Stella di Natale, il segreto: ecco quando annaffiarla per farla durare più a lungo

La Stella di Natale è la pianta simbolo del periodo natalizio e molto spesso viene regalata ad amici e parenti per augurare un anno di abbondanza e rinascita. Scopri il segreto per farla durare più a lungo e l’orario perfetto per annaffiarla. 

Stella di Natale, il segreto: ecco quando annaffiarla per farla durare più a lungo
Stella di Natale

L’Euphorbia pulcherrima nota come Poinsettia o Stella di Natale (da non confondere con la rosa di Natale che è un elleboro), è un arbusto sempreverde che può raggiungere anche i 6 m di altezza. Contrariamente alla credenza popolare, i “fiori” delle stelle di Natale in realtà non sono affatto fiori. Si tratta, invece, di un insieme di foglie modificate chiamate brattee che si formano sulla pianta.

Man mano che la quantità di luce diurna si riduce durante i mesi invernali, le brattee “sbocciano” di colore. Anche se può accadere naturalmente, la maggior parte delle piante di poinsettia sono costrette all’oscurità un po’ presto. Tutto ciò fa in modo che le piante possano fiorire perfettamente in tempo per le festività natalizie.

Sebbene la brillante varietà cremisi delle stelle di Natale sia ancora la più popolare, ci sono varietà di brattee che fioriscono in bianco, giallo, salmone, rosa e persino arancione. E sono tutte belle da vedere!

Per farla durare più a lungo, basta seguire alcuni suggerimenti che riguardano soprattutto l’orario in cui annaffiamo la pianta. Esistono, infatti, alcune fasce orarie favorevoli come la mattina presto e la sera tardi. Vi starete chiedendo il perché e la risposta è molto semplice. In queste ore la temperatura è ideale ed il clima secco e mite favorirà l’evaporazione dell’acqua in maniera graduale e lenta.