Risparmio uso lavastoviglie: ecco alcuni trucchi

Grazie ad alcuni trucchi è possibile risparmiare sulle bollette quando usiamo la lavastoviglie: scopriamo di che si tratta.

washing-machine-1772579_960_720 (1)
Lavastoviglie a ciclo finito

La lavastoviglie ha un’utilità indubbia ed è ormai presente in quasi tutte le case degli italiani, eppure se non usata correttamente può comportare costi non indifferenti. Risulta infatti importante essere a conoscenza di alcuni trucchi per veder calare le proprie bollette in relazione all’utilizzo di questo elettrodomestico.

I consumi medi di una lavastoviglie variano dagli 1.8 ai 2,5 kw/h che, considerando l’ascesa del prezzo dell’elettricità e delle materie prime in generale, impongono alle famiglie sacrifici e sforzi non banali. Il consumo dipende dalla classe energetica, dall’acqua calda o fredda usata e dal ciclo di lavaggio.

L’acqua utilizzata, a differenza di ciò che pensano in molti, arriva persino all’80% in meno rispetto a quella usata nei lavaggi a mano. Un vantaggio considerevole in bolletta che, grazia a stratagemmi ben precisi, può essere ulteriormente arricchito.

Innanzitutto vi suggeriamo di usare la lavastoviglie solo a pieno carico, così da ottimizzare i costi, optando per un programma eco a risparmio energetico. Tutto ciò eviterà sprechi di detersivo, acqua ed elettricità, facendovi risparmiare preziosi soldini.

In alternativa, optate per saltare il pre-risciacquo e l’asciugatura, fasi del ciclo particolarmente dispendiose. Piccoli ma essenziali trucchi per risparmiare sino al 45% di energia rispetto a un ciclo completo di lavaggio.