Riparazione del tetto condominiale: a chi spetta pagare le spese?

Il tetto condominiale rientra tra le parti comuni di un condominio. Tuttavia non tutti i condomini sono tenuti a provvedere al pagamento delle spese per la riparazione dello stesso. All’interno di questo articolo ti sveliamo tutti i dettagli da sapere.

Tetto, Isolamento

 

 

Il tetto condominiale è annoverabile tra le parti comuni, ex art.1117 del c.c. salvo che non intervenga un titolo in grado di divincolare i singoli condomini dalla comproprietà dello stesso.

Non è detto, tuttavia, che i condomini debbano provvedere in relazione alle quote millesimali, a corrispondere le spese di riparazione o di manutenzione straordinaria relativa al tetto o alla terrazza condominiale.

 

Terrazza-sul-tetto-3Tetto condominiale parte comune: ripartizione delle spese

Essendo una parte comune per le spese da affrontare in merito alla manutenzione, le stesse dovranno essere suddivise tra i condomini in relazione alle tabelle millesimali.

Ciascun condomino, dunque, partecipa all’importo totale delle spese in funzione del valore dei millesimi della propria unità immobiliare.


Leggi anche: Addobbi natalizi low cost e fai da te: come decorare casa senza spese eccesive

soluzioni-pavimento-terrazzo-6

Riparazione del tetto condominiale: spetta a tutti i condomini?

La divisione degli importi di spesa per riparazione o manutenzione del tetto condominiale è da effettuare a seconda della tipologia falda o piana del tetto ovvero se risulti essere di proprietà comune esclusiva e se volge a coprire l’intera unità condominiale o una parte dello stesso.

Allorquando il tetto sia una superficie coprente l’intero edificio condominiale risulterà essere parte di proprietà comune esclusiva e pertanto tutti i condomini dovranno provvedere a partecipare alle spese di manutenzione in relazione ai millesimi.

E’ il caso della ripartizione tra i condomini delle spese per l’installazione della guaina isolante o sostituzione delle tegole.

 

condominio ristrutturazioneTetto condominiale a copertura piana: chi paga le spese?

Per tale tipo di conformità del tetto condominiale, la superficie è delimitata da un parapetto intesa quale lastrico solare. In tal caso la superficie si estende per tutto il fabbricato e l’intervento di manutenzione va ripartito in quota millesimale tra i condomini.

Qualora, invece, tale superficie risultasse di proprietà di un singolo condomino, spetterà a quest’ultimo 1/3 della spesa ed i 2/3 ai proprietari degli immobili sottostanti la terrazza.

Se il tetto non copre l’edificio per intero, l’intervento di manutenzione straordinaria non andrà ripartito tra i condomini per millesimi, ma si sfrutteranno i millesimi ricavati dalla proiezione verticale del tetto.


Potrebbe interessarti: Isolamento tetto tecnica

Terrazza-sul-tetto-12Terrazze a livello: come si effettua la ripartizione delle spese.

Nel caso di terrazze a livello ovvero di manufatti che non coprano l’intera superficie del condominio, con unità in parte coperte dalla stessa ed altri immobili interamente coperte dal perimetro della terrazza stessa, le spese di straordinaria amministrazione come si ripartono?

Sul punto ha statuito la Corte di Cassazione-Sezione Civile con sentenza n.1451 del 23 Gennaio 2014, secondo la quale per le terrazze a livello, le spese sono ripartite per 1/3 al proprietario esclusivo e per 2/3 ai proprietari degli immobili sottostanti il manufatto.

Tale riparto per i titolari degli immobili sottostanti la terrazza non va effettuato su quote millesimali ma sulla parte dell’immobile che è posta al di sotto della proiezione verticale della terrazza.

In tal modo, i condomini che avranno l’immobile coperto per intero dalla terrazza, pagheranno spese maggiori dei condomini per le cui unità immobiliare, la terrazza copre solo in parte l’unità immobiliare, per il resto esclusi dalla proiezione verticale della terrazza.

Le spese condominiali per la manutenzione o riparazione del tetto condominiale o della terrazza non sono sempre spettanti a tutti i condomini.

L’esclusività o meno della proprietà comune va individuata in relazione alla copertura per intero o parziale del tetto o della terrazza rispetto alle unità immobiliari sottostanti il manufatto.

Il pagamento delle spese destinate al terrazzo o tetto condominiale è dispensata in favore di tutti quei condomini le cui unità immobiliari non siano sottoposte per intero al perimetro del manufatto ovvero non rientrino nella proiezione verticale dello stesso.

 

 

 

Avv. Ennio Carabelli
  • Laurea in Giurisprudenza, abilitazione Forense
  • Giornalista Pubblicista
  • Autore specializzato in controversie legali, normative, condominio, casa, successioni, contratto, mutui.
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.