Pericolo blatte? Ecco cosa fare

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
11/10/2022

Se trovate degli insetti scuri che camminano molto velocemente potrebbe trattarsi delle blatte. Per combatterle non lasciate del cibo incustodito sui fornelli, igienizzate il contenitore dell’umido e chiudete eventuali crepe.

Blatte
Blatte

Non è raro ed improbabile, almeno una volta nella vita, trovarsi ad affrontare la presenza indesiderata di insetti nella propria casa. Soprattutto se si ha la fortuna ma anche l’onere di avere un giardino. Tra tutti gli ospiti non invitati, però, i più temuti sono sicuramente le blatte. Ma come si individuano rispetto agli altri insetti? Iniziamo con il dire che sono inconfondibilmente nere e si muovono molto velocemente. Il loro scopo primario, ovviamente, è trovare del cibo, sfuggire al sole e ai luoghi freddi.

Per tutti questi motivi, dunque, la loro presenza si palesa maggiormente durante le ore serali, addensandosi in cucina o in bagno. Nel caso in cui si vedesse una blatta in pieno giorno, invece, il consiglio è di allarmarsi immediatamente. La sua presenza in orari non abitudinari, infatti, potrebbe rappresentare il formarsi di una colonia fin troppo grande.

Se, però, non avete avuto nessun segno tangibile della loro presenza, non è detto che non siano presenti in giardino o all’interno dell’appartamento. Un segno d’allarme, infatti, potrebbe essere il ritrovamento di piccole palline di escrementi in prossimità di tubature idriche o battiscopa.

Stabilito tutto questo, però, come evitare che si insinuino nella tranquillità delle nostre case? Il primo passo da fare è prestare attenzione a non lasciare residui di cibo incustoditi sui ripiani della cucina o sul piano cottura. Ricordiamo sempre, infatti, che il loro scopo è trovare delle fonti di sostentamento. Il secondo luogo cui è fondamentale prestare cura, invece, è il sacchetto dei rifiuti organici e il suo contenitore.

Per quanto riguarda il primo è bene chiuderlo con molta attenzione. Il secondo deve essere pulito per evitare che liquidi o residui si trovino a ristagnare sul fondo. Ultimo step, ma non meno importante, considera il controllo e la manutenzione delle fughe delle mattonelle e dei battiscopa. Ricordiamo, infatti, che questi insetti riescono ad entrare in casa grazie a delle fessure o crepe che mettono in comunicazione l’esterno con l’interno.