Conservare le castagne: 5 metodi infallibili

Come si conservano le castagne? Quali sono i metodi casalinghi per aumentare la durata ed i procedimenti fai da te per mantenere a lungo le castagne? Cinque metodi infallibili per conservare le castagne: metodo della novena, metodo del congelamento, sotto la sabbia o segatura, metodo del prete ed infine il metodo della ricciaia. 

castagneLe castagne sono un frutto autunnale molto gradito, la cui maturazione e raccolta inizia alla fine di settembre e si protrae fino ai primi di novembre.

Le troviamo in abbondanza durante le salutari passeggiate in montagna quando cadono dai castagneti selvatici (sono piccole, ma molto gustose), o anche in castagneti innestati (sono grosse di dimensioni), se avete amici che vi invitano alla raccolta.

Come facciamo a mantenere le castagne anche per il periodo natalizio e per i primi mesi del nuovo anno?

Metodi casalinghi per la conservazione delle castagne raccolte

Esistono diversi metodi casalinghi che si basano sulla tradizione, tecniche fai da te che si tramandano per conservare a lungo le castagne.


Leggi anche: Torta di castagne al cioccolato e cacao

Vediamoli nel dettaglio:

1. Metodo della novena o dell’annegamento

castagne-acqua

Il metodo della novena è un espediente antico ma efficace per conservare le castagne almeno fino a Natale, ossia per ulteriori 2/3 mesi.

Procedimento del metodo della novena

Tempo richiesto: 9 giorni.

Mettere le castagne in un contenitore, ricoprirle con acqua ed eliminare quelle che vengono a galla.

Per i primi 4 giorni, il sesto e il settimo dei nove, sostituire metà dell’acqua per consentire la fermentazione.

Il quinto e l’ottavo giorno sostituire tutta l’acqua.

Il nono giorno togliere le castagne dall’acqua, metterle in cassettini e farle asciugare, e per evitare che ammuffiscano rigirarle di tanto in tanto con le mani.

Conservare le castagne selezionate, in sacchetti forati e in luoghi asciutti.

Quanto si conservano le castagne con il metodo della novena o annegamento?

Con questa tecnica che deriva dalla tradizione e che può essere considerato un segreto della nonna, possiamo conservare le castagne fino a 3 mesi.

2. Metodo del congelamento delle castagne a crudo

castagne

Un altro modo di conservare le castagne è quello di congelarle.

Procedimento di conservazione delle castagne per congelamento

Selezionare le castagne avendo cura di scartare quelle bacate. Intaccare le castagne, come si fa quando si vuole cuocere al forno, metterle crude in sacchetti e quindi congelare.


Potrebbe interessarti: Spazzatura e cattivi odori: 13 consigli infallibili

All’occorrenza andranno messe direttamente in forno per completare la cottura.

Quanto si conservano le castagne congelate?

Questo metodo consente di conservare le castagne per circa 6 mesi.

Conservazione delle castagne arrostite con il congelamento

E’ possibile conservare le castagne già arrostite, per poi riscaldarle in forno e gustarle al momento opportuno.

3. Conservare le castagne sotto la sabbia o sotto la segatura

castagne-conservazione

Un altro metodo molto valido che non altera le caratteristiche organolettiche delle castagne, consiste nel mettere le castagne in un contenitore e coprirle con segatura o sabbia.

Quanto si conservano le castagne sotto sabbia?

Questa tecnica di conservazione permette un prolungamento della durata delle castagne di circa due mesi.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

4. Conservazione con la ricciaia

castagne-riccio

Questa tecnica consiste nell’accumulare le castagne senza toglierle dai propri ricci e coprendo il tutto con un misto di foglie, terra e ricci vuoti.

5. Castagne biscottate o Castagne del prete

caldarroste

Un metodo di antica tradizione campana consiste nell’essiccare le castagne in essiccatoio per circa 2 settimane e successivamente tostarle in forno con processi di bagnatura con acqua bollente e fredda.

Quanto si conservano le castagne del prete

Le castagne biscottate possono conservarsi per anche 6-8 mesi.

Curiosità, ricette e cose da sapere

Galleria foto delle castagne

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica