Caffè all’anice

Caffè all’anice

Sommario

Il caffè all’anice è perfetto da gustare da solo o in compagnia, ma è anche l’ideale per aromatizzare dolci e dessert, in particolare sorbetti, granite o gelati.

Tempo di preparazione:
5 minuti
Tempo di cottura:
3 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Caffè lungo 500 ml
  • Semi di anice 30 gr
  • Buccia di limone bio 1

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 90 kcal

I napoletani sono soliti dire che per tirarsi su con un buon caffè bisognerebbe macinarlo al momento, la macchina deve essere una buona macchinetta e va servito in tazze di porcellana se si vuole assaporarne pienamente il gusto, inebriandosi con il suo potente aroma che resuscita anche i morti. Il caffè è il momento perfetto per chiacchierare con amici, per riunire la famiglia o per riconciliare vecchi rapporti. E’ un momento di benessere, una pausa di relax per rigenerare anima e corpo.

E’ il piacere del risveglio, il profumo che mette tutti d’accordo, l’energia giusta per iniziare la giornata o per supportare i momenti di stress intenso e migliorare la concentrazione. Il caffè è una bevanda molto aromatica, perfetta per qualsiasi momento della giornata da gustare da soli o in compagnia. C’è chi lo gradisce in moka e chi in cialde, preparato con l’antica tecnica napoletana o sorseggiato freddo in una calda giornata estiva.

Quando la calura estiva si fa sentire l’ideale è gustare un buon caffè freddo, meglio se aromatizzato con scorzette di limone o anice per un gusto fresco, dissetante e rigenerante.


Leggi anche: Friggitelli napoletani

Comodo e pratico, si può versare in thermos portatili e consumarlo durante la giornata per una pausa fresca e rinvigorente. Oggi vi proponiamo questa ricetta facile e versatile, che potrete preparare anche il giorno prima e conservare in frigorifero e consumarla fresca all’occorrenza. Vediamo come preparare questo rigenerante e profumato Caffè all’anice nella nostra ricetta passo passo.

Procedimento del Caffè all’anice

  1. Per dare aroma e sapore al vostro caffè suggeriamo l’aggiunta della scorza di limone oltre che dell’anice. Scegliete un buon limone bio, lavatelo e asciugatelo e con l’aiuto di un coltellino o un pelapatate sbucciatelo e ricavatene la scorza. Asciugatela e tenete da parte fino al momento dell’utilizzo. Buccia, Limone
  2. Nel frattempo preparate un buon caffè lungo, circa 500 ml e zuccherate a piacere. Sistematelo in una brocca e unite la scorza di limone, aggiungete anche i semi di anice o alternativa, se gradite un sapore un po’ più alcolico potete aggiungere 1 bicchierino di liquore all’anice per un gusto più intenso e vivace. Se avete optato per i semi di anice lasciate in infusione la bevanda finché non si sarà ben raffreddata. Quando il caffè sarà ben freddo filtratelo in un colino a maglie fitte e con l’aiuto di un imbuto sistematelo in una bottiglia di vetro, sigillate e riponete in frigorifero per almeno 5/6 ore prima di consumarlo. Caffè, Anice

Suggerimenti e utilizzo

Il caffè all’anice è perfetto da gustare da solo o in compagnia, ma è anche l’ideale per aromatizzare dolci e dessert, in particolare sorbetti, granite o gelati. Diluito in acqua e zucchero e leggermente sciolto su fiamma bassa, è una bagna perfetta per farcire e insaporire Pan di Spagna o deliziose creme da gustare come dessert al cucchiaio.

Caffè-anice

Caffè all’anice foto e immagini

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica