Baccala con scarole

Baccala con scarole

Sommario

Come si cucina il Baccalà? Quali sono le ricette sul baccalà. La tradizione vuole che sulla tavola natalizia non manchi mai il merluzzo in tutte le sue forme, dal baccalà allo stoccafisso. Vediamo come preparare un piatto gustoso e genuino a base di pesce: la ricetta semplice, gustosa e nello stesso tempo raffinata del baccalà con le scarole, ingredienti, dosi, procedimento e calorie.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
10 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Baccalà 800 g
  • Capperi 20 g
  • Aglio 2 spicchi
  • Olive Nere 30 g
  • Scarola riccia 200 g
  • Acciughe salate 8
  • Pinoli qb
  • Peperoncino qb
  • Olio d'oliva qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 200
  • Calorie 420

baccala-scarole

Preparazione ricetta del baccalà con scarole

Eliminate dalla scarola le foglie esterne danneggiate e poi sciacquatela intera sotto il getto della fontana.

scarole-pulizia

Sfogliate la scarola, sciacquate le foglie una per una per eliminare la terra.

scarola


Leggi anche: Baccalà fritto – ricetta

Poi lasciatele per qualche minuto nell’acqua fredda e poi mettetele a sgrondare in un colapasta.

baccala

Nel frattempo mettete a bollire l’acqua in una pentola fino ai i 3/4 della sua capacità.

Sciacquate il baccalà, ammollato precedentemente in acqua per almeno 4 giorni, e fatelo sgrondare in un colapasta.

Quando l’acqua bolle

Bucatini con acciughe e funghi

Intanto tagliate le olive a pezzi, deliscate le acciughe salate, sciacquatele ben bene ed asciugatele con carta assorbente da cucina.

Sciacquate il baccalà, ammollato precedentemente in acqua per almeno 4 giorni, e fatelo sgrondare in un colapasta.

Baccalà-lesso

Coprite la pentola con il coperchio che toglierete non appena l’acqua riprende il bollore e fate lessare il baccalà per 10 minuti o più regolandovi anche in base allo spessore del baccalà.

Baccalà-cottura-schiumatura


Potrebbe interessarti: Baccalà alla pizzaiola – ricetta

Di tanto in tanto schiumate utilizzando un colino a magie strettissime, così facendo eviterete che la schiuma che si forma sulla superficie dell’acqua trabocchi inondando il piano di cottura della vostra cucina.

Bucatini con acciughe e funghi

Intanto che il baccalà cuoce, tagliate le olive verdi a pezzi, deliscate le acciughe salate, sciacquatele ben bene con un po’ di aceto bianco, poi asciugatele tamponandole con carta assorbente da cucina.

Trascorso il tempo indicato, saggiate la cottura del baccalà punzecchiando con la forchetta e se i rebbi vi affondano senza difficoltà spegnete il fuoco.

A questo punto procedete con la pulizia del baccalà.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

baccalà- lessatura

Prendete con il mestolo forato un pezzo di baccalà e adagiatelo sul piatto.

Spellatelo velocemente ed eliminate tutte le spine aiutandovi magari con una pinza da cucina.

Sfaldatelo con le mani, disponetelo in una terrina e, per non farlo asciugare irrorate man mano gli strati di baccalà con l’olio extravergine di oliva.

soffritto-aglio

Cottura del baccalà con le scarole

Prendete una padella antiaderente, versatevi l’olio extravergine di oliva quanto basta.

Aggiungete i pezzetti di aglio, il peperoncino, i capperi, le olive, i pinoli e le acciughe tagliate a pezzetti e fate soffriggere a fiamma bassa.

baccalà-soffritto

Versate il baccalà nel soffritto e fatelo mantecare per pochi minuti e poi toglietelo dalla padella e mettetelo in un piatto.

 

scarole-cottura

Ora versate nello stesso soffritto la scarola cruda e fate cuocere fino a quando non sarà morbida  circa 5  minuti.

Infine aggiungete il baccalà soffritto nella padella e con delicatezza mescolate per amalgamare il tutto. Lasciate insaporire  per pochi secondi e poi spegnete il fuoco.

Impiattate il baccalà con le scarole e servite in tavola.

baccala-con-scarole

Consigli

Se volete preparare questa gustosa ricetta in poco tempo potete  acquistare il baccalà già ammollato e di ottima qualità come quello norvegese che è più spesso e con poche spine.  In questo caso dovete solo risciacquarlo e lessarlo come descritto precedentemente.

Fate attenzione alla cottura del baccalà: non fatelo cuocere troppo altrimenti perderà la  compattezza e tenderà a sfaldarsi in pezzetti piccolissimi.

Se avete lessato molto baccalà, potete consumare i pezzi più grandi preparando altre ricette, altrettanto gustose, alcune più elaborate e altre molto semplici.

Ricordate anche che se vi avanza del baccalà lesso per non farlo seccare va condito con olio e messo in frigo e utilizzato poi come più vi piace: con limone, papaccelle o per preparare anche un delicato primo piatto come ad esempio le linguine con il baccalà.

linguine al baccalà

Video ricetta baccalà con scarole

Per vedere il procedimento passo passo per la preparazione del baccalà con le scarole ecco la video ricetta presente online sul canale ufficiale di CasaAtuttonet Youtube:

Ricette con il baccalà

Galleria foto ricette baccalà

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica