Lavastoviglie e caro energia: le buone pratiche per risparmiare

Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica
27/10/2022

La lavastoviglie è un grande alleato in cucina, ma utilizzarla in maniera scorretta porta a spendere molto in elettricità ed acqua. Scopriamo allora quali sono le buone pratiche per risparmiare in bolletta utilizzando correttamente questo elettrodomestico.

lavastoviglie-caro-energia
Lavastoviglie

Il caro energia sta causando gravi problemi alle famiglie italiane e per questo è bene sapere come utilizzare al meglio gli elettrodomestici presenti in casa. La lavastoviglie è molto comune e, a contrario di quanto si pensa, può far risparmiare molta acqua ed elettricità rispetto al lavaggio a mano. Tuttavia, se utilizzata in maniera scorretta, la lavastoviglie causa notevoli aumenti in bolletta.

Solo seguendo alcune buone pratiche è possibile evitare sprechi di energia e acqua. Ecco allora i consigli da seguire se siete soliti usare la lavastoviglie:

  • Nel caso possediate lavastoviglie ormai datate, sarebbe opportuno scegliere un modello più nuovo a risparmio energetico.
  • La lavastoviglie va utilizzata solo a pieno carico in modo da sfruttare al meglio energia, acqua e detersivo impiegati per ogni lavaggio.
  • Non è necessario effettuare un pre-risciacquo a mano se si possiede una lavastoviglie moderna, l’importante è eliminare i residui di cibo.
  • Meglio evitare il ciclo di asciugatura e far asciugare i piatti direttamente all’aria.
  • Usare il programma Eco è ideale per lavare piatti molto sporchi avendo un basso consumo idrico ed energetico.
  • È bene fare una corretta manutenzione della lavastoviglie pulendo il filtro, l’erogatore dell’acqua e i tubi di scarico.