Spaghetti alla Napoleone

Spaghetti alla Napoleone

Sommario

Gli spaghetti napoleonici ricordano i fasti dell’imperatore francese grazie ad un’orgia di sapori che, guidata dal pollo e dal prosciutto, trova fedeli alleati nelle verdure.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Spaghetti 500 gr.
  • Pollo 2 filetti
  • Prosciutto cotto 90 gr.
  • Cipolla 1
  • Brandy 1 bicchierino
  • Salsa di pomodoro 2 cucchiai
  • Brodo 1 cucchiaio
  • Melanzane 2
  • Mozzarella 1
  • Burro q.b.
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 150 g
  • Calorie 540

Spaghetti alla Napoleone

Optare possibilmente per prosciutto cotto grasso che, assieme al pollo, dovrà essere tagliato a dadini. In un tegame far rosolare per bene una cipolla tritata finemente.

Con essa una noce di burro e 3 cucchiai di olio. Non appena la colorazione della cipolla avrà raggiunto lo stato desiderato, sarà bene aggiungervi il prosciutto e il pollo lasciando il tutto a insaporirsi finchè quest’ultimo non avrà preso un colore invitante.

Spaghetti alla Napoleone

A questo punto aggiungervi il brandy e, una volta evaporato, unirvi la salsa diluita con un mestolo di brodo, quindi, dopo aver salato e pepato, condurre la cucina a fiamma moderata fino a far restringere il sugo.


Leggi anche: Melanzane al cioccolato

Nel frattempo, si dovranno tagliare sia mozzarella che melanzane a bastoncini per poi riporle in un tegame nel quale sarà stato precedentemente fatto fumare mezzo bicchiere di olio di oliva.

Spaghetti alla Napoleone

Far cuocere mozzarella e melanzane fino a farle ammorbidire completamente, quindi salarle. Cuocere al dente gli spaghetti, dunque scolarli e versarli in una zuppiera. Unire il condimento e infine adagiarvi su di esso il composto di mozzarella e melanzane. Servire subito in tavola.

Nicola Spisso
  • Laureando in Ingegneria Edile - Architettura
  • Web e Graphic Designer professionista
  • Master in digitale presso Google conseguito nel 2016
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni
Suggerisci una modifica