Gas gratis da ottobre in una regione italiana? Vediamo quale

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
17/09/2022

Per affrontare l’inevitabile rincaro delle bollette del gas, la Regione ha formato una legge per stabilire un rimborso per i prossimi due anni. Vediamo chi può usufruirne e quali voci rientrano nelle spese decurtate.

bolletta

Si sa che le bollette sono sempre una nota dolente e, forse, lo diventano ancora di più di ritorno dalle vacanze estive. Dopo aver trascorso qualche giorno o settimana nella rilassatezza più totale, il ritorno a casa è spesso reso più pesante da una serie di pagamenti che ci aspettano. Questo autunno, però, sembra presentarsi con un volto tutto nuovo e più benevolo, almeno per i residenti della Basilicata.

Secondo la nuova legge regionale formata proprio in questi giorni dal presidente Vito Bianchi, infatti, ci dovrebbe essere proprio uno sconto notevole sulla bolletta del gas. Un’operazione che appare fondamentale e particolarmente legata al periodo storico che stiamo vivendo.

Il conflitto tra Russia ed Ucraina, infatti, ha messo subito in evidenza la problematica dell’acquisto di questo elemento e l’aumento del costo. Ma in cosa consiste questa agevolazione economica appena approvata dalla Regione Basilicata? Iniziamo con il chiarire che le bollette non saranno a costo zero. Il che vuol dire che non si potrà usufruire dell’uso del gas in modo gratuito. A spese del consumatore, infatti, saranno comunque calcolate determinate voci come gli oneri, il trasporto e la gestione dei contatori.

Il rimborso, previsto per i prossimi due anni, non è aperto a tutti. A poterne agevolare saranno le famiglie e gli enti pubblici. Esclusi, invece, gli enti pubblici economici e tutti coloro che utilizzano delle fonti di energia diverse dal metano come pellet, legna o riscaldamento a gas.