Timo Limone: perché coltivarlo ti darà soddisfazioni

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
07/10/2022

Nonostante siate dei neofiti del giardinaggio o non abbiate un talento naturale, questa pianta potrebbe essere l’elemento ideale da inserire sul balcone e in giardino. Il suo lato positivo più evidente, oltre l’aroma, è la resistenza a qualsiasi situazione.

timo-limone

Se state cercando una nuova pianta da inserire sul vostro balcone o per abbellire un angolo del giardino poco sfruttato, il timo limone potrebbe essere una soluzione. Si tratta di una specie di origine autoctona, il che vuol dire che proviene dalle zone mediterranee. Un particolare, questo, che garantisce una perfetta adattabilità al nostro clima. Oltre a questo, però, perché si dovrebbe scegliere proprio questa tipologia di pianta?

Innanzi tutto perché il suo profumo renderebbe gli ambienti sicuramente più piacevoli. In secondo luogo perché si tratta di un arbusto aromatico molto facili da coltivare e, proprio per questo, adatto anche a chi è alle prime armi con il giardinaggio. Per finire, è un elemento amico e assolutamente non ostile alle altre piante già presenti. A questo punto, dunque, andiamo a considerare alcune delle sue caratteristiche più interessanti.

La prima è sicuramente la robustezza. Il timo limone, infatti, può essere annoverato tra le piante forti. Il che vuol dire sfoggiare un’incredibile resistenza alle gelate ed ai climi secchi. In definitiva questo sempreverde riesce ad affrontare tutte le condizioni meno favorevoli e sopravvive, a differenza di altri, anche alla fioritura.

Strettamente collegata alla sua forza, poi, c’è anche una grande facilità per quanto riguarda la coltivazione. Infatti sono pochi gli elementi da non trascurare. Tra questi il non innaffiare troppo, esporla al sole e proteggerla dalle prime gelate.

Per finire, grazie agli oli essenziali formati dalle sue foglie, soprattutto se ben esposta ai raggi solari, questa pianta si difende da sola di insetti ed infestazioni. Gli unici potenziali nemici possono essere troppa acqua e la presenza di formiche allontanabili grazie ad un pesticida meccanico.