Come ristrutturare i Sassi di Matera: idee per una casa


Cosa sono i Sassi di Matera? Un viaggio nella storia di case uniche al mondo e della loro trasformazione in abitazioni moderne, dotate di tutti i comfort. Quali materiali è possibile utilizzare e come procedere per ristrutturare gli interni e recuperare gli esterni. 

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-1


A cavallo di una gola, nel cuore della Basilicata, nel corso del tempo gli abitanti hanno dato vita ad uno dei più bei paesaggi dell’umanità. Case arroccate le une sulle altre, che sembrano quelle di un presepe. I Sassi di Matera, piccole costruzioni dall’aspetto insolito, sono oggetto di interesse sia turistico, ma anche economico.

Tanti i vincoli che cercano di mantenere inalterate il più possibile queste abitazioni, ma valgono soprattutto per gli esterni, mentre gli interni possono essere ristrutturati più liberamente. Tra scelte giuste di design e ricerca dell’essenzialità, tante soluzioni per ristrutturare con gusto e personalità un Sasso.


Leggi anche: Decorare sassi come complementi d’arredo

matera-02


Paesaggio culturale

Matera, una cittadina nel sud della penisola italiana, che ha una storia tutta da raccontare. Al di là delle vicende, che pure sono molto interessanti, a noi oggi resta l’immagine di un paesaggio unico al mondo. Siamo nel parco della Murgia materana, un vallone molto simile ad un canyon chiamato la Gravina, dove si inerpicano, l’una sull’altra, centinaia di case scavate nella roccia calcarea.

Bianco tufo per queste abitazioni a dir poco singolari che non hanno eguali da nessuna altra parte. Per questa ragione il paesaggio culturale dei Sassi di Matera, come si è soliti identificare questo complesso architettonico straordinario, è Patrimonio dell’Umanità.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-3

I Sassi: la storia

Matera nel 2019 è stata la capitale mondiale della cultura a testimonianza dell’incredibile capacità attrattiva di questo agglomerato di case e di storia. I Sassi di Matera sono un esempio di edilizia popolare diventato un’opera d’arte a cielo aperto.

Come sempre avviene a seguito delle grandi trasformazioni economiche, una parte della popolazione si ritrova tagliata fuori dall’attività produttiva e per vivere deve diventare creativa. Aumenta la concentrazione in queste case scavate nella roccia di tufo, le une sulle altre, con il pavimento di una che è il tetto di un’altra.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-4


Potrebbe interessarti: Calamite con sassi del mare

Vivere nei Sassi

Dopo un periodo di declino e di abbandono, negli ultimi trent’anni i basilischi si sono ripresi questo quartiere e lo hanno trasformato in un’attrattiva turistica con tutti i servizi legati ad esso. Tra vincoli opportuni e necessari è ancora disponibile una certa quantità di Sassi, case che spesso hanno necessità di essere ristrutturate. Molti gli investitori internazionali che vedono un’acquisto in questa realtà una scelta economicamente interessante.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-5

Le case di un tempo

I Sassi sono costituiti da rocce carbonatiche calcaree di origine marina, che si sono formate per sedimentazione e compattate nel corso di una lunga era geologica. La porosità della roccia ha reso possibile scavare per creare stalle, che nel tempo si sono trasformate in case.

Nicchie per alloggiare utensili e incavi ricavati in più punti dell’abitazione per creare dei vani, in questi open space dell’antichità. La struttura delle case resta quella di uno spazio indiviso, dove zona notte e zona giorno non hanno separazioni verticali e dove le condizioni di vita sono state molto difficili.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-6

Sassi: quanto costano

I vincoli per questo paesaggio sono numerosi affinché, questo scenario che racconta la sua cultura, non venga deformato e resti inalterata la sua capacità di testimoniare. Per chi sta pensando di investire ci sono soluzioni piccole e grandi, da 50 a 250 mq. Acquistando più unità sarà possibile organizzare in ognuna di esse le zone tipiche di una casa, lo spazio giorno e quello notte, altrimenti indivisi.

I prezzi di acquisto per una casa da ristrutturare sono di  1.500-2.000 euro al mq a cui vanno aggiunte le spese di ristrutturazione, che  variano da 1.000 a 1.500 euro al mq. I Sassi già ristrutturati valgono da 3.000 a 4.000 euro al mq, raggiungendo questo valore quando l’oggetto della compravendita gode della vista sulla Gravina.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-7

Consigli per una buona ristrutturazione

Il quartiere Sassi, sgomberato negli anni ’50 per mancanza di un sistema fognario e di tubazioni di acque pulite e di scarico, oggi ha questi servizi. Pertanto è possibile vivere lì con tutti i comfort che si conoscono. Chi acquista un Sasso e vuole ristrutturarlo consideri i vincoli che sono stati imposti dai Piani Regionali a garanzia della conservazione di questo patrimonio.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-8

Le opere di restauro per gli esterni degli antichi conci di tufo sono di tipo conservativo. Per gli interni è possibile operare delle ristrutturazioni totali,  pavimentazione, impiantistica e soluzioni per separare gli ambienti. Le aperture all’esterno, che sono molto poche, non sono estensibili, né modificabili. Il materiale utilizzato per ristrutturare è il tufo e il cotto.

