Linguine allo scoglio

Linguine allo scoglio

Sommario

Linguine allo scoglio, un primo piatto preparato con un misto di frutti di mare, gamberi e scampi, e pomodorini.

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
6

Ingredienti Ricetta

  • Linguine 500 gr
  • Frutti di mare 750 gr
  • Gamberi 6
  • Scampi 6
  • Aglio 2 spicchi
  • Pomodorini 10
  • Sale q.b.
  • Vino bianco 11/2 bicchiere
  • Pepe un pizzico
  • Prezzemolo un ciuffo

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 430 kcal

Le Linguine allo scoglio sono un primo piatto profumato e goloso a base di frutti di mare e crostacei. In particolare, i crostacei sono alimenti ricchi di sodio, calcio, fosforo, magnesio, selenio; sono una buona fonte di proteine e di vitamine soprattutto B2 e PP.

Sono poveri di carboidrati e di grassi ma ricchi di colesterolo e pertanto il consumo è sconsigliato a chi soffre di ipercolesterolemia. Possiedono diverse proprietà benefiche: rafforzano la vista il sistema muscolare, rendono la pelle più luminosa e favoriscono la crescita dei capelli. Sono sconsigliati ai soggetti allergici e a coloro che soffrono di ipertiroidismo.

Tra i vari crostacei che utilizzeremo per questa ricetta c’è anche lo scampo, il cui nome scientifico è Nephrops norvegicus, ed è un crostaceo di colore rosa o arancione appartenente alla stessa famiglia dell’astice, apprezzato per la delicatezza della sua carne e per sua versatilità in cucina.

Il suo nome varia a seconda delle regioni italiane, in Abruzzo, per esempio, lo scampo è chiamato rancio di fondo, in Friuli Venezia Giulia invece il suo nome comune è scampolo. Vediamo come preparare le Linguine allo scoglio nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento delle Linguine allo scoglio

  1. Pulite le cozze raschiando le valve con un coltello; eliminate le barbe, sciacquatele più volte e lasciatele nell’acqua almeno per un’ora. Nel frattempo sciacquate le vongole più volte in acqua fredda. Mettete le vongole in una ciotola con acqua corrente e un pochino di sale grosso e lasciatele spurgare per un’oretta. Linguine-allo-scoglio


    Leggi anche: IKEA: Arredare casa al mare

  2. Lavate un ciuffo di prezzemolo, asciugatelo e poi preparate un trito. Pulite i gamberi: eliminate le teste e i budellini neri poi sgusciateli. Sciacquate gli scampi  e con la lama del coltello o le forbici incidete nel senso della lunghezza. Tagliatene qualcuno a metà. Prendete una padella antiaderente, versatevi l’olio e i pezzetti di aglio e fate soffriggere, a fiamma bassa.
    Linguine-allo-scoglio
  3. Quando l’aglio appare biondo, aggiungete i gamberi sgusciati, schiacciati con una forchetta e poi qualche pomodorino tagliato a metà e fate cuocere il tutto per qualche minuto. Aggiungete gli scampi e fate cuocere ancora per pochi minuti mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungete infine le vongole, le cozze, i cannolicchi e un po’ di acqua. Aggiustate di sale, coprite la padella con un coperchio.
    Linguine-allo-scoglio
  4. Quando le valve saranno aperte, sfumate con un po’ di vino bianco e spegnete il fuoco. Scaldate le linguine al dente in acqua abbondante e leggermente salata. Scolate la pasta e versatela nel sughetto di frutti di mare aggiungete un pizzico di pepe e mescolate. Fatele mantecare per qualche minuto mescolando delicatamente. Spegnete il fuoco e aggiungete il trito di prezzemolo. Servite in tavola le linguine allo scoglio belle calde.
    Linguine-allo-scoglio


Potrebbe interessarti: Linguine al baccalà

Linguine allo scoglio: consigli

Potete sostituire le linguine con gli spaghetti o i vermicelli. Per un sapore leggermente più deciso potete preparare un soffritto misto utilizzando aglio a pezzetti e uno scalogno a fettine. Potete anche far aprire tutti i frutti di mare a parte e poi insaporirli nel sughetto.

Linguine-allo-scoglio

Linguine allo scoglio: varianti alla ricetta

Linguine-allo-scoglio

Video ricetta del pacchero allo scoglio

Ricette con frutti di mare

Linguine-allo-scoglio

Linguine allo scoglio foto e immagini

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica