e salutare!
    PSFix_20201120_101055

Suggerimenti per una cottura perfetta

Il pesce in tutte le sue varianti e tipologie è un alimento sano che andrebbe consumato come minimo tre volte a settimana. Ricco in Omega3 e notevoli proteine utili al benessere del nostro organismo ben si presta a molti tipi cottura: al forno, al cartoccio, in umido, all’acqua pazza o alla griglia per un sapore più rustico ed audace.


Leggi anche: Orata al cartoccio

Purtroppo non tutti i pesci si prestano per essere cucinati alla brace essendo una cottura che tende a seccare polpa e carne è preferibile scegliere animali abbastanza grassi i cui filetti restano succosi anche dopo la cottura. Ben si prestano ad essere cucinati alla griglia anche molte varietà di crostacei e molluschi ma senza dubbio il fresco pescato di grosse dimensioni è la migliore destinazione per questo tipo di cottura.

Alcuni accorgimenti fondamentali sono imprescindibili per consentire una cottura ottimale è gustare al massimo della bontà un prodotto di altissima qualità. Innanzitutto il pesce destinato alla griglia non deve essere squamato, le squame, infatti sono l’elemento principale utile a formare una barriera naturale per proteggere le carni durante la cottura evitando così di bruciare la superficie e compromettere la qualità della carne.

Orata ai ferri: foto e immagini

Raffaella Gambardella
  • Laureata in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale
  • Docente di Lingua Spagnola
  • Autore specializzato in Ricette, Cucina, Fotografia
Suggerisci una modifica