Il bonus pellet esiste veramente? Scopriamolo

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
03/10/2022

Una soluzione per affrontare la crisi energetica e l’aumento delle bollette nel prossimo inverno, potrebbe essere il pellet. Scopriamo i bonus e gli incentivi per l’acquisto e l’installazione.

pellet

Ormai è chiaro che, viste le difficoltà nell’acquisto e reperimento del gaso, ci si appresta ad affrontare una stagione invernale d’emergenza economica. Per contrastare l’aumento dei costi e delle bollette, però, sono state pensate alcune soluzioni che prevedono l’utilizzo di fonti energetiche alternative.

Una di queste, ad esempio, è l’incentivazione dell’uso del pellet attraverso un bonus cui tutti possono accedere. Almeno questa è la voce che ha iniziato a circolare nelle ultime settimane. In realtà, però, non esiste nessun tipo di incentivazione economica di questo tipo.

Nonostante questa evidente fake news, però, è bene sapere che esistono altre soluzioni e bonus che prendono in considerazione diverse opzioni e possibilità. Vediamo più nel dettaglio quali sono. Il primo è il Conto Termico. Si tratta di un incentivo per impianti di piccole dimensioni. Attenzione, però, a poter beneficiare di questo rimborso sono esclusivamente le Pubbliche amministrazioni, tra cui possono rientrare anche le imprese private.

Ma a quanto ammonta il vantaggio economico previsto dal Conto Termico? Il rimborso è del 65% sul totale della spesa affrontata per l’installazione della stufa a pellet. La domanda deve essere inviata al termine dei lavori. Nel caso la spesa sia pari a 5000 euro si ha diritto ad una integrazione con una sola rata. Se, invece, le cifre sono più alte, l’incentivo verrà erogato in diverse rate. L’elemento essenziale da conoscere, però, è che si ha diritto a questo bonus solo in caso del cambio di un impianto pre esistente e non di una installazione ex novo.

L’altra agevolazione cui far riferimento è il bonus ristrutturazione. La detrazione sull’IRPEF è pari al 50%  fino ad una spesa massima di 96.0000 euro. Anche in questo caso, però, ci sono delle limitazione da considerare. La stufa o il camino a pellet, infatti, devono avere un rendimento che non superi il 70%. La possibilità di richiedere questo bonus scade il 31 dicembre 2024.