Piante multifunzionali: belle da vedere e buone da mangiare

Molte specie di piante che attualmente coltiviamo vivono una doppia vita: sono belle da vedere e quindi risultano ornamentali ma spesso non sappiamo che sono buone da mangiare. Ecco alcune piante multifunzionali e i loro benefici.

Piante multifunzionali: belle da vedere e buone da mangiare
La Monarda

La civiltà moderna occidentale, essendo l’unica cultura a godersi il lusso delle piante esclusivamente per il puro gusto estetico, ha dimenticato che molti possono anche avere un buon sapore. Ad esempio la Monarda, conosciuta come “fiore del bergamotto”, è la classica pianta erbacea perennemente coltivata per i suoi fiori ornamentali. In realtà veniva usata dai nativi americani per la preparazione di un ottimo tè medicinale.

Allo stesso modo, ci sono le foglie dei pelargonium. Si tratta della classica pianta di aiuola che in realtà ha delle foglie meravigliosamente profumate che si presentano in una vasta gamma di profumi. Queste vengono mescolate ai cocktail o usate per profumare sciroppi da versare sulle macedonie.

L’eucalipto, invece, potrebbe non essere la prima pianta commestibile a cui pensi. Tuttavia le sue foglie hanno un profumo di erbe unico. Possono essere utilizzate per profumare crostate alla crema, crème caramel e gelati.

Anche le foglie di numerose piante di agrumi hanno molteplici benefici e vengono utilizzate nel mondo culinario. Il Citrus hystrix ad esempio, viene utilizzato nella preparazione di cibi tailandesi e malesi. Le sue foglie sono uno degli ingredienti principali di moltissime ricette. Quindi se hai voglia di coltivare e allo stesso tempo gustare la tua pianta, non hai che da scegliere!