Carciofi arrostiti di Paestum

Carciofi arrostiti di Paestum

Sommario

Ricetta originale dei carciofi di Paestum arrostiti su brace, varietà di carciofi IGP, coltivati in molti paesi della Valle del Sele, in provincia di Salerno.

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
30 minuti
Quantità:
8

Ingredienti Ricetta

  • Carciofi 16
  • Olio 2 litri
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Aglio 3 spicchi
  • Formaggio pecorino 100 g

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 90 Calorie

La ricetta che vi proponiamo oggi è quella originale dei Carciofi di Paestum, gustosi e saporiti cucinati arrostiti sulla brace. La varietà di carciofi IGP coltivati in molti paesi della Valle del Sele, in provincia di Salerno, sono famosi da tempi memorabili per il loro squisito sapore.

Per antica tradizione i carciofi di Paestum arrostiti alla brace fanno parte del pranzo di Pasqua, ma sono talmente buoni che si possono preparare in ogni occasione e quando la natura e l’orto ci offrono questi straordinari e squisiti prodotti della terra.

Se in commercio non troviamo questa tipologia di carciofi, possiamo utilizzare altre varietà basta che siano di medie o grosse dimensioni come il carciofo di Castellammare, quello bianco di Pertosa, di Perinaldo, il violetto di Sicilia, il carciofo Romanesco o quello di Ladispoli.

L’importante è che i carciofi siano teneri e non troppo pelosi, in questo modo la pulizia sarà senza dubbio rapida e otterrete dei carciofi teneri, gustosi e saporiti. Vediamo come realizzare questi buonissimo Carciofi arrostiti di Paestum nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento dei Carciofi arrostiti di Paestum

  1. Selezionate con cura la materia prima, assicurandovi che i carciofi siano di provenienza locale. Per una cottura perfetta è preferibile arrostire i carciofi su di un barbecue, utilizzando carboni di buona qualità e armandovi di tanta pazienza. Come prima cosa accendete i carboni sul barbecue. Carciofi-arrostiti-Paestum
  2. Lavate i carciofi con cura battendoli un po’ e lasciateli sgocciolare a testa in giù. Sbucciare la parte tenera dei gambi e tagliarla a dadini piccoli. Mettere in una terrina olio, sale, pepe,  aglio, prezzemolo tagliato a pezzi, formaggio, dadini di gambo e amalgamare il tutto preparando un profumato intingoloRiempire con questo impasto i carciofi utilizzando un cucchiaio o un pennello alimentare. Quando la griglia sarà ben calda mettere i carciofi sul barbecue con la brace ardente. Irrorare con olio e coprire con un canovaccio bagnato e strizzato. Quindi far cuocere lentamente per almeno 15 minuti. Durante la cottura abbiate cura ogni tanto di aggiungere un po’ di olio Evo nella parte interna dei carciofi e ricoprire sempre col canovaccio che di tanto in tanto dovrà essere bagnato.
    Carciofi-arrostiti-Paestum
  3. Quando i carciofi saranno cotti, verificare la cottura con la prova della foglia, eliminare le foglie bruciate e parte del torsolo del carciofo annerito e bruciacchiato. Mettere i carciofi arrostiti in un larga terrina con bordi alti, aggiungere l’olio Evo e coprirli con carta alluminio. Questa preparazione si può realizzare anche in anticipo, conservarli in un tegame e ben coperti con carta alluminio con la raccomandazione di scaldarli leggermente prima di servirli. Consumare i carciofi caldi, al momento da servire con un buon secondo di carne, meglio se cotto al barbecue e per accompagnare una ricca e golosa grigliata di carne mista. I carciofi arrostiti di Paestum possono essere anche gustati da soli, come secondo o ricco antipasto meglio se accompagnati da crostini di pane aromatizzati all’aglio, una delicata salsa vinaigrette o un intingolo profumato di olio Evo ed erbe aromatiche. Carciofi-arrostiti-Paestum

Carciofi arrostiti di Paestum: foto e immagini

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica