Quando raccogliere i fiori edibili?

I fiori commestibili conosciuti come fiori eduli non sono solo fuori ornamentali che troviamo in cucina, ma fiori che si possono mangiare.

Violette
fiori eduli

Spesso quando troviamo i fiori nei piatti ci poniamo tante domande, in quanto sono procedute da tanti dubbi. Che sapore avranno i fiori commestibili? Si possono mangiare quando li troviamo nel piatto o bisogna accantonarli.

Ci sono davvero tante varietà di fiori edibili da mangiare sia crudi che cotti. Fiori come decorazione, ma anche fiori per le insalate, per il dessert, ma anche per i risotti.

La coltivazione dei fiori commestibili  è consigliabile  sia in giardino che in balcone, raccolti e mangiati senza pesticidi sono sempre più buoni e genuini.

La coltivazione dei fiori per la tavola è molto simile a quella dei fiori o delle piante per il puro prettamente estetico.

Il momento migliore della giornata per raccogliere i fiori commestibili sono le prime ore del mattino, quando sono ancora ricchi di acqua. Se non vengono utilizzarli subito, reciderli con gambi intatti e piuttosto lunghi, così da poterli mettere in acqua per conservarli meglio. In caso contrario dopo la raccolta,  si potssono avvolgere  in una carta assorbente umida, riponendoli poi nel frigorifero.

Quando si parla di fiori edibili le parti che si possono mangiare sono i petali.