Pappardelle con porcini e piselli

Pappardelle con porcini e piselli

Sommario

Pappardelle con funghi porcini e piselli, un piatto raffinato e gustoso per tutte le occasioni.

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Pappardelle o fettuccine 300 gr
  • Olio extravergine di oliva 10 cucchiai
  • Sale e pepe q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Porcini 500 gr

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 360 kcal

Per preparare questo primo piatto adatto a tutte le occasioni, potete utilizzare funghi porcini e piselli freschi o surgelati e come pasta preferibilmente quella fresca all’uovo dalle pappardelle alle fettuccine. Io preferisco, quando è possibile, utilizzare i funghi freschi o i porcini al naturale conservati nei barattoli.

Se utilizzate i funghi freschi puliteli accuratamente: raschiate il gambo, eliminate le parti danneggiate e poi lavateli accuratamente con un canovaccio umido. Se invece optate per quelli congelati passateli velocemente sotto il getto dell’acqua fredda per eliminare il ghiaccio e il sentore della surgelazione. Vediamo come preparare le Pappardelle con porcini e piselli nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento delle Pappardelle con porcini e piselli

  1. Affettate i funghi. Metteteli in una padella, aggiungete un po’ di acqua e fateli cuocere a fiamma moderata per 5 minuti. Scolate i funghi e fateli sgrondare ben bene. Nel frattempo portate a bollore una pentola d’acqua e salatela al punto giusto. Mettete i piselli in un colino, sciacquateli velocemente sotto il getto della fontana e fateli sgrondare ben bene. Pappardelle-con-porcini-e-piselli


    Leggi anche: Funghi porcini al naturale

  2. Spellate a vivo uno spicchio di aglio e tagliatelo a pezzi grossolani. Prendete una padella antiaderente, versatevi l’olio extravergine di oliva, aggiungete l’aglio. Mettete la padella sul fuoco a fiamma bassa e fate appassire l’aglio. Togliete l’aglio e calatevi i funghi, mescolate e fate cuocere per 5 -10 minuti. Quando i funghi saranno diventati abbastanza morbidi, aggiungete i piselli. Mescolate bene con un cucchiaio di legno.
    Pappardelle-con-porcini-e-piselli
  3. Aggiungete un po’ di acqua calda. Salate, mescolate, coprite la padella con un coperchio e fate cuocere per altri 15 minuti sempre a fiamma moderata. Di tanto in tanto mescolate per evitare che i funghi porcini possano attaccarsi sul fondo della padella. A cottura ultimata abbassate la fiamma al minimo. Calate la pasta e fatela cuocere al dente. Scolate la pasta e ancora grondante d’acqua versatela nel sugo di piselli e porcini.
    Pappardelle-con-porcini-e-piselli
  4. Mescolate ben bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Impiattate le pappardelleSpolverizzatele con un generosa dose di parmigiano grattugiato e servitele calde in tavola. Pappardelle-con-porcini-e-piselli


Potrebbe interessarti: Crema di funghi porcini

Pappardelle con porcini e piselli: consigli

Se siete amanti della pasta fatta in casa potete preparare le pappardelle per 4 persone seguendo la ricetta: pasta all’uovo fatta in casa. Per la cottura ottimale della pasta all’uovo tenete presente che per ogni 100 grammi di pasta occorrono: 1 litro di acqua e 10 grammi di sale. 

Se rispettate questa proporzione avrete una pasta meno collosa e molto più digeribile. Nella cottura della pasta all’uovo può essere utile aggiungere un cucchiaino di olio per evitare alla stessa di attaccarsi. Per gustare questo primo piatto vi consiglio di abbinarlo a un Pinot grigio, Bolle di Lambrusco total White oppure ad un Prosecco di Valdobbiadene Alice.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Pappardelle-con-porcini-e-piselli

Informazioni utili sui porcini

I porcini appartenenti al genere Boletus sono funghi simbionti. Crescono nel sottobosco a ridosso delle radici di alberi di faggio, quercia e pini in determinate e specifiche condizioni climatiche. Come i chiodini ed altri tipi funghi non possono essere coltivati a meno non venga ricreato un habitat con alberi naturalmente micorizzati.

I funghi porcini si possono conservar per tutto l’anno in vari modi; surgelati, essiccati e al naturale. I funghi porcini al naturale conservati in barattoli di vetro perfettamente sterilizzati si prestano più di tutti (a parte quelli freschi), dopo un breve risciacquo, nella preparazione di primi e secondi piatti ed anche come contorno a piatti di carne e di selvaggina.

Pappardelle-con-porcini-e-piselli

Pappardelle con porcini e piselli foto e immagini

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica