Un profumo fai da te per auto: ecco gli ingredienti

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
14/10/2022

Per combattere il persistere di cattivi odori nell’abitacolo il consiglio è intervenire con prodotti come il bicarbonato, gli oli essenziali e la tradizionale lavanda. Il risultato è assicurato.

lavanda

Quante volte, entrando nella propria aiuto, si è avvertito un fastidioso odore di chiuso ed umidità? Sicuramente molte, tanto da indurre ad acquistare dei deodoranti creati appositamente. Peccato, però, che il più delle volte le due “fragranze” mischiate insieme creino un mix ancora più fastidioso ed insopportabile. Per non parlare di quando le profumazioni sembrano essere completamente inesistenti o, alle volte, talmente intense da essere tossiche.

Se  almeno una volta si è incorsi in tutti questi inconvenienti la soluzione ideale potrebbe essere quella di creare da soli un profumo per la propria macchina. Una piccola impresa che è sicuramente più facile di quanto non possa sembrare. Il segreto è usare tutti alimenti naturali reperibili senza alcun problema.

Il primo, ad esempio, si trova nella dispensa di ogni casa perché rappresenta quasi una soluzione universale alla maggior parte dei problemi casalinghi. Si tratta del bicarbonato di sodio. In questo caso basta metterlo in una ciotola e lasciarlo sul cruscotto della macchina per una notte. La mattina dopo tutti gli odori saranno stati assorbiti.

La seconda soluzione prevede la presenza discreta di un sacchetto con all’interno un batuffolo imbevuto in alcune gocce di olio essenziale. Potete scegliere tra profumazioni fresche come il limone, l’arancio dolce o la menta. Chiudete con uno spago e posizionate sul cruscotto. In questo modo si ottiene un abitacolo sempre fresco e piacevole.

Chiudiamo con un sacchetto di stoffa contenente della lavanda. Anche in questo caso si tratta di una soluzione piuttosto tradizionale ma sempre funzionante. Oltre che piacevole per l’olfatto. Per aumentare e far durare maggiormente il profumo basta aggiungere alcune gocce di olio essenziale. Il contenitore invece, dovrebbe essere realizzato preferibilmente in cotone, tulle o lino. In questo modo, infatti, si contribuisce a rendere l’effetto più intenso e durevole.