Pulizia delle scale condominiali: è necessario affidarsi ad una ditta?

La pulizia delle scale e delle altre parti condominiali può essere oggetto di contestazioni tra i condomini. Diverse sono le modalità di provvedere al decoro e sanificazione delle scale senza dover per forza di cose stipulare un contratto con ditta appaltatrice

pulizia-parti-condominiali

I rapporti in una comunità quale il Condominio spesso sono legati ad un filo molto sottile. Quest’ultimo può spesso spezzarsi per questioni futili ma legate ad una costante di quotidianità quale la pulizia delle scale.

La pulizia delle scale ed i quesiti sulle spese

La pulizia delle scale è sottoposta a numerosi quesiti oggetto di riforma del diritto condominiale in cui le spese per la manutenzione dell’ascensore sono state equiparate a quelle da sostenere per la pulizia delle scale.

Le scale, inoltre, sono connesse anche agli accessori ad esse collegate quali rampe, scalini, corrimani, ringhiera ed intonaci sotto le rampe.


Leggi anche: Affittuario: tutto ciò che devi sapere

Litigi condominiali alla base della pulizie di scale

Per regolamentare ed evitare eventuali litigi sul sostenimento delle spese per la pulizia delle scale e degli accessori connessi ci si affida alla delibera sovrana dell’assemblea condominiale.

Quest’ultima, infatti, può deliberare che l‘affido della pulizia delle scale possa essere riconosciuto attraverso appalto ad una ditta professionale con obbligo per la totalità dei condomini di concorrere al pagamento delle spese.

In caso contrario, i singoli condomini potranno in completa autonomia autogestirsi e provvedere alla pulizia delle singole aree o parti condominiali, rispondendo della propria omissione in assemblea condominiale. La pulizia a turno delle scale tra i condomini dev’essere deliberata all’unanimità dall’intera assemblea condominiale.

pulizia-scale-condominiali

Pulizia delle scale: ecco la normativa

In materia l’art.117 del c.c. prescrive che ciascun condomino abbia l’obbligo di contribuire alla manutenzione e pulizia delle scale o alla ricostruzione delle stesse attraverso ripartizione delle relative spese.

Qualora una parte dei condomini non partecipi alle spese per la manutenzione e pulizia delle scale la questione dovrà essere sollevata in assemblea ed all’amministratore pro tempore quale responsabile  del decoro delle parti comuni.

tende-sole-condominio-normativa-13
Disciplina codicistica della pulizia delle scale

L’art.1136 al secondo e terzo comma prescrive come la questione della pulizia delle scale condominiali debba essere oggetto di prima convocazione in assemblea richiesta a maggioranza semplice degli intervenuti (50% più uno degli intervenuti che costituisca la metà del valore in millesimi dell’edificio).


Potrebbe interessarti: Lavori indifferibili ed urgenti: che fare se il Condominio non si attiva?

In seconda convocazione, infine, la questione deve essere proposta da un terzo dei partecipanti al condominio ed un terzo in termini di millesimi. Le scale devono essere ex art.1134 c.c. mantenute e ricostruite dai proprietari dei singoli piani serviti dalle scale.

La spesa relativa alla pulizia deve essere ripartita sul valore dei singoli piani e per l’altra metà in proporzione all’altezza di ciascun piano dal suolo.

A chi affidare la pulizia delle scale? Ecco le variabili

L’aspetto più pratico concernente la disciplina dell’affidamento della pulizia delle scale condominiali prevede che ciascun condomino provveda alle singole parti comuni previo accordo con gli altri condomini.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Qualora si deroghi dal fai da te,  l’assemblea condominiale dovrà provvedere a valutare una serie di preventivi di spesa forniti da ditte specializzate nel settore che rispondano a determinati requisiti di professionalità: iscrizione alla camera di commercio e mezzi adeguati ad ottemperare al servizio commissionato.

Dallo studio dei preventivi, dei mezzi e del materiale impiegato per la pulizia, i condomini potranno scegliere in relazione al rapporto qualità-prezzo, la ditta appaltatrice che offra le migliori garanzie con relativa ripartizione delle spese.

Avv. Ennio Carabelli
  • Laurea in Giurisprudenza, abilitazione Forense
  • Giornalista Pubblicista
  • Autore specializzato in controversie legali, normative, condominio, casa, successioni, contratto, mutui.
Suggerisci una modifica