Asparagi sott’olio

Asparagi sott’olio

Sommario

Nella nostra proposta di oggi vi sveleremo come realizzare una deliziosa conserva di Asparagi sott'olio, molto facile da realizzare e perfetta per conservare a lungo questi ortaggi deliziosi e salutari.

Tempo di preparazione:
40 minuti
Tempo di cottura:
9 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Asparagi 3 kg
  • Aceto 1 litro
  • Alloro q.b.
  • Pepe in grani q.b.
  • Olio di semi q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 220 kcal

Con l’arrivo dell’autunno la tavola si colora di frutta e verdura della stagione più fresca. Colori, aromi e profumi abbelliscono la tavola delle feste e il ricettario estivo lascia il passo a quello autunnale fresco e delicato, ma al contempo caratterizzato da sapori forti, vivi e audaci.

Le conserve sono perfette per le verdure di questo periodo dell’anno ed è piacevole dedicare tempo a questo processo che profuma di casa, tradizioni e famiglia. Nella nostra proposta di oggi vi sveleremo come realizzare una deliziosa conserva di Asparagi sott’olio, molto facile da realizzare e perfetta per conservare a lungo questi ortaggi deliziosi e salutari.

Come per il tradizionale procedimento delle conserve sott’olio è sempre necessario un passaggio con l’aceto per migliorarne la conservazione. Infatti come primo step vi suggeriremo di lessare gli asparagi in in una pentola dove verserete acqua e aceto e successivamente si procederà alla conservazione in vasetti ben sterilizzati e conditi con aromi a vostro piacimento, come pepe in grani, foglie di alloro, prezzemolo, menta e aglio.


Leggi anche: Asparagi al naturale

Una conserva golosa e profumata da custodire in dispensa e assaporare durante l’inverno. Questi asparagi sott’olio sono davvero squisiti e deliziosi e possono essere gustati da soli, per arricchire un buon aperitivo o da servire come contorno originale e stuzzicante. Vediamo come preparare questa deliziosa conserva di Asparagi sott’olio nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento degli Asparagi sott’olio

  1. Per prima cosa dovrete selezionare un buon prodotto fresco e sodo. Gli asparagi sono ortaggi molto delicati e per preparare questa conserva e far sì che si mantengano a lungo e siano ancora ben turgidi e sodi anche dopo alcuni mesi, è necessario selezionare un prodotto che sia freschissimo. Selezionate dunque degli asparagi che non siano troppo sottili e fini, ma preferite quelli più spessi e turgidi. Una volta selezionata con cura la materia prima procedete ad una pulizia attenta, lavateli con cura sotto acqua corrente per eliminare eventuali residui di raccolto e puliteli eliminando la parte finale che solitamente si presenta più dura e turgida. Asparagi-sott-olio
  2. Procedete e lessare gli asparagi unendo in una pentola dai bordi alti l’acqua e l’aceto, un pizzico di sale e portate ad bollore. Adagiate gli asparagi nella pentola e lasciate cuocere per circa 20 minuti e ritirateli quando saranno teneri, ma con una polpa ancora ben soda. Scolateli con l’aiuto di una schiumarola e lasciate asciugare su di un telo o tamponandoli con un foglio di carta assorbente.
    Asparagi-sott-olio
  3. Preparate il condimento tritando l’aglio, il prezzemolo e gli aromi che avete scelto. Sistemateli in una ciotola e unite qualche grano di pepe e un paio di giri di olio di oliva per amalgamare. Sterilizzate con cura ed attenzione i vasetti in una pentola con dell’acqua bollente, fate bollire per almeno 25 minuti oppure in microonde. Una volta che i vasetti saranno ben sterilizzati e puliti, adagiatevi delicatamente gli asparagi evitando di lasciare spazi vuoti e scongiurare la formazione di bolle d’aria. Unite il condimento e versate l’olio di semi fino a ricoprire gli asparagi. Chiudete il vasetto con le capsule ben sterilizzate e pulite e conservate in un luogo fresco e asciutto. Asparagi-sott-olio


    Potrebbe interessarti: Asparagi selvatici conservazione

Asparagi sott’olio foto e immagini


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica