Computo metrico guida: a cosa serve e quanto costa


Il Computo metrico è il certificato edilizio usato per determinare le spese di un’opera. In questa nostra guida analizziamo a cosa serve, chi lo usa, i costi e approfondiamo il suo funzionamento.

Computo metrico guida: a cosa serve e quanto costa


Il Computo metrico è un documento indispensabile nel settore edile. Un attestato che accompagna la realizzazione di qualsiasi progetto. È un passo obbligato da fare nelle ristrutturazioni, per essere al corrente sui costi da sostenere, permettendo di confrontare preventivi differenti.

Il Computo metrico ristrutturazione è pertanto basilare per definire le misure e le spese, assicurando così un’ottimale esito dei lavori.

È essenziale comprendere il suo funzionamento, valutare i costi degli interventi ed i vantaggi nel redigerlo. In questa nostra guida diamo una risposta a queste e molte altre domande.


Computo metrico cos’è

Un documento in cui sono riportate tutte le operazioni necessarie per la realizzazione di un progetto nel settore edile.


Leggi anche: Tinteggiatura fai da te: kit di base

Il suo scopo è stimare l’ammontare degli interventi nell’esecuzione di qualsiasi opera, incluse le attività di manutenzione.

La maggior parte dei lavori che presentano un costo importante necessitano di questa documentazione, come ad esempio la ristrutturazione di un bagno, la posa in opera della pavimentazione interna, il rifacimento della facciata condominiale, l’installazione dell’impianto di riscaldamento della propria abitazione.

Prima di proseguire in questa nostra analisi è necessario introdurre un’importante differenza tra due documenti erroneamente considerati sinonimi.

Computo metrico e computo metrico estimativo differenze

È importante soffermarsi su cosa differenzia il computo metrico dal computo metrico estimativo.

Con il primo si stima la consistenza degli interventi da fare relativamente alla realizzazione di un’opera. Con il secondo elaborato, alle previsioni su lavori e materiali si aggiungono i costi intesi come prezzi unitari. In questo modo si dispone di un report dettagliato sui singoli interventi e relativamente al costo totale dell’opera.

Da sottolineare che il certificato estimativo nel comparto Pubblico è obbligatorio e accompagna la pianificazione dei lavori, come sancito dal Codice Appalti. Naturalmente è un documento altrettanto basilare nella regolamentazione dei rapporti tra privati.

Come si fa un computo metrico?

Computo metrico guida: a cosa serve e quanto costa

Il computo metrico è un certificato stilato solitamente da un tecnico, in cui vengono riportate le incombenze a carico sia del committente che dell’impresa addetta ai lavori.

Un professionista procede a quantificare gli interventi necessari per l’opera, con il committente indicare il valore economico mentre l’impresa stimare i costi per la realizzazione. In questo modo sarà possibile confrontare più offerte.


Potrebbe interessarti: Cos’è il fustellatore

Si presenta sotto forma di tabella in cui le righe e le colonne indicano le singole lavorazioni, ognuna identificata con un apposito Codice univoco e relativi prezzi. Viene riportata una descrizione in cui generalmente è compresa la categoria (muratura, installazioni, etc), la tipologia (manodopera, opere, etc) e le unità di misura.

Da segnalare la presenza di un Quadro economico corredato, in cui sono indicati i costi ricavati dal computo metrico, con una classificazione più descrittiva dei singoli importi (accertamenti, spese collaudi, allacciamenti a reti pubbliche, etc).

Computo metrico gratis

Sono disponibili online numerosi software per redigere il Computo metrico gratis, alcuni abbastanza completi per dettagliare gli interventi da eseguire in tutte le fasi. Tra i migliori programmi gratuiti segnaliamo Pitagora, sviluppato dall’azienda italiana Blumatica. Fa parte di una completa suite dedicata non solo alla redazione di computi metrici ma anche altre tipologie di documenti contabili, quali ribasso percentuale, offerta a prezzi unitari, sicurezza ordinaria, scorporo del costo del personale.

È necessario comunque ricordare che la sua compilazione richiede un attento lavoro. Misure, interventi da fare, impostazione delle esatte quantità, scelta dei corretti materiali. Ecco perché solitamente ci si rivolge a professionisti, pur presentando un costo. È però il modo migliore per compilare correttamente un documento così importante prima di iniziare una qualsiasi opera.

Computo metrico costo

Computo metrico guida: a cosa serve e quanto costa

Il computo metrico ha un costo ma marginale se rapportato alle spese di ristrutturazione, offrendo il vantaggio di poter comparare più preventivi ed evitare esborsi non programmati. Per ogni intervento non è possibile fissare una cifra identica. Ad esempio per il rifacimento di un’abitazione, il costo può oscillare da poche centinaia ad alcune migliaia di euro, in base al valore delle interventi. Solitamente fino a 50.000 euro è compreso da 100 euro a 1000 euro mentre per ristrutturazioni fino a 100.000 euro può oltrepassare i 2mila euro. In ogni caso sono più i vantaggi nel farlo piuttosto che nel rinunciarvi.

Computo metrico esempio

Per redigerlo correttamente questo documento è necessario innanzitutto un sopralluogo. Ecco perché è complicato fare un esempio che vada bene per tutti, ogni intervento risulta a se stante. Se per ipotesi ci riferiamo a lavori di “Rasatura e tinteggiatura delle pareti di casa”, troveremo riportati nella descrizione i materiali usati, le quantità richieste, i prezzi unitari e totali, gli eventuali sconti applicati. È evidente che per ogni opera non è possibile rifarsi a uno già utilizzato per altri lavori.

Computo metrico Excel e PDF

La realizzazione di un computo metrico Excel e PDF è possibile utilizzando appositi software gratis e pagamento. Per le aziende è la modalità più rapida per poterlo inviare ai clienti comodamente tramite e-mail o altre applicazioni web.

Conclusioni

Computo metrico guida: a cosa serve e quanto costa

Da quanto visto finora sono molteplici i vantaggi di redigere un Computo metrico. Un documento che permette alla ditta di valutare con attenzione i lavori ed i costi da sostenere. Dall’altro lato il committente ha a disposizione un dettagliato report degli interventi da fare con l’indicazione di misure, quantità, materiali e prezzi. Può inviarlo a diverse imprese e rendersi conto qual è l’offerta più conveniente.

Alessandro Mancuso

Commenti: Vedi tutto