Per tutto il 2020 gli interventi governativi in Italia hanno disposto il bonus ristrutturazione.  I proprietari  godranno della detrazione fiscale del 50% per i lavori di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione effettuati su edifici residenziali, fino al tetto di 96.000 euro di spesa.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-9

Nuove tecniche di intervento

I lavori vanno affidati a maestranze esperte nelle opere sui Sassi, per la particolarità del materiale e le sue caratteristiche conservative. I cantieri a cielo aperto, soprattutto in alcune zone del quartiere non possono essere installati, anche per mancanza oggettiva di spazio tra una casa e l’altra. Vietati anche i ponteggi e gli allestimenti necessari. Come fare allora per ristrutturare in esterno? La soluzione è data dall’edilizia acrobatica.

Si tratta di operare in quota su fune, basandosi su tecniche alpinistiche. Si evita il montaggio di ponteggi o l’uso di piattaforme aeree. In questo modo è possibile eseguire interventi rapidi ed efficaci, rispetto alle tecniche tradizionali.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-10

Idee per gli interni

Le volte ed i conci di tufo sono e devono restare i protagonisti, quindi qualunque intervento deve essere fatto con questo obiettivo. Laddove è possibile suddividete queste case in altezza, oltre che orizzontalmente. I soffitti a cupola, spesso molto alti, consentono con opere di soppalchi di avere due piani ad altezze nella norma.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-11

Strutture leggere, perché non dimentichiamo che la bellezza sta nelle forme, nelle volte e nelle nicchie, negli incavi e nelle finestre che sono poco più di feritoie. Per i pavimenti stesso criterio, preferite colori neutri e naturali dal bianco sporco al grigio cemento, con piastrelle grandi. Il parquet in una colorazione chiarissima, che ci darà la sensazione di ampliare gli spazi. Ottima anche una base senza alcuna fuga, realizzabile da un rivestimento in microcemento.

La separazione tra gli ambienti può essere accennata con delle leggere pareti in carton gesso, variabili nelle misure, certamente non a tutt’altezza. Dietro al letto, per creare uno spogliatoio o una zona armadio, una parete bassa sarà una soluzione molto utile.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-12

Il design indoor

I Sassi sono da riempire in punta di piedi, pochi mobili che vanno sistemati guardando alle mura. Scegliete le perimetrie a fare da contorno agli arredi per il riposo ed il relax, letti, divani e poltrone per intenderci. Esaltare le nicchie, affiancandole di singoli pezzi che le supportino, come piccole consolle o mobili, sempre dalle linee snelle. Bianco opaco ma anche lucido, tutto dipende anche dal colore del pavimento. Color ardesia e teak per puntate di colore, in un tavolino o in un mobile a muro.

Anche i tessuti che siano monocromatici e leggeri. Sì a tappeti, anche incrociati e sovrapposti, con cuscini grandi sul pavimento. Da non dimenticare il verde delle piante grasse, che saranno perfette anche per il tipo di clima nella maggior parte dell’anno.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-13

Nei bagni le docce si consigliano a filo, delimitate da pannelli in vetro. Lavabi su piani in legno e in microcemento. Le vasche in bianco candido con forme che imitano le tinozze che si usavano nell’antichità, prima del sistema idrico in casa. Nessun pensile per le cucine che si articolano in soluzioni anche lineari, ma tutte da appoggio al pavimento.

Faretti a led per illuminare i punti dove si svolgono le attività di preparazione di pasti e nel bagno. Per il resto affidatevi a lampade a pavimento e tante lanterne, disposte negli spazi naturali della casa, per un’atmosfera tutta da godersi.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-14

Gli arredi per l’esterno

Per gli esterni non è possibile inserire alcuna struttura, né tendaggio. Gli spazi dei terrazzini sono da preferire con mobili dalle forme lineari, bianco andrà benissimo. Una soluzione di struttura a rete delle sedute, intorno a tavolini dalle linee quasi impercettibili.

Pensate ad arredi che si confondano con il resto della struttura a nido d’ape di queste abitazioni tanto suggestive. Andranno scelte anche piccole panche in legno tenute al naturale, dalle forme rustiche, quindi con un piano spesso ed irregolare. Abbinatele a tavolini anche in vetro temperato anti rottura, circolari e di piccolo diametro.

Ristrutturare-Sassi-di-Matera-15

Ristrutturare i Sassi di Matera immagini

Lasciamo adesso il compito alle immagini di ispirarci. Idee e soluzioni altre per gli interni di queste abitazioni davvero ineguagliabili.

Fiorella Petrocelli

Commenti: Vedi tutto