Zuppa di pesce

Zuppa di pesce

Sommario

La zuppa di pesce preparata con cocci, sgombri, triglie, gamberi, calamari, moscardini cozze, vongole, cannolicchi è un piatto prelibato ottimo anche per le feste natalizie.

Tempo di preparazione:
2 ore
Tempo di cottura:
40 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Cocci 500 gr
  • Sgombri 2
  • Triglie 300 gr
  • Gamberi 250 gr
  • Calamari 3
  • Moscardini 300 gr
  • Scampi 5
  • Cozze 1 kg
  • Vongole 500 gr
  • Olio extravergine q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Cipolla piccola 1
  • Peperoncino piccante 1 pizzico
  • Pepe e sale q.b.
  • Alloro 2 foglie
  • Prezzemolo 1 ciuffetto
  • Vino bianco 1 bicchierino

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 385 kcal

La zuppa di pesce è un piatto di antica tradizione culinaria che può essere servita a pranzo o a cena come piatto unico. Ricca e profumata è un piatto unico da gustare soprattutto durante le festività. Perfetta per i cenoni delle vigile la Zuppa di pesce è buonissima se gustata con crostini di pane croccanti e profumati. Vediamo come preparare la Zuppa di pesce nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento della Zuppa di pesce

  1. Per prima cosa acquistate un misto di pesce per la zuppa: sgombri, triglie, gamberi, calamari, seppie, polipetti, cocci o gallinelle di mare, cozze, vongole, canocchie e scampi.  Mettete a spurgare le vongole in acqua fredda salata. Nel frattempo pulite le cozze. Eliminate i filamenti e raschiate le valve ben bene. Sciacquatele più volte in acqua fredda, scolatele e versatele in una padella. Aggiungete un mezzo bicchiere di acqua, coprite con un coperchio e fatele aprire sul fuoco a fiamma moderata. Non appena le valve delle cozze si aprono spegnete il fuoco ed eliminate quelle chiuse. Filtrate il liquido di cottura utilizzando un colino a rete fitta. Zuppa-di-pesce


    Leggi anche: Zuppa di fagioli cannellini

  2. Passate alla pulizia del pesce. Eviscerate il pesce, eliminate le pinne dorsali, laterali e ventrali. Sciacquatelo sotto il getto dell’acqua fredda e fatelo scolare ben bene. Pulite i calamari e i polipetti o moscardini. Tagliate i calamari a rondelle, metteteli in colapasta, sciacquateli e fateli scolare. Lavate le foglie di alloro ed asciugatele con un canovaccio pulito o con lo scottex. Pulite la cipolla. Eliminate le foglie esterne danneggiate e quelle più coriacee e poi tritatele finemente. Spellate l’aglio e schiacciatelo sul piano da lavoro. Prendete un tegame antiaderente e capiente, versatevi l’olio, il trito di cipolla, l’aglio e un po’ di peperoncino piccante. Zuppa-di-pesce
  3. Mettete la padella sul fornello del gas e fate appassire a fiamma bassa mescolando di tanto in tanto. Aggiungete il passato di pomodoro e l’alloro e fate bollire per qualche minuto. A questo punto aggiungete il pesce che richiede una cottura più lunga (seppie, canocchie, polipetti, cocci o gallinelle di mare, sgombri) e fatelo cuocere per 20 minuti a fuoco lento. Man mano unite il resto del pesce (gamberi e gamberetti) e prolungate di circa 10 minuti la cottura. Zuppa-di-pesce
  4. A fine cottura unite le vongole. Fate cuocere fino a quando le valve saranno aperte. Infine aggiungete le cozze e il loro liquido di cottura. Fumate il pesce con il vino bianco, aggiustate di sale, aggiungete un pizzico di pepe. Mescolate delicatamente e dopo 1 minuto spegnete il fuoco. Coprite la casseruola e fate riposare per qualche minuto. Impiattate la zuppa di pesce e servitela in tavola calda ed accompagnatela con fette di pane casereccio. Zuppa-di-pesce


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Zuppa di pesce: consigli

Se volete potete preparare la zuppa di pesce mescolando la passata di pomodoro con pomodorini freschi e sostituire l’alloro con un trito di prezzemolo. Per una zuppa di pesce più ricca potete aggiungere qualche tocchetto di patate e  una carota tagliata a rondelle. Zuppa-di-pesce

Altre ricette di pesce

Zuppa-di-pesce

Zuppa di pesce foto e immagini

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica