La Paulownia, l’albero che pulisce l’aria

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
28/08/2022

Proveniente dalla Cina e donato ad Anna Pavlovna Romanova, figlia dello zar Paolo I di Russia, questo albero è in grado di assorbire l’anidride carbonica intorno a noi per permetterci di respirare meglio.

Paulownia

E’ risaputo che gli alberi sono essenziali per mantenere in perfetto equilibrio il nostro ecosistema. Non tutti, però, sono a conoscenza del fatto che esiste una determinata specie in grado di pulire l’aria introno a noi. Si tratta della così detta paulonia in grado di assorbire l’anidride carbonica nell’ambiente in cui si trova.

Per questo motivo, dunque, piantarlo nel proprio giardino potrebbe essere una scelta giusta, non solamente dal punto di vista estetico, ma anche da quello salutare. Ma quali sono gli aspetti che caratterizzano la paulownia? Innanzi tutto una crescita molto veloce arricchita da un insieme di fiori bianchi e lilla.

Conosciuta anche come il princess tree, ossia l’albero della principessa, questa pianta proviene direttamente dalla Cina e deve il suo nome  ad Anna Pavlovna Romanova, figlia dello zar Paolo I di Russia e regina dei Paesi Bassi. L’albero, infatti, le venne donato proprio durante il suo regno per omaggiare le nobili origini della sovrana.

Leggi anche Paulonia coltivazione

Al di là di questa provenienza nobile, la paulownia è conosciuta anche per essere un albero in grado di sopravvivere sempre e rigenerarsi in modo velocissimo, anche se viene abbattuta. Riprendendo il discorso sulla crescita portentosa, poi, ricordiamo che ogni anno può arrivare a crescere fino a 5 metri. Questo vuol dire che gli esemplari più giovani possono raggiungere i 15 metri di altezza, mentre quelli anziani toccano senza problemi i 20